Questa attività non fa parte del network EccellenzeItaliane
Sei il proprietario? Richiedi l'ID anticontraffazione!
Certifica che la tua Azienda è in possesso dei requisiti richiesti per l’inserimento in Eccellenze Italiane e richiedere l’erogazione di un ID Anticontraffazione, che sarà impresso sul certificato e sulla vetrofania che provvederemo a consegnarti e potrai poi esporre al pubblico.
  HOTEL CASTELLO MIRAMARE Via Pagnano
04023 Formia (LT)

0771700138
Recommend an Excellence Se conosci un’attività che reputi eccellente, puoi segnalarcela e fare in modo che ottenga il giusto riconoscimento
Report
Foto
Accommodation & Tourism Hotel Paradiso

L'Hotel Paradiso è un moderno albergo 3 stelle in posizione privilegiata, ubicato in prima fila sul mare, lungo la Riviera delle Palme, uno dei tratti di costa più belli delle Marche: la struttura perfetta per trascorrere delle vacanze rigeneranti, all'insegna del relax!

Foto
Accommodation & Tourism Il Merlo Nero

una vacanza diversa, certamente rigenerante, sostenuta dalla vicinanza e facilità di raggiungimento ad ogni tipo di struttura... trarre giovamento dai raggi del sole fin dalle prime ore del mattino, respirando un'aria salubre... la possibilità di fare immediate passeggiate nei campi rimanendo all'interno della proprietà, a due passi dai più importanti musei Fiorentini...

Foto
Accommodation & Tourism Villa Della Porta Tra sogno e realtà, immersi nell’incanto della Penisola Sorrentina
Foto
hotels Hotel Cristall

L'Hotel Cristall, gestito direttamente dai proprietari, e' situato in posizione centrale a pochi passi dal mare!

Foto
Accommodation & Tourism Rifugio Alpino Toesca

Ristorante

Nel nostro rifugio potrai organizzare pranzi con la tua famiglia o con i tuoi amici, anche per gruppi numerosi!

Il nostro menu prevede:
- antipasti piemontesi e della tradizione alpina;
- taglieri di salumi e formaggi selezionati della valle;
- polenta della tradizione , con salsiccia, spezzatino e/o formaggi;
- dolci e torte fatte in casa;
- alternative per vegetariani e celiaci.

E ancora: birra Artigianale Anima, vini e digestivi del territorio.

L' acqua gasata di Sorgente.....

Cena della Luna nelle sere di Luna Piena ( ma non solo in quelle date).

Nel periodo estivo anche in settimana piatti tipici della zona e non solo....

E' gradita la prenotazione

tel. 0122-49526 (nei periodi di apertura, il cellulare non prende) 3462247806 (nei periodi di chiusura)


Tariffe


Pernottamento: 30 Euro / 15 Euro soci Club Alpino Italiano; sconto del 50% ai soci Giovani iscritti al Club Alpino Italiano (<18 anni);

Pasto completo (primo+secondo e contorno+pane + formaggio o dolce): 20 Euro;

Mezza pensione  (cena, pernottamento e colazione): 50 Euro / 43 Euro soci Club Alpino Italiano);

Pensione completa (cena, pernottamento, colazione e pranzo): 70 Euro /  63Euro soci Club Alpino Italiano).

Le tariffe non comprendono le bevande.

Tariffa ridotta per i bambini.


Prenotando con anticipo si organizzano soggiorni didattici per le scuole; ritiri per squadre sportive; campi estivi per ragazzi; escursioni con le Guide Natura del Parco Orsiera Rocciavrè.


Si ricorda che per il pernottamento presso il rifugio e' obbligatorio l'uso del saccolenzuolo. Si invitano pertanto i frequentatori del rifugio a dotarsi di sacco lenzuolo o lenzuola+federa. Presso il rifugio sono a disposizione sacchi lenzuolo in cotone che è possibile sia affittare per la notte (costo 5 Euro) che acquistare (costo 15 Euro).

Foto
Accommodation & Tourism Albergo Diffuso Valcellina e Val Vajont
Foto
Accommodation & Tourism Hotel Antica Rosa Il nostro scopo è di farvi trascorrere una Vacanza piacevole e serena...
Foto
Accommodation & Tourism Villa Ida Eventi e Ricevimenti

Immersi nella campagna riardese, tra ulivi secolari, alberi da frutto, piscina scenografica, ampi spazi aperti, e sala rustica calda ed accogliente!

Foto
farm holidays Agriturismo Panta Rei

L' azienda agricola , agrituristica "Panta Rei" sorge ai piedi del parco naturalistico del Parco Naturalistico del Monte Soratte, un' area naturale protetta che si estende per 410 ettari sulla superficie del monte dal quale prende il nome, nel territorio di Sant' Oreste, svettando nel paesaggio pianeggiante della Valle del Tevere, tra la via Flaminia ed il fiume a circa 40 Km, a nord di Roma.

Foto
farm holidays Il Gelso Agriturismo Azienda agrituristica nel cuore delle Marche!
Foto
Accommodation & Tourism Country House Sorelle Barnaba

Cosi come tutto il territorio della Puglia è inciso dalle cosiddette lame (solchi torrentizi di origine carsica, percorse per secoli dalle acque di ruscellamento superficiale) anche la proprietà della famiglia Barnaba, quella di contrada Stomazzelli, è caratterizzata fortunatamente da questo meraviglioso e tipico elemento paesaggistico. Non a caso questo “segno” naturalistico distintivo di cui vantarsi è correlato al nome dell’antica famiglia che possedeva la dimora, ossia i Taveri. Anche questa lama è poco profonda, breve e tortuosa (anche se spettacolare), come tutte quelle che sono diffuse sul versante adriatico e presenta un tipico profilo ad “U”, creatosi per una ridotta altezza delle pareti e per un fondo largo e piatto. Le acque, che hanno scavato le lame, scorrono oggi nel sottosuolo e sfociano con sorgenti carsiche in prossimità del mare o in mezzo alle sorgenti marine. La presenza di acque nelle lame, proprio per l’elevata penetrabilità dei terreni, è riscontrabile oggi solo in occasione di precipitazioni intense. Anche nelle proprietà della famiglia Barnaba, i fianchi della lama non sono particolarmente ripidi e sono scanditi su ampie gradinate a varie altezze. Inoltre, si scorgono terrazzamenti, porzioni di antichi fondi valle e testimonianza di una fase di scarsa erosione, mentre i salti tra di essi sono il risultato di fasi di intensa erosione.


Ideale per una passeggiata

Il fondo della lama si presenta poi ampio e pianeggiante, adatto quindi ad essere coltivato o a lasciar liberi animali al pascolo o godersi delle salutari camminate. Le condizioni climatiche, la morfologia, le presenza di terra fertile sul fondo, di grotte carsiche lungo i fianchi tufacei delle lame, hanno fatto di questi siti degli ambienti peculiari anche dell’agro monopolitano, da sempre, come ci ricordano tante testimonianze storiche, luoghi privilegiati per l’insediamento. Lo confermano i numerosi insediamenti rupestri, in parte siti in grotte carsiche e in parte scavati nei fianchi tufacei della lama, i terrazzamenti delimitati dai muretti a secco per le colture arboree, la presenza vicina di masserie fortificate o dimore storiche, con trappeti e ovili in grotta, presenti lungo i cigli delle lame. All’interno della lama sono intervallati tratti in cui è ancora presente una vegetazione naturale, caratterizzata dalle essenze tipiche della macchia mediterranea e tratti coltivati per lo più a uliveti, vigneti e orti.


Riconciliarsi con la natura

Oggi sono asciutte e continuano a canalizzare le acque soprattutto durante le “mene” (grandi precipitazioni di pioggia) trasportando i materiali disgregati. Per la presenza della depressione naturale, sopravvivono ampie tracce di un paesaggio naturale originario, per cui è stato possibile individuare due distinti tipi di ambienti naturali e di ambienti: l’uno “costruito”, localizzato, nel territorio pianeggiante, l’altro “spontaneo” che si estende nella depressione naturale e caratterizzato dalla presenza di specie vegetali a sviluppo naturale come il carrubo, l’alloro, il rovo, il leccio, il fragno, mentre lungo i costoni, nei punti più rocciosi e aridi, crescono piante di caprifoglio, biancospino, asparago selvatico, ecc.. Non mancano erbe aromatiche usate in cucina come timo, menta, salvia, ruta e quelle medicinali come la borragine e la salsaparicina. Piuttosto varia è anche la fauna. Infatti, oltre a specie di animali facilmente adattabili al mutamento delle condizioni ambientali come ad esempio, la volpe, rane, ricci di terra, la lama ospita anche animali più interessanti come, ad esempio, la donnola o la faina. Sempre sotto l’aspetto naturalistico quella della famiglia Barnaba può considerarsi una tra le aree più interessanti della provincia di Bari e la sua biodiversità è una ricchezza da salvaguardare attentamente, per le particolari piante scomparse altrove e che si sono salvate per la difficoltà di raggiungere determinati luoghi della lama e per le condizioni naturali della stessa.