L’iniziativa, che da poco ha chiuso le iscrizioni, intende valorizzare l’impegno delle imprese di tutte le dimensioni che abbiano realizzato progetti di volontariato d’impresa nella Comunità, con l’obiettivo di accrescere nelle persone le competenze necessarie per superare le barriere di ingresso al mondo del lavoro. Sono 22 i Paesi europei che partecipano al Premio e la Fondazione Sodalitas, che supporta le proprie imprese aderenti nello sviluppo di progetti di volontariato d’impresa, è stata scelta come partner del Premio per l’Italia.

L’impegno sociale coinvolge due terzi delle imprese medio-grandi del nostro paese, per un giro di finanziamenti intorno al miliardi di euro. A delineare il quadro è un’indagine realizzata da Swg. Non c’è dubbio che ad attrarre la responsabilità sociale d’impresa sono soprattutto le iniziative umanitarie, destinatarie di due terzi dei finanziamenti, poi quelle a favore del patrimonio culturale, seguite da quelle destinate all’ambiente e alla sostenibilità e dai miglioramenti delle condizioni di lavoro. Un esempio è il progetto, documentato nel libro fotografico ‘Kami, la missione dell’energia’, di Terna, Coopi e Luiss. Il risultato di questi incontro è una nuova linea elettrica lunga 37 km che collegherà entro il 2011 le centrali di Quehata e Chinata alla rete boliviana diventando il motore di uno sviluppo sostenibile per tutta l’area di Kami.

In Holcim (Italia), azienda leader nel panorama dei materiali per le costruzioni, proprio ieri si è svolto il Community Day, l’appuntamento consueto con il volontariato aziendale che a partire dal 2007 ha luogo abitualmente. L’azienda così ha offerto ai propri dipendenti l’opportunità di essere protagonisti attivi per un giorno presso alcune realtà impegnate a supporto del territorio, di conoscere più da vicino l’opera che tanti volontari svolgono ogni giorno e di testimoniare quindi i valori aziendali di Responsabilità Sociale, nonché l’impegno costante nei confronti della Comunità locale e dello Sviluppo Sostenibile. Hanno aderito 41 i dipendenti: 25 nell’area di Merone e 16 nell’area di Ternate.

Ma da quest’anno è stata introdotta un’importante novità: i dipendenti hanno avuto la possibilità di donare alle realtà coinvolte parte o tutta la propria giornata di lavoro, in aggiunta al contributo economico che, come sempre, arriva dall’azienda. A questo proposito si sono raccolte 45 donazioni per un totale di 259 ore. Quattro le organizzazioni no profit selezionate. Si tratta di realtà localizzate nei bacini di influenza delle unità produttive di Merone e di Ternate.

La pasta De Cecco, invece, per il secondo anno consecutivo sostiene la campagna Every One di Save The Children. Con alcuni confezioni regalo preparate ad hoc per il Natale, l’azienda contribuisce a finanziare il progetto triennale di salute materno-infantile in Mozambico ed a migliorare la qualità dell’offerta sanitaria per 22 mila bambini con meno di 5 anni, 5.400 donne incinte e 24.000 donne in età riproduttiva.
In Italia, dunque, il terreno sta diventando sempre più fertile e reattivo alle tematiche sociali ma manca ancora qualcosa. Tra gli elementi di freno allo sviluppo definitivo di una responsabilità sociale delle aziende, il 43,2% individua la mancanza di ritorni immediati, seguita dalla cultura manageriale (31,1%). In alcuni casi, dietro gli interventi manca ancora una progettualità ed è per questo che i quattro quinti delle aziende avvertono la necessità di formare nuove figure professionali più attente alle esigenze delle imprese e della società. Per il futuro, dunque, la parola d’ordine è formazione.

Foto
notizie Ristorante Pizzeria Casanova: una location suggestiva per il Made in Italy in Germania Il Ristorante Pizzeria Casanova è situato a Freiburg in una location suggestiva che ispira le atmosfere vissute dal Casanova durante i suoi numerosi viaggi in giro per l’Europa. Il signor Matera Corrado se ne è innamorato a prima vista tanto da acquistarlo per poter realizzare il progetto di aprire il suo ristorante italiano all’estero.
Foto
notizie Tosca Cafè & Enoteca: la passione intramontabile di Elio Bevilacqua per l’arte culinaria italiana raggiunge l’Azerbaijan   La cucina italiana è sempre fonte di successo all’estero. Ce lo dimostra il ristoratore e chef Elio Bevilacqua, originario della Calabria, che ha aperto con tanta motivazione il ristorante italiano Tosca Cafè & Enoteca con l’intento di promuovere l’autentico Made in Italy nello stato di Azerbaijan precisamente nella cittadina di Baku. Da anni è impegnato nell’offrire ai suoi clienti un menù variegato con il meglio delle nostre tradizioni culinarie. Il successo della cucina del Tosca Cafè & Enoteca risiede nella genuinità di prodotti freschi che Elio seleziona personalmente e importa dall’Italia periodicamente, dall’olio d’oliva, alla burrata e ai salumi oltre ai vini speciali che troverete solo presso questo ristorante.
Foto
notizie Ristorante L’istrione, passione autentica per le tradizioni culinarie calabresi   Il ristorante L’Istrione, a Stilo (RC), nasce nel 2016 da un sogno e da una passione illimitata per l’arte culinaria e la musica della famiglia Tassone. Immersi in un’atmosfera familiare e rustica potrete gustare i piatti tipici della tradizione culinaria calabrese rivisitati in chiave moderna a cui Francesco Tassone e la sua famiglia ha aggiunto un inimitabile tocco di eleganza. Ciò che rende speciali i suoi piatti non è soltanto l’aspetto estetico che ammalia i suoi clienti, ma anche l’attenta selezione di prodotti locali che donano ad essi un gusto inimitabile. La cura dei dettagli contraddistingue la cucina del ristorante L’Istrione dove si respira un’aria famigliare e serena. Francesco e il suo staff saranno lieti di orientarvi non solo nel mondo culinario calabrese attraverso la valorizzazione dei prodotti locali ma anche nell’universo della birra artigianale. Presso L’Istrione trovate una vasta scelta di birre originali speciali che potrete accostare con le pietanze che sceglierete e grazie alle quali i sapori mediterranei saranno valorizzati e accentuati. Non sarà difficile appassionarvi a questi mondo grazie alla professionalità di Francesco e il suo staff. Per i veri appassionati c’è la possibilità di acquistare cesti assortiti di birre speciali da regalare ad amici o parenti, per qualsiasi tipo di occasione. L’obiettivo di Francesco Tassone e la sua famiglia è quello di differenziarsi in questo settore che è vero che richiede tanti sacrifici ed energie ma che nel perseguimento dei propri obiettivi è in grado di gratificare tanto anche umanamente. Ce ne parla Francesco Tassone in questa esclusiva intervista.
Foto
notizie Azienda Agricola Serena Minieri, amore autentico per la natura e la semplicità   L’azienda Agricola Serena Minieri si trova a Marmorassi, un paesino che sorge sulle colline liguri, distante circa cinque km da Savona. È un’azienda a conduzione familiare che si tramanda di generazione in generazione. Dal 2018 Serena la gestisce con tanta passione e amore dopo un’infanzia trascorsa in mezzo alla natura. La sua famiglia infatti le ha insegnato tanto sul lavoro dei campi. Da essa ha appreso cosa significa la semplicità e la qualità dei prodotti che quotidianamente coltiva per offrire solo il meglio alla sua vasta clientela. Presso la sua azienda potrete acquistare prodotti freschi al 100% naturali e a Km 0. Serena offre anche una vasta gamma di confetture, tisane, oli, miele, vino. Sono ordinabili anche on line da tutta Italia. Assaggiando i prodotti dell’Azienda Agricola Serena Minieri scoprirete il vero sapore del biologico, coltivato senza uso di pesticidi e fertilizzanti chimici. La sua tipologia di lavoro che si sta tanto diffondendo nel mondo femminile imprenditoriale ha tanto da donare e fare imparare. Il contatto con la natura è infatti qualcosa di terapeutico. Ce ne racconta e ce lo consiglia con tanto entusiasmo, Serena Minieri in questa esclusiva intervista.