Durerà 16 giorni la settima edizione di “Vinòforum – Lo spazio del gusto”, l’evento di degustazione ed enogastronomia, in programma a Roma nello spazio dei giardini compresi tra il lungotevere Maresciallo Diaz e viale del ministero degli Affari esteri dal 28 maggio al 12 giugno. Un villaggio di diecimila metri quadrati interamente dedicato al vino, un percorso attraverso più di cinquecento aziende espositrici che presentano in degustazione circa 2.500 etichette.

Uno spazio che, secondo gli organizzatori, offre la possibilità di contatti diretti tra produttore e consumatore in un contesto informale. Sedici giorni di degustazioni, eventi e iniziative su tutto ciò che circonda il mondo enogastronomico, oltre a essere l’occasione per essere presenti sul mercato e conoscere in anticipo le tendenze del settore. Sulla manifestazione, che ha ricevuto il patrocinio dell’assessorato alle Attività produttive del Campidoglio, è intervenuto l’assessore capitolino Davide Bordoni: “Il vino, insieme al territorio e alla cultura di cui è espressione, è senza dubbio una delle ricchezze più importanti del sistema Italia, riconosciuto nel mondo e potenziale veicolo di forte sviluppo produttivo e turistico al pari del patrimonio artistico e monumentale. Oggi il vino è la punta di diamante delle esportazioni agroalimentari e del Made in Italy a tavola. L’interazione tra le diverse filiere produttive e quelle legate all’accoglienza, oltre alla cooperazione tra pubblico e privato, hanno determinato vere e proprie situazioni di sviluppo economico locale, dando luogo a marchi di successo conosciuti in tutto il mondo. Per sviluppare la competitività del nostro sistema enoturistico e il Made in Italy, una manifestazione come Vinòforum, giunta alla sua settima edizione, assume ancora di più il carattere di appuntamento ideale per promuovere occasioni di incontro tra distributori, buyer, ristoratori e consumatori. Questo evento romano – conclude Bordoni – è inoltre ideale per avvicinare il pubblico alla degustazione e alla conoscenza di un prodotto che rappresenta un’eccellenza dell’economia italiana, laziale e romana. Non meno importante è la possibilità di stimolare lo shopping di qualità; con Vinòforum abbiamo l’occasione per rafforzare lo sviluppo economico del settore e la tipicità dei prodotti che il nostro territorio è in grado di esprimere”.

Foto
notizie Ristorante Pizzeria Malafemmina Chef Efrem Branca: come sperimentare con creatività il meglio del Made In Italy in Spagna   La Malafemmina Chef Efrem Branca è un ristorante italiano situato a Lugo, in Spagna, dove poter gustare il meglio del Made in Italy, frutto dell’esperienza e della professionalità di Chef Efrem Branca, originario di Milano. Egli ha viaggiato tanto e ha maturato tanta gavetta nel settore della ristorazione. Presso la Malafemmina è possibile mangiare la “vera pizza napoletana” e la pasta fresca e all’uovo nel pieno rispetto delle ricette della tradizione italiana. il menù nel quale vi avventurete è variegato e nel pieno rispetto della stagionalità dei prodotti autentici italiani. Esso soddisfa le esigenze di ogni palato. Vi troverete anche una vasta scelta di prodotti e pietanze, accuratamente selezionati per celiaci e vegani.
Foto
notizie Ristorante Buca di Bacco: un’esplorazione suggestiva della cucina italiana a Bruxelles Il successo del Ristorante Buca di Bacco a Bruxelles si basa sulla professionalità e la passione di Salvatore per il suo lavoro da chef e la passione smisurata e indefinibile per l’arte culinaria italiana.
Foto
notizie La Fabbrica Pasta Cianci: la combinazione perfetta tra passione, fantasia e professionalità in un piatto di pasta indimenticabile Da circa due anni e mezzo La Fabbrica Pasta di Enzo Cianci è il luogo più amato a Ginevra per gustare un piatto di pasta d’eccezione, preparato con tanto amore, fantasia e professionalità.