imgres

 

Nonostante le bizze del tempo è ora di pensare alle vacanze e quale migliore occasione per visitare una delle nostre meravigliose località? Sono infatti 269 le spiagge che hanno ottenuto la Bandiera Blu, il prestigioso marchio sinonimo di garanzia ed eccellenza.

Secondo una ricerca della Fee (Foundation for Environmental Education) che oggi alla presidenza del Consiglio dei Ministri, sono 140 le località rivierasche italiane e 62 gli approdi turistici che potranno fregiarsi, la prossima estate, del riconoscimento Bandiera Blu 2014. Un totale di 269 spiagge, che corrispondono circa al 10% di quelle premiate a livello internazionale. Trend in crescita delle località rispetto al precedente anno, cinque in più rispetto alle 135 del 2013, con 15 nuovi ingressi, ma anche 10 uscite.

In particolare, la Liguria mantiene 20 località, con 2 uscite e 2 nuovi ingressi, e guida la classifica nazionale, con 18 località; segue la Toscana che acquista una bandiera e, con 17 località, le Marche che ne perdono una rispetto allo scorso anno. La Campania riconferma le 13 bandiere e anche la Puglia le 10 dello scorso anno, ma con un’uscita e un ingresso.

L’Abruzzo perde 4 bandiere andando a quota 10 mentre l’Emilia Romagna aumenta a 9. Il Veneto raggiunge quest’anno le 7 bandiere con un nuovo ingresso, il Lazio ne conquista 2 raggiungendo quota 7, la Sardegna è presente con 6 località, avendone persa una e la Sicilia aumenta la sua presenza con 2 nuove località arrivando a 6 bandiere; la Calabria è presente quest’anno con 4 bandiere, una in più dello scorso anno, il Molise conferma le 3 bandiere. Friuli Venezia Giulia conferma le 2 bandiere dell’anno scorso come la Basilicata con 1 bandiera.

Un incremento anche per quanto riguarda i laghi: 1 bandiera per la Lombardia, 1 per il Piemonte che ne perde una e 5 per il Trentino Alto Adige che aumentano di 4.

Redazione Eccellenze Italiane

 

Foto
notizie La Mariposa de Franz, un viaggio emozionale di esplorazione culinaria   Nella cittadina spagnola di Murcia, vi è il ristorante La Mariposa de Franz in cui si possono gustare i tradizionali piatti italiani preparati rispettando le ricette che si tramandano di generazione in generazione. Aprendo nel 2012 questo ristorante italiano, Francesco D’Amico ha voluto concretizzare il sogno di promuovere l’autentico Made in Italy all’estero offrendo la qualità e la genuinità che fanno la differenza. Inoltre attraverso la cucina de La Mariposa De Franz è possibile intraprendere un viaggio sensoriale ed emozionale che lascerà il segno. Immersi in un’atmosfera calorosa, accogliente e conviviale ci sentirete come se foste in Italia. Presso La Mariposa De Franz, oltre ai piatti tipici della tradizione culinaria italiana, si può mangiare la tanto famigerata pizza napoletana farcita con ingredienti di alta qualità, provenienti direttamente dall’Italia e cotta su forno a legna. Grazie alla sua ampia carta dei vini italiani il signor Francesco D’amico vi orienterà verso l’etichetta che ben si abbina ai piatti che sceglierete. Imperdibili sono le serate di degustazioni vini abbinate ad una determinata specialità. Di fatti nel campo della ristorazione non si finisce mai di imparare e sperimentare. È ciò che ci racconta con tanto entusiasmo Francesco D’amico in questa esclusiva intervista.
Foto
notizie Il sogno californiano della famiglia Romeo. La tradizionale cucina italiana che ha conquistato i palati degli americani.
Foto
notizie Pankina: un kasher-gourmet al centro di Tel Aviv Nel quartiere di Dizengoff c’è un ristorante italiano che coccola i suoi clienti con la cucina italiana di pesce, rispettando alla lettera le regole della cucina ebraica
Foto
food&wine El Panzerocho: il panzerotto Made in Italy dalla Puglia alla Spagna El Panzerocho è una pizzeria italiana situata nel quartiere universitario e più giovanile di Siviglia in cui è possibile gustare pizze prelibate dai nomi particolari e divertenti come la Brasciola, la Berlusoni, la Pasquale, la Colosseo, la Firenze che richiamano la nostra italianità , molto apprezzata dal popolo spagnolo.