La tv digitale rappresenta un'opportunita' in piu' per accedere ai servizi della Pubblica Amministrazione. Questo il tasto piu' battuto dal Ministro per la Pubblica Amministrazione, Renato Brunetta, durante il suo intervento alla V conferenza nazionale sulla Tv digitale in corso a Milano.

''La Tv – ha spiegato Brunetta – e' un oggetto familiare che crea un rapporto di fiducia con i singoli membri della famiglia e questo strumento puo' essere un canale per fornire servizi ai cittadini insieme alla altre modalita' che gia' esitono per parlare con la Pa. La tv – ha aggiunto – diventa interattiva e puo' portare a casa i servizi della Pubblica Amministrazione, non solo informazioni ma anche opportunita' e servizi''.

Inoltre, ha proseguito Brunetta, ''la tv digitale da' anche la possibilita' di fornire servizi a diverse fasce della popolazione'' e per farlo ''non sono necessari grandi investimenti'' perche' ''gli investimenti sono quelli gia' in essere''.

La sfida, secondo Brunetta, si gioca sul terreno dei contenuti: ''Ci vuole fantasia nei contenuti, e la Pa deve fornire contenuti alle famiglie ad esempio informando i cittadini sulle possibilita' offerte dagli incentivi''. Ma il dato certo, ha ribadito il Ministro concludendo, e' che ''la tv digitale cambia la Pa e cambia anche il modo dei cittadini di confrontarsi con essa''.(ASCA)

Foto
notizie Jhonny Paranza: da Livorno il re indiscusso della frittura  Un’idea fondata sul coinvolgimento del pubblico e la cucina espressa per un prodotto dall’alto standard qualitativo