L’estate 2011 sarà caratterizzata dalla crescita di turisti italiani (+1,9%) e stranieri (+1,8%) che arriveranno in Italia ma il fatturato rimarrà pressochè invariato (+0,2%) e questo si traduce, per gli operatori, in una contrazione della spesa media dei turisti.

L’indagine congiunturale svolta dal Ciset, in collaborazione con Federturismo-Confindustria su un campione di 600 operatori turistici italiani appartenenti a vari settori (alberghi, aziende termali, tour operator, ecc.) evidenzia una rinnovata capacità di attrazione dell’Italia, considerata più sicura di altre destinazioni potenziali concorrenti come Egitto e Tunisia.

Le previsioni riguardano i flussi turistici verso l’Italia da 4 aree (vedi tabella): l’Area Mediterranea (Francia, Spagna, Portogallo e Grecia), l’Europa Centrale (Germania, Austria, Svizzera, Belgio e Olanda), il Nord Europa (Svezia, Norvegia, Finlandia, Danimarca, Regno Unito e Irlanda) e l’Extra Europa (Usa, Canada, Australia, Giappone, America Latina e Africa).

Nel 2011 la crescita totale degli arrivi confermerà dunque la ripresa in atto, anche sul fronte degli arrivi dai 21 paesi tradizionali (+2,3%). Dovrebbe in particolare mantenersi positivo il trend dai paesi emergenti (in particolare Sud-Est asiatico, Cina, Est Europa).

Tra i mercati tradizionali, sarà l’extra Europa a trainare la dinamica, grazie al previsto riequilibrio dollaro-euro, al migliorato clima di fiducia nell’economia americana e alle performance attese nei paesi dell’estremo oriente.

L’agriturismo e il turismo verde in genere, con le crociere, saranno le tipologie di turismo che registreranno la crescita più vivace nel periodo tra maggio e ottobre, seguite dal turismo fitness e benessere. Positiva la dinamica anche per il turismo culturale e d’arte e la vacanza al mare e ai monti. Male il turismo d’affari e congressuale che, al calo fisiologico stagionale, sommano gli effetti della congiuntura incerta.

Fonte dati: CISET

Eccellenzeitaliane.com

Foto
notizie Ristorante La Briscola, la vera esperienza italiana Viene valorizzato tutto il territorio, con pietanze e vini delle diverse regioni italiane da nord a sud
Foto
notizie Osteria Piemonte In una vecchia fabbrica per la produzione di macchine agricole, sapori e piatti tipici del cuneese
Foto
notizie Come ti porto il sole in cucina, “La Storia” di Emilio Uva L'eredità del fondatore Mario raccoglie ottimi frutti in Olanda
Foto
notizie Ristorante Pizzeria Fiorello Sapori italiani in Costa d'Oro