Una mappa dettagliata e informazioni per sagre, feste, santi patroni, grandi scorpacciate e abbondanti bevute: tutto questo è contenuto nella seconda edizione di “Sagre e Turismo in Sicilia” . 545 sagre l’anno per 4 milioni di visitatori che coinvolgono almeno 40.000 produttori ed artigiani e movimentano una economia di circa 40 milioni di euro.

Dalla mitica sfingia alla trota, dal carretto ai funghi, dal cioccolato alla pasta con le sarde. Una vera e propria guida dedicata alle iniziative e manifestazioni nel territorio siciliano: è “Sagre e turismo in Sicilia”, ultimo lavoro di Michele e Antonino La Tona presentato martedì 5 aprile all’ex Oratorio di Sant’Elena e Costantino a Palermo.

In italiano e in inglese, e con il supporto di schede, immagini, grafici, itinerari turistici e culturali, curiosità, notizie storiche, il libro racconta, come spiegano gli autori: «la Sicilia che produce, la Sicilia della tradizione, la Sicilia che affida alle sagre e alla festa il compito di sviluppare la propria economia e valorizzare il proprio territorio, i prodotti dell’agricoltura, della zootecnia, della pesca, della pastorizia».
Sono ben 545 le sagre censite nelle nove province e in 311 comuni siciliani, con schede dettagliate su prodotti tipici, feste religiose, territorio, itinerari turistici e culturali, curiosità, eventi di degustazione, iniziative collaterali.
Michele La Tona svolge da oltre trentacinque anni la propria attività nell’ambito del teatro e dello spettacolo. Ha collaborato con varie testate giornalistiche ed è autore di saggi come “Camus, testimone di libertà”, “La vera storia della baronessa di Carini”, “Come nasce un teatro stabile”, “Appunti di teatro”.
Già consulente per il Comune di Palermo per le attività teatrali e culturali, è tra i fondatori del Teatro Biondo Stabile di Palermo. Attualmente è direttore oganizzativo della Fondazione Orestiadi di Gibellina. “Sagre e Turismo in Sicilia”, scritto a quattro mani con il figlio Antonino per Mela Cult, è già in libreria.

Eccellenzeitaliane.com

Foto
notizie Ristorante Baglio del Falco, la passione intramontabile per la cucina mediterranea dei Fratelli Licciardi   Il Ristorante Baglio del Falco è il posto più suggestivo della zona di Cefalù in cui poter gustare la cucina italiana dal sapore mediterraneo. È una cucina ricca di tradizioni e alla quale i Fratelli Licciardi hanno saputo apportare con tanta creatività ed esperienza un tocco di innovazione. Il Ristorante Baglio del Falco è immerso in un’atmosfera particolare caratterizzata da olivi secolari che regnano sovrani. Qui sarete accolti con tanta convivialità da uno staff competente che vi orienterà in un viaggio di sapori unici nel loro genere. Oltre a mangiare una pizza gustosa con alla base dell’impasto solo grani siciliani ben selezionati che le fanno acquisire leggerezza e digeribilità potrete avventurarvi nella scelta di una varietà di primi e secondi che variano in base al pesce pescato in giornata nel mare locale e selezionato direttamente dal pescatore. I Fratelli Licciardi infatti ci tengono tanto a donare ai loro clienti un’esperienza unica ed indimenticabile nel loro ristorante che è diventato la loro passione di vita e al quale dedicano tempo, energie, amore ed entusiasmo. Ce lo raccontano in questa esclusiva intervista.
Foto
notizie Requisiti Generali MADE IN ITALY - ECCELLENZE ITALIANE
Foto
notizie Il “Delicato” Ristorante Italiano: l’amore sconfinato per il Made in Italy del signor Nicola Il Delicato è un incantevole ed elegante ristorante italiano situato nella città di Alphen aan den Rijn nell’Olanda meridionale. Qui è possibile gustare la vera cucina italiana e la pizza più buona grazie alle abilità da pizzaiolo e chef del signor Nicola.
Foto
notizie The Forge Pub  Aperitivi italiani in Irlanda