Per stare al passo con i tempi e non perdere quel valore aggiunto, costituito da circa 5milioni di Veneti nel Mondo, la Regione Veneto lancia nuovi servizi per salvaguardare quel legame imprescindibile con i propri emigrati, il tutto attraverso i new social media.

La Regione del Veneto lancia sul web un sito internet, un canale Youtube ed una fanpage su Facebook per rafforzare ma soprattutto ringiovanire, anche on line, il suo rapporto con i “Veneti nel Mondo”, un grande ed apprezzato universo di emigrati e oriundi composto da quasi 5 milioni di persone residenti in decine e decine di paesi del mondo.Questa task force virtuale è stata presentata oggi a palazzo Balbi, sede della Giunta regionale, dall’assessore ai flussi migratori Daniele Stival, che era affiancato dai rappresentanti delle diverse associazioni provinciali dei Veneti nel Mondo.

“Vogliamo essere vicini ai nostri emigrati ed alle giovani generazioni anche senza lunghi e costosi spostamenti e viaggi aerei – ha detto Stival – ed il web in questo sarà di prezioso aiuto: potremo infatti dialogare in tempo reale, scambiarci idee e proposte, unire pressoché quotidianamente il nostro Veneto all’altro grande Veneto che ci fa onore in tutto il mondo. La rete – ha aggiunto Stival – è il canale di comunicazione dei giovani per antonomasia, ed ai giovani puntiamo a rivolgerci con sempre maggior intensità per creare occasioni di sviluppo economico, ragionare sulle opportunità professionali per il loro futuro, creare un dialogo continuo”.

La Regione tiene a precisare che l’intera operazione è a costo praticamente zero, perché il tutto è stato creato e sarà gestito utilizzando forze interne all’amministrazione. Il nuovo corso è stato ben simboleggiato da tre collegamenti via Skype con il vicepresidente della Consulta dei Veneti nel Mondo Luciano Sacchet dall’Uruguay, con la coordinatrice del Meeting dei Giovani Veneti nel Mondo Antonella Serafin dal Sudafrica e con il vicepresidente dell’associazione Nuovi Veneti del Terzo millennio Michele Grigoletti dall’Australia. Tutti hanno commentato con grande favore la nuova iniziativa e si sono detti pronti a collaborare e certi che i contatti tra il Veneto ed i Veneti nel Mondo troveranno nuova linfa grazie proprio alla rete.

La rivista telematica dedicata ai Veneti nel Mondo ha ripreso nuovo vigore, dopo un’accurata ristrutturazione del layout e dei contenuti. Cliccando suhttp://venetinelmondo.regione.veneto.it/ o semplicemente digitando la voce Veneti nel Mondo in uno dei diversi motori di ricerca disponibili, il visitatore potrà trovare tutte le notizie di attualità in tempo reale relative all’attività della Regione, dell’Assessorato ai flussi migratori e alla vita e iniziative dei Veneti nel Mondo.

Sono stati anche creati un apposito canale youtube http://www.youtube.com/playlist?p=785FACCD65B0412D dedicato ai Veneti nel Mondo ed una fanpage su facebook in modo tale da avvicinare le nuove generazioni, che al giorno d’oggi utilizzano sempre di più i social network.

Foto
notizie Osteria Cucina di amici di Lisbona Dove la genuinità si sposa con la convivialità
Foto
notizie Spiga d’Oro Ristorante: il culto del vino e della cucina Made in Italy in Belgio Il ristorante Spiga d’Oro è nato dalla passione per l’arte culinaria del signor Francesco Di Taranto, originario del Sud italia, che con un passato da pizzaiolo all’estero ha voluto mettersi in gioco e imparare a cucinare i piatti regionali della nostra Italia. Il Ristorante Spiga d’Oro si trova nella caratteristica cittadina di Boortmeerbeek in Belgio. La cucina della Spiga d’Oro è una sorta di viaggio culinario che sconfina nella vastità dei territori che il nostro Paese multi-sfaccettato offre all’estero.
Foto
notizie Ristorante italiano Antica Mola: un tributo all’arte culinaria pugliese in Germania Lo chef Nicola Panarosa, originario della Puglia, dopo anni di gavetta nel settore della ristorazione e della gastronomia, nel 2007 ha coronato il suo grande sogno. Aprire un suo ristorante italiano in Germania, nella città di Regensburg chiamato Ristorante Antica Mola è stata la sua svolta. Il Ristorante Antica Mola è un tributo alla sua città d’origine, Mola di Bari, una cittadina che si affaccia sul Mare Adriatico, a circa venti km dal capoluogo pugliese. Nel suo ristorante Nicola ha voluto diffondere, insieme a sua moglie Dada, le ricette tradizionali della cucina pugliese. Oltre ad un menù tradizionale in cui regnano sovrane le orecchiette alle cime di rape, egli offre un menù speciale in cui propone piatti sempre nuovi, nati dalla sua fervida fantasia e creatività. Per lo chef Nicola ogni piatto è frutto di una ricerca di sapori autentici. Il merito del loro successo va all’ attenta selezione di prodotti genuini, freschi e di qualità che egli effettua con dedizione ogni giorno.