pompei_vesuvio
E’ al varo un piano strategico volto a riqualificare il sito archeologico italiano di notorietà mondiale trasformandolo in un polo finalmente dotato dell’adeguata capacità di accogliere i consistenti flussi turistici in arrivo.

All’ombra del Vesuvio già fervono i lavori di restauro dell’area degli scavi grazie all’erogazione di fondi europei; contestualmente l’amministrazione comunale desidera offrire ai visitatori un pacchetto che contempli strutture alberghiere moderne che vadano a braccetto con un assortimento di iniziative culturali per la valorizzazione culturale-artistica del patrimonio locale.

IlMinistro dei Beni culturali e del turismoDario Franceschini ha ribadito l’impegno per combattere il turismo ‘mordi e fuggi’ , ovvero quello che si limita a scendere dalle navi e sostare solo per qualche ora.
Molti sono ancora gli interventi strutturali da mettere in atto, in primis si avverte l’esigenza di rivitalizzare le molte strutture alberghiere antiquate o dismesse presenti, come il discussoAlbergo del Rosario, le cui 300 stanze sono ormai da anni lasciate inutilizzate.

Nonostante queste carenze gestionali, il sito archeologico mantiene il suo imbattibile primato di notorietà, considerando che nella giornata del 6 settembre è stata registrata una presenza record di ben 20815 visitatori, attratti anche dalla possibilità di ingresso gratuito, nella prima domenica di ogni mese, nei musei e nei beni culturali di proprietà statale.

A queste promettenti iniziative si aggiunge per l’agosto 2015 la prevista riapertura dell’Anfiteatro che ospiterà una stagione non solo lirica, offrendo al pubblico un ricco cartellone di eventi da scegliere fra balletto, opera e concerti .

pompei_anfiteatroL’Anfiteatro romano di Pompei

IlSoprintendente Massimo Osannaesprime tutta la sua soddisfazione: ‘Il recupero della grande arena avverrà grazie a finanziamenti privati. E’ in corso d’opera uno studio sull’agibilità della struttura da 20 mila posti, dove duemila anni fa combattevano i gladiatori e che nel ’74 fu scelto per il concerto dei Pink Floyd’.

Star mondiali del livello diAndrea Bocelli, Placido Domingo, Jonas Kaufman, Paul McCartney ed Elton Johnhanno già espresso il loro desiderio di esibirsi a Pompei.

 

Foto
notizie Urbani Truffle Bar: a Bangkok il tartufo cresce ad alta quota Il know how di Roberto Ugolini e la tradizione della famiglia Urbani: dal frutto della loro collaborazione è “spuntato”, a 100 metri d’altezza in un grattacielo, non solo un locale, ma un concept per conquistare l’Est asiatico con l’oro nero italiano
Foto
notizie La Locanda da Antonio: essere perseveranti nel salvaguardare il vero Made in Italy all’estero Immersa in un ambiente elegante e rilassato La Locanda Da Antonio, in Austria, è il sogno avvenuto realtà del signor Antonio Sarracino, originario dalla Puglia. Ogni giorno con passione e professionalità il signor Antonio ci tiene a salvaguardare e tutelare l’eccellente Made in Italy all’estero. Il suo obiettivo ambizioso viene perseguito offrendo una vasta scelta di prodotti genuini e freschi che apportano un valore e un sapore ineguagliabili. Nella Locanda Da Antonio il cliente si sente coccolato e guidato. Antonio riserva molto spazio elle famiglie con bambini e cani. È molto vicino alle loro particolari esigenze perché egli crede nel valore del contatto umano.
Foto
notizie Ristorante Napoli: il Made in Italy come garanzia di successo all’estero Il Ristorante Napoli da Leonardo si trova a Bruxelles in Belgio. È un posto accogliente in cui “sentirsi a casa” gustando le piacevoli prelibatezze che vengono preparate quotidianamente con amore e professionalità. Il menù varia ogni settimana e in base alla stagione in cui ci si trova per garantire la freschezza e l’autenticità dei prodotti Made in Italy che sono selezionati con attenzione.
Foto
notizie Macelleria Fratelli Pellegrin, esperienza e professionalità per una carne genuina e di qualità   La rinomata Macelleria dei Fratelli Pellegrin è un’azienda di lavorazione e vendita di carni e salumi. È a conduzione familiare ed è situata nella Val di Fassa, ai piedi del Ciampac da cui si può ammirare l’incantevole promontorio delle Dolomiti. Il fondatore è stato Luciano Pellegrin che nel 1959, dopo gli anni bui della guerra e della crisi economica, con coraggio e determinazione è riuscito a realizzare il suo sogno nel cassetto, ossia creare un vero e proprio laboratorio di lavorazione di salumi. Nel corso degli anni dopo varie trasformazioni ed evoluzioni di questa attività, che ha alla base tanta professionalità e passione per una tradizione intramontabile, la Macelleria dei Fratelli Pellegrin è diventata un punto di riferimento per tutti coloro che amano la carne e vogliono essere sicuri di scegliere prodotti Made in Italy sani e genuini.