Movimento dei pastori e Regione Sardegna hanno firmato l’intesa per il rilancio del lavoro nelle campagne. La svolta e’ arrivata con l’accordo sul prezzo del latte, tra i 75 e gli 85 centesimi grazie al’inserimento di uno stanziamento di 10 mln per incentivi alle strutture in forma di aiuti temporanei. Un’accordo raggiunto su basi di ragionevolezza, ha commentato il presidente Cappellacci. “Penso che i nostri pastori siano soddisfatti”, ha detto Floris, leader del Movimento.

Accordo raggiunto a Cagliari, tra Regione Sardegna e Movimento pastori sardi. Riuniti a Villa Devoto, il presidente della Regione Ugo Cappellacci, l’assessore dell’Agricoltura Andrea Prato e la delegazione di pastori guidata da Felice Floris e Fortunato Ladu, hanno firmato un accordo che prima di tutto scongiura la temuta manifestazione prevista per domani a Cagliari, che i pastori avevano organizzato venerdì scorso dopo il fallimento delle trattative con la Giunta.

”La Giunta – si legge nell’accordo – per favorire i processi di aggregazione dell’offerta del latte ovino, ha inserito nel Ddl uno stanziamento di 10 milioni di euro per incentivi da erogare alle strutture di trasformazione in forma di aiuti temporanei per fare fronte alla crisi economica. Tali aiuti saranno destinati a favorire l’aggregazione riconoscendo un aiuto graduato in funzione della finalizzazione al miglioramento del processo di vendita. In tale quadro, sarà premiata con il contributo massimo la lavorazione del prodotto finito a un prezzo di 0,85 centesimi di euro al litro di latte”.
Per quanto riguarda la Rimodulazione del Programma di sviluppo rurale, la Regione ha comunicato la propria intenzione di avviare il processo di rimodulazione per le annualità 2011, 2012, 2013 per destinare a misure specifiche per il comparto ovi-caprino le risorse rimodulate. Allo Stato si ipotizza una rimodulazione per un importo di circa 100 milioni di euro. Tale rimodulazione sarà destinata preferibilmente alle misure di Benessere degli animali (o similare) e Indennità compensativa.
Tenuto conto che il Ddl così come emendato dalla Giunta prevede all’articolo 1 un contributo nella misura di 2.500 euro ad azienda per l’annualità 2010 (da erogare entro il 31 dicembre 2010), e che il Movimento Pastori Sardi chiede di valutare la possibilità di anticipare al 2011 la quota 2012 (da erogare entro il 31 marzo 2011). La Giunta prende tempo per decidere.
Per la soluzione degli altri temi saranno aperti nuovi tavoli tecnici, a partire dalla settimana prossima, in particolare per i trasporti, sanità animale, energie alternative. Su queste basi, il Movimento dei Pastori sardi ha sottoscritto l’accordo ”e, abbandonando ogni forma di protesta, si impegna per una costruttiva e costante collaborazione con la Regione per l’attuazione della presente intesa”.

REDAZIONE EccellenzeItaliane.com

Fonte:  Adnkronos

Foto
notizie La Locanda dei girasoli, un posto speciale in cui l’arte culinaria si sposa con l’imprenditoria sociale   La Locanda dei Girasoli a Roma è un ristorante- pizzeria in cui l’arte culinaria acquisisce un valore aggiunto. È quello di quattordici ragazzi con Sindrome di Down, sindrome di Williams e altre disabilità cognitive che ogni giorno trasmettono con motivazione ed entusiasmo il loro amore per la cucina di qualità preparando piatti prelibati e pizze gustose. È un luogo speciale dall’ ambiente raffinato e al tempo stesso confortevole. Ciò che rimane impresso de La Locanda dei Girasoli è la sua atmosfera conviviale e allegra dalla quale sarà facile lasciarsi contagiare. È il posto ideale per piccoli rinfreschi, cene di lavoro, serate con amici o di coppia. Offre ai suoi clienti menu stagionali preparati con grande attenzione, cura dell’aspetto qualitativo e raffinatezza nella presentazione. Gli ingredienti che sono alla base di ogni specialità che gusterete sono selezionati con competenza e minuzia. La Locanda dei Girasoli ci tiene infatti a valorizzare i prodotti del territorio laziale che si caratterizzano per qualità, genuinità e gusto. La Locanda dei Girasoli è l’esempio concreto di un’imprenditoria sociale vincente. Da 1999 ad oggi promuove l’inserimento lavorativo di persone con sindrome di Down, nobilitando e dando dignità alla persona attraverso un percorso individuale, di formazione e di inserimento lavorativo.  Ce ne parla in questa intervista il sign. Ugo che da circa quattordici anni segue i ragazzi nel loro percorso professionale. I suoi racconti trasudano tanta passione, umanità e amore per questo luogo speciale che rimane impresso nella memoria di chi lo visita.
Foto
ristorazione Ai 6 Angoli: Bruxelles love Italian Food! Una passione nata tanti anni fa, trasformata con il tempo in un progetto dal “sapore italiano”: così Piergiorgio ha dato vita, nel centro storico di Bruxelles, ad una speciale trattoria, dove gusto e tradizione si uniscono, nel segno della tradizione marchigiana.
Foto
notizie I Grani antichi l'Italia riscopre il valore delle sementi di alta qualità
Foto
notizie Antica Macelleria Canzone, prodotti tipici dal 1918 “Quando riesci a fare della tua passione più grande il tuo lavoro, hai vinto.”