I Mondiali in Sudafrica secondo le imprese italiane, potrebbero essere oltre che l’evento mediatico e sportivo dell’anno, anche una concreta opportunita’ economica. E’ quanto emerge da un’indagine della Camera di commercio di Milano realizzata ad aprile su oltre 600 imprenditori e protagonisti del mondo economico a Milano e in Italia.

Per l’evento e’ atteso un giro d’affari di oltre 3 miliardi, soprattutto nel settore del commercio e turismo. Lo riconosce quel 7% di imprese che conta su una crescita nei rapporti d’affari col Sudafrica, cosi’ come quel 5,7% che si aspetta un fatturato in crescita grazie agli stessi Mondiali; e quel 6,4% che sta per investire proprio per sfruttare meglio l’opportunita’ dal punto di vista economico. In particolare, per il 25% degli intervistati la propria azienda sara’ influenzata dai Mondiali, mentre il 9% crede che sara’ interessato il titolare o i collaboratori e il 6% prevede la predisposizione e l’utilizzo di strumenti interni per l’aggiornamento sui risultati. Q
Quanto all’attesa nei confronti dell’evento in Sudafrica, si dividono tra scettici (per il 30% l’attesa e’ scarsa; in particolare gli ultracinquantenni: il 56%) e fiduciosi: per il 27% l’attesa e’ ottima, buona o discreta, in particolare per gli impiegati: 41,3 per cento. Piu’ interessati i giovani: il 14% degli under 40 crede che l’azienda beneficiera’ dell’interessamento diretto del titolare, dei collaboratori o iniziative per i clienti. Mentre l’8,3% prevede la predisposizione e utilizzo di strumenti interni per aggiornamento sui risultati (e solo il 3% dei maggiori di 50 anni).
A livello calcistico, invece, cosa ci si aspetta dalla nazionale? Le piu’ ottimiste sono le donne: si aspettano una vittoria o un buon posizionamento nel 69% dei casi, contro il 47% degli uomini (contro una media del 50%). Il sondaggio fa parte dello speciale ANSA in occasione dei Campionati Mondiali di Calcio (Sud Africa, 11 giugno-11 luglio 2010): ANSA promuove uno speciale editoriale ‘Sudafrica 2010′, composto da un bouquet di contenuti multiformato (testo, foto e video) che garantiranno una copertura totale dell’evento calcistico piu’ importante dell’anno. Il sito propone contenuti di tipo turistico, economico, culturale e di intrattenimento, che raccontano le caratteristiche e bellezze di questo Paese meno note ai navigatori. Lo speciale, denominato ”Scopri il Sudafrica”, e’ anche inserito all’interno del nuovo canale InViaggio.(ANSA)

 

Foto
notizie Roger e il formaggio, un amore al primo assaggio Il giovane imprenditore cremasco ci racconta i segreti della nobile arte casearia
Foto
notizie Scalini Port Baku Tower Un pezzo d’Italia in Azerbaijan
Foto
notizie Pensione Ristorante Pizzeria Toscana: l’amore intramontabile per il Made in Italy Lotfi Aboudi, dopo aver maturato la propria esperienza di pizzaiolo e ristoratore in Italia, ha deciso di concretizzare il suo progetto ambizioso di diffondere il Made in Italy in Slovacchia precisamente nella città di Nitra. Quando giunse nel 93 in questa zona, il Made in Italy era del tutto sconosciuto. Lofti si è rimboccato le maniche e con coraggio e perseveranza ha creato un ristorante italiano con annessa una pensione suggestiva in cui i suoi clienti possono soggiornare in pieno relax lasciandosi coccolare dalla sua cucina Made in Italy e dalle attrattive del posto, la Pensione Ristorante Pizzeria Toscana. La Pensione Ristorante Pizzeria Toscana offre due camere triple, 5 camere doppie e un appartamento. Le camere sono dotate di aria condizionata, spaziose con la possibilità di un letto supplementare o di un letto per bambini. Sono moderne e arredate in modo confortevole con tutti gli accessori. Ogni camera ha il proprio bagno con doccia, TV, satellite, minibar. Tutte le camere sono dotate di connessione WIFI. Basta affacciarsi dalla finestra della pensione Toscana per godere di un paesaggio indimenticabile e naturale degno di essere immortalato.