imgres

Era il 1872 quando i food truck facevano la loro apparizione per la prima volta; oggi Milano li celebra per la prima volta, con un festival tutto dedicato ai profeti indiscussi del cibo da strada.Milano in collaborazione con Expo organizza il primo festival del cibo da strada che nel frattempo è diventato “Gourmet” mantenendo la prerogativa della velocità a basso costo.Il fenomeno food truck sta diventando una moda su scala mondiale e se prima li hanno celebrati New York, Los Angeles e Tokyo è ora il turno di Milano in cui già da tempo spopolano gli ApeCar allestiti con piccole cucine.

A Milano apre i battenti Streeat ed è in programma dal 30 maggio all’ 1 giugno  ( www.facebook.com/StreeatFoodTruck ).

Per tre giorni, la Fabbrica del Vapore si trasforma in un’enorme food court a cielo aperto (e ingresso gratuito), dove sostano una ventina di food truck, scelti per la capacità di abbinare cucina di qualità e design.Un’occasione unica per assaggiare i migliori street food realizzati da artisti-artigiani provenienti da tutta Italia: dalle lasagne alle olive all’ascolana, dalla pizza napoletana alla focaccia con mortadella, dalle granite siciliane agli hamburger di cinta senese.Ma non solo. Gli organizzatori hanno arricchito il menu con musica, dj set, artisti di strada, writers e con tanti laboratori per tutti, dai giovani alle famiglie. Sono inoltre previsti workshop e tavole rotonde organizzate in collaborazione con SlowFood e ActionAid, nonché eventi con volti noti come Chef Rubio e Don Pasta.

Nell’intenzione degli organizzatori di Barley Arts, Streeat nasce per diventare l’evento-simbolo del buon cibo di strada su ruote e per spronare i Food Truck italiani a fare rete in vista soprattutto dell’Expo 2015 (che ha dato il suo patrocinio all’evento), allineando Milano alle altre metropoli europee dove questo tipo di festival è già un’esperienza rodata e di successo.

Concetta Brunetti

Redazione Eccellenze Italiane

(fonte: IlSole24Ore)

Foto
notizie Emporio Ravioli e Casa Ravioli: a San Paolo una cucina italiana di ricordi Nella città con più italiani al mondo Roberto Ravioli ha conquistato emigrati, oriundi e non solo. Grazie ai grandi piatti della nostra tradizione, preparati con rigore e semplicità
Foto
notizie L’azienda F.lli Voza: una sana alimentazione garantita da prodotti di qualità L’azienda F.lli Voza è ubicata in provincia di Salerno ed opera ad Eboli per la produzione di Passata di Pomodoro in bottiglie di vetro, a San Valentino Torio per la produzione di Pelati, Pomodorini e Polpa di Pomodoro in barattolo, e in Emilia Romagna per la produzione di Concentrato di Pomodoro e ulteriori prodotti semi-lavorati in fusti o cisterne. L’ottima qualità dei prodotti e l’eccellente servizio sono il mix perfetto per ottenere grandi risultati. Sono quest’ultimi che hanno spinto l’Azienda a puntare sull’ agricoltura biologica che rappresenta oggi oltre il 60 % di tutta la produzione. Dall’azienda F.lli Voza nasce l’idea di lanciare sul mercato un nuovo marchio di prodotti “Antiche Fattorie Templari”. Si tratta di una nuova sfida imprenditoriale e culturale nata dall’idea di uno dei soci dell’azienda, il Cavaliere Antonio Ferrante che unito dall’intento comune di un altro Cavaliere, vogliono far rivivere la storia del più antico ordine cavalleresco della storia dell’umanità. Uno dei segreti dei Templari è la qualità e la varietà di una sana alimentazione che ha contribuito alla loro longevità.
Foto
notizie Requisiti Generali MADE IN ITALY - ECCELLENZE ITALIANE