imgres

Era il 1872 quando i food truck facevano la loro apparizione per la prima volta; oggi Milano li celebra per la prima volta, con un festival tutto dedicato ai profeti indiscussi del cibo da strada.Milano in collaborazione con Expo organizza il primo festival del cibo da strada che nel frattempo è diventato “Gourmet” mantenendo la prerogativa della velocità a basso costo.Il fenomeno food truck sta diventando una moda su scala mondiale e se prima li hanno celebrati New York, Los Angeles e Tokyo è ora il turno di Milano in cui già da tempo spopolano gli ApeCar allestiti con piccole cucine.

A Milano apre i battenti Streeat ed è in programma dal 30 maggio all’ 1 giugno  ( www.facebook.com/StreeatFoodTruck ).

Per tre giorni, la Fabbrica del Vapore si trasforma in un’enorme food court a cielo aperto (e ingresso gratuito), dove sostano una ventina di food truck, scelti per la capacità di abbinare cucina di qualità e design.Un’occasione unica per assaggiare i migliori street food realizzati da artisti-artigiani provenienti da tutta Italia: dalle lasagne alle olive all’ascolana, dalla pizza napoletana alla focaccia con mortadella, dalle granite siciliane agli hamburger di cinta senese.Ma non solo. Gli organizzatori hanno arricchito il menu con musica, dj set, artisti di strada, writers e con tanti laboratori per tutti, dai giovani alle famiglie. Sono inoltre previsti workshop e tavole rotonde organizzate in collaborazione con SlowFood e ActionAid, nonché eventi con volti noti come Chef Rubio e Don Pasta.

Nell’intenzione degli organizzatori di Barley Arts, Streeat nasce per diventare l’evento-simbolo del buon cibo di strada su ruote e per spronare i Food Truck italiani a fare rete in vista soprattutto dell’Expo 2015 (che ha dato il suo patrocinio all’evento), allineando Milano alle altre metropoli europee dove questo tipo di festival è già un’esperienza rodata e di successo.

Concetta Brunetti

Redazione Eccellenze Italiane

(fonte: IlSole24Ore)

Foto
notizie Ristorante Pizzeria Tamburino: la genuinità della cucina siciliana nel Regno Unito A Yeovil, una città nella contea del Somerset, nel Regno Unito, vi è il Ristorante Pizzeria chiamato Tamburino come il tipico “tamburello” siciliano suonato in molte sagre del Sud Italia. In questo luogo prediletto, da Febbraio del 2005, il signor Domenico Taravella, offre alla sua clientela tante prelibatezze della cucina italiana. I suoi piatti sono l’espressione della tradizione delle sue care origini siciliane.
Foto
notizie L’osteria: la cucina italiana tra innovazione e rispetto della tradizione    Nel centro di Annecy troviamo l'Osteria, ristorante che propone un ritorno al passato attraverso piatti della tradizione italiana proveniente da tutta la penisola. Qui vengono utilizzati esclusivamente prodotti italiani di qualità così da poter riproporre ricette di famiglia che si tramandano di generazione in generazione. L’Osteria, come si può intuire dal nome, offre una cucina tipicamente popolare dall’aspetto curato e semplice. Il ristorante propone piatti tradizionali raccontare un tipo di cucina che si poteva trovare nelle ricette dei nostri nonni. All’interno del locale troverete un amore per la cucina regionale italiana che difficilmente si può trovare altrove in Francia. Di questo amore per la cucina italiana ce ne parla Davide, proprietario del ristorante, in questa esclusiva intervista.
Foto
notizie Ristorante L’istrione, passione autentica per le tradizioni culinarie calabresi   Il ristorante L’Istrione, a Stilo (RC), nasce nel 2016 da un sogno e da una passione illimitata per l’arte culinaria e la musica della famiglia Tassone. Immersi in un’atmosfera familiare e rustica potrete gustare i piatti tipici della tradizione culinaria calabrese rivisitati in chiave moderna a cui Francesco Tassone e la sua famiglia ha aggiunto un inimitabile tocco di eleganza. Ciò che rende speciali i suoi piatti non è soltanto l’aspetto estetico che ammalia i suoi clienti, ma anche l’attenta selezione di prodotti locali che donano ad essi un gusto inimitabile. La cura dei dettagli contraddistingue la cucina del ristorante L’Istrione dove si respira un’aria famigliare e serena. Francesco e il suo staff saranno lieti di orientarvi non solo nel mondo culinario calabrese attraverso la valorizzazione dei prodotti locali ma anche nell’universo della birra artigianale. Presso L’Istrione trovate una vasta scelta di birre originali speciali che potrete accostare con le pietanze che sceglierete e grazie alle quali i sapori mediterranei saranno valorizzati e accentuati. Non sarà difficile appassionarvi a questi mondo grazie alla professionalità di Francesco e il suo staff. Per i veri appassionati c’è la possibilità di acquistare cesti assortiti di birre speciali da regalare ad amici o parenti, per qualsiasi tipo di occasione. L’obiettivo di Francesco Tassone e la sua famiglia è quello di differenziarsi in questo settore che è vero che richiede tanti sacrifici ed energie ma che nel perseguimento dei propri obiettivi è in grado di gratificare tanto anche umanamente. Ce ne parla Francesco Tassone in questa esclusiva intervista.