Difendere i nostri prodotti dalla contraffazione. Questo l’obiettivo che l’assessore allo Sviluppo economico della Regione Veneto, Marialuisa Coppola, ha rilanciato a Milano in occasione della sua visita al padiglione dedicato ai maestri vetrai di Murano, in occasione del Macef in corso alla Fiera di Rho-Pero.

“E’ evidente – ha dichiarato l’assessore Coppola – che una cosa più è bella più è preziosa e quindi si ha voglia di copiarla”. Per questo con le associazioni di categoria è stato creato il marchio “Consorzio Promovetro” di proprietà della Regione e affidato al consorzio maestri vetrai di Murano affinché possano distinguersi nel panorama internazionale. E’ evidente che la contraffazione è dietro la porta e per questo l’attenzione è altissima.

Un’attenzione a volte sfociata in cause giudiziarie, sempre vinte, per difendere i marchi anche se, ha aggiunto l’assessore “dobbiamo investire di più per farli conoscere ai consumatori, per garantire la loro autenticità”.
In questa battaglia l’assessore ha al suo fianco il ministro dello Sviluppo economico, Paolo Romani che più volte ha sottolineato l’importanza della tutela del marchio di Murano. Una attenzione per un prodotto che non deve solo essere considerato veneto o italiano, ma europeo.
Per questo anche da Parigi è venuta la solidarietà e l’appoggio da parte del governo francese ed in particolare del ministro Eric Besson che si è detto favorevole a porre la questione al Consiglio europeo affinché voti a favore di una nuova ordinanza che impone una chiara etichettatura a tutte le merci che provengono dai paesi extraeuropei.
“Il vetro di Murano è un’eccellenza della nostra produzione -aveva detto nei giorni scorsi il ministro Romani- che subisce continue minacce da prodotti contraffatti venduti negli stessi negozi di Venezia. Ecco perché -aveva aggiunto- è importante ci sia un regolamento europeo”.

Gli uomini della Gdf hanno accertato che oramai si tarocca di tutto: dai ricambi delle auto ai caschi, dai farmaci ai cosmetici, dagli oggetti di bigiotteria fino alle figurine. ”Sebbene l’alta moda, l’abbigliamento e i suoi accessori si siano confermati settori in cui la contraffazione e la falsa indicazione “made in Italy” sono ancora fortemente diffusi.

Le operazioni condotte nel 2010 hanno evidenziato un notevole aumento dei sequestri di beni di largo consumo (+36%) e di prodotti pericolosi per la salute (+33%)”. Il rapporto conferma inoltre il coinvolgimento sempre maggiore della criminalità organizzata italiana e straniera nell’industria del falso: 341 sono le persone che sono state denunciate per associazione a delinquere finalizzata alla contraffazione e 98 quelle arrestate, il 50% in piu’ rispetto al 2009, per oltre 110 milioni di prodotti contraffatti sequestrati.

I vetri di Murano – ha aggiunto l’assessore Coppola – rappresentano una vera eccellenza e come tale va tutelata. Se di sfida verso la ripresa vogliamo parlare dobbiamo localizzare la nostra attenzione proprio nei confronti delle eccellenze.
Eccellenze che, come quelle venete, hanno fatto scuola a livello nazionale e internazionale. Per questo crediamo molto nelle aggregazioni – ha concluso Coppola – come modello vincente per far emergere tutte le nostre eccellenze legate non solo alla tradizione ma anche alla qualità.

EccellenzeItaliane.com

Foto
notizie Hotel Ristorante Bellora, quando il lifestyle italiano si sposa col benessere svedese   Da quattro anni nella città di Göteborg, un gruppo di creativi svedesi capitanati dall’italiano Salvatore ha aperto un hotel ristorante in cui diffondere il lifestyle italiano chiamato Hotel Ristorante Bellora. La chiave di successo di questa struttura risiede nella filosofia di base di questo progetto che ha coinvolto i migliori design italiani e manager di successo. L’Hotel Bellora ci tiene a soddisfare le esigenze dei propri clienti facendoli sentire coccolati e amati con un occhio di riguardo al loro benessere. Dotato di camere spaziose e confortevoli, arredate con eleganza e professionalità, il cliente oltre a rilassarsi potrà divertirsi grazie agli eventi organizzati all’interno di esso come serate di dj set, aperitivi d’autore, brunch, meeting e congressi a tema. Molto frequentata è la grande palestra in cui poter mantenersi in forma con le attrezzature più tecnologiche.
Foto
ristorazione La Perla del Doge: matrimoni da sogno tra cielo e mare A Molfetta, in provincia di Bari, una struttura risalente all’anno Mille, per inziativa di una lungimirante famiglia, è diventata il palcoscenico ideale per dei ricevimenti da favola
Foto
notizie Azienda Agricola Bittarelli, agricoltori da generazioni nel pieno rispetto del territorio e delle tradizioni umbre   L’ Azienda Agricola Bittarelli è situata a 300 mt s.l.m. sulle colline del Lago Trasimeno, precisamente a Castiglione del Lago (Perugia). È nata nel 1940 e si estende su circa 30 ettari. Utilizza per le sue produzioni il metodo biologico e della rotazione dei terreni con l’obiettivo di ricavare un raccolto genuino e di qualità. Dal 2003 si occupa della produzione di ceci piccoli nazionali, farro, orzo, cicerchie e della Fagiolina del Trasimeno. Quest’ultimo è un antichissimo legume che ha trovato in questi luoghi il clima e i terreni ideali per diventare un prodotto unico e di alta qualità, tutelato dal Consorzio Fagiolina del Trasimeno. Si contraddistingue per il colore, bianco o policromatico, le piccole dimensioni e il gusto unico e delicato. Viene raccolta a mano. I cereali, i legumi e le confetture dell’Azienda Agricola Bittarelli possono essere acquistati anche on line in tutta Italia. Nel 2013 presso l’Azienda è nata la Fattoria Didattica "La Rosa dei Venti" che offre ai propri visitatori, grandi e piccoli, percorsi didattici volti alla conoscenza del territorio, metodi di produzione e valorizzazione dei prodotti tipici anche attraverso la realizzazione di antiche ricette. Su prenotazione si effettuano visite all'azienda e alle coltivazioni, giornate di workshop in cucina e degustazioni dei nostri prodotti e del Trasimeno. Quello agricolo è un lavoro che ti mette a contatto con la natura e ti insegna tanto sui suoi prodotti e sul rispetto per l’ambiente. Ce ne parla con tanto entusiasmo il signor Patrizio in questa esclusiva intervista
Foto
notizie Vi presento Ciro Quando l'Italia divenne il cuore della paleontologia mondiale