patate-gusto
Dall’UE arriva un nuovo riconoscimento che da’ lustro e tutela alla produzione agricola italiana.
La Commissione europea ha infatti riconosciuto la patata novella di Galatina meritevole di fregiarsi del marchio Dop .
Sono ora pari a 1.290 le denominazioni d’origine e le indicazioni geografiche (Dop e Igp), protette nell’Ue, di cui il nostro Paese si conferma leader.
Il tubero a pasta gialla di varietà “Sieglinde” e’ coltivato da 70 anni nel Salento , zona conosciuta per il suo terreno rosso e sabbioso.
I comuni particolarmente interessati sonoRacale, Alliste, Taviano, Melissano, Ugento, Matino, Presicce, Galatina.

Grazie alle condizioni pedoclimatiche locali la patata ha trovato il contesto ideale per la crescita ed il miglioramento dei caratteri organolettici originali : la patata “Sieglinde” dispone di una quota di amido resistente che non viene metabolizzata dall’organismo riducendo il potere calorico di questo elemento, è ricca di sali minerali, di vitamine e amminoacidi.
Ha un contenuto più elevato di vitamina C, betacarotene, e carotenoidi totali, pro vitamina A e un ottimo apporto di ferro.

Foto
notizie Ristorante La Briscola, la vera esperienza italiana Viene valorizzato tutto il territorio, con pietanze e vini delle diverse regioni italiane da nord a sud
Foto
notizie Fiammetta Lisbona: l’amore per la tradizione italiana in Portogallo Nel 1944 i tre fratelli Giacinto, Varese e Alvaro Cristiani, poco più che maggiorenni, arrivarono a Roma nel pieno della Seconda Guerra Mondiale con la volontà e la speranza di costruire un futuro per la loro famiglia.
Foto
notizie Tartufi "Irene Ragni" Tutta la bontà che cercate