Music-Awards-2014-3-giugno-m-620x352

Tornano anche quest’anno iMusic Awards, in scena per il secondo anno consecutivo a Roma presso lo Stadio Centrale del Foro Italico con la

conduzione affidata nuovamente alla coppiaVanessa IncontradaeCarlo Conti.La manifestazione premierà le più grandi eccellenze  della musica italiana e vedrà alternarsi sul palco artisti italiani e ospiti internazionali per una serata ricca di sorprese.

Tra i vincitori Jack La Furia, Gigi D’Alessio, Mario Biondi, Giorgia, Ligabue, Alessandra Amoroso, Modà, Laura Pausini, Max Pezzali, Pino Daniele, Arisa, Guè Pequeno, Luca Carboni, Fedez, Fiorella Mannoia, Rocco Hunt, Biagio Antonacci, Emma Marrone, Elisa, Emis Killa, Marco Mengoni, Moreno, Francesco Renga, e Dear Jack.

La mattatrice della serata è stata ancora una volta, Laura Pausini che si è donata completamente al pubblico con Se non te.

Ennio Morricone consegna il trofeo. E’ stato lui a riarrangiare La Solitudine.

Le parole della nostra Laura a tutti i suoi fans: Siete speciali!

Redazione Eccellenze Italiane

Foto
ristorazione Battlefield Rest: il gusto italiano innova la cucina scozzese In una location unica, una vecchia stazione dei tram, Marco Giannasi ha messo su un continental bistrot che rivisita la materia prima e le tradizioni della Scozia con il know how italico: il risultato sono ravioli all’haddock e cannelloni all’haggis
Foto
notizie Ristorante L’Imperatore: prelibatezze di mare in Nord Europa Se amate le specialità di pesce, preparate secondo le ricette italiane e vi trovate nella città danese di Copenaghen, non potete fare a meno di fare un salto presso il Ristorante L’Imperatore dove lo chef Armando, originario della Sicilia, vi farà gustare il meglio del pesce fresco e selezionato con attenzione e professionalità. Il Ristorante L’imperatore vi offre un piccolo scorcio d'Italia offrendo prelibatezze a base di ingredienti freschi e genuini. Lo chef Armando sa mixare efficacemente la qualità, il lifesyle italiano e il buon gusto.
Foto
notizie Fiammetta Lisbona: l’amore per la tradizione italiana in Portogallo Nel 1944 i tre fratelli Giacinto, Varese e Alvaro Cristiani, poco più che maggiorenni, arrivarono a Roma nel pieno della Seconda Guerra Mondiale con la volontà e la speranza di costruire un futuro per la loro famiglia.