L’edizione 2011 della manifestazione si svolgerà nel periodo 23 Aprile – 01 Maggio 2011 e verrà realizzata con il patrocinio della Regione Umbria, della Provincia e della Camera di Commercio. Si tratta di un’importante vetrina in cui le eccellenze dell’artigianato artistico umbro (maiolica, tessitura, ricamo, vetro, legno) espongono i loro pregevoli manufatti all’interno delle tipiche “botteghe” allestite nel medievale centro storico.

Nel periodo primaverile, a Corciano , è ormai una tradizione consolidata la manifestazione “Primavera dell’Artigianato”, giunta alla XIX edizione. Evento centrale della manifestazione sarà il concorso allestito dal 23 aprile al 01 maggio all’interno della chiesa museo di San Francesco dal titolo “Premio Artigianato per Amore: l’abito di nozze” dedicato all’artigianato per le nozze, con riferimento ad una particolare tipologia: l’abito. Il progetto e la realizzazione sono a cura di Anna Lisa Piccioni, presidente dell’Associazione Ars Umbra.

Il Premio offrirà la possibilità di ammirare pregiati abiti antichi e moderni di esclusiva fattura artigianale e artistica provenienti da musei, collezioni private, scuole di ricamo, atelier di moda, con particolare riguardo alle produzioni che prevedono l’applicazione del ricamo e del merletto.
Il connubio tra artigianato e musica caratterizza l’edizione 2011, infatti sono in programma anche tre concerti, due realizzati da The Fitwilliam String Quartet, quartetto inglese di archi, che si cimenterà in musiche di Haydn, Beethoven e Mozart con strumenti realizzati artigianalmente ed un piccolo concerto con gli allievi dei corsi di chitarra della scuola di musica “La Maggiore” di Perugia.
Non mancherà, considerata l’importanza della ricorrenza, un momento celebrativo del 150° anniversario dell’Unità d’Italia con l’iniziativa “La tessitura nella narrazione autarchica” dove il ciclo di lavorazione delle fibre tessili, traendo spunto dall’antico telaio del Museo della Casa Contadina, verrà letto in chiave autarchica e di autosufficienza di una famiglia contadina della prima metà del Novecento.

Eccellenzeitaliane.com

Foto
notizie L’ Azienda Agricola Scisci e i suoi “Grandi Olii”, la storia di una tradizione secolare   Nel Sud d’Italia, precisamente nella zona di Monopoli (Ba), ricca di alberi di olivi secolari sorge un frantoio la cui gestione familiare si tramanda di generazione in generazione. Vi parliamo dell’Azienda Agricola Scisci che produce ogni anno un olio d’oliva di qualità che ha ottenuto molteplici riconoscimenti e premi sia a livello nazionale che internazionale. Il merito è da rintracciare nell’amore e nella dedizione che il signor Franco Scisci ci mette quotidianamente nel suo lavoro multitasking che spazia dalla produzione alla commercializzazione dei prodotti. Le olive che sono alla base dell’olio della linea “Grandi Olii Scisci” sono le coratine, le peranzane e le pichioline che rappresentano il contesto territoriale pugliese capace di donare tanti prodotti di qualità. Questa linea comprende la selezione di 8 Eccellenze che rendono omaggio alle migliori monoculture del territorio pugliese oltre che la creazione di brand unici. Picholine, Peranzana Biologico e Don Pasquale sono solo alcune delle prelibatezze che hanno portato il marchio Scisci, tra il 2017 e il 2019, a vincere i più prestigiosi premi nazionali e internazionali. (Oro a Biol 2018, Oro a Japan Olive Competition 2019, Oro all’ Evo New York Competition 2019,Gambero Rosso ,Leone d’Oro 2019). Ma il vero capolavoro dei "Grandi Oli"  rimane "L'olio di Mia Figlia". Nato da una dedica personale di un padre, Franco Scisci, a sua figlia Paola Chiara. La sua elegante miscela si è distinta in un concorso con 431 partecipanti provenienti da 17 paesi e ha ricevuto il Best International Coupage North Hemisphere 2019, il premio più prestigioso del settore oleario al mondo.
Foto
notizie Dai Paesani a Tokyo: la ventricina abruzzese alla conquista del Giappone Grinta, determinazione e nostalgia di casa: così Giuseppe Sabatino ha ritrovato i sapori dell’Abruzzo e li ha fatti conoscere ai gourmet del Sol Levante nella sua trattoria
Foto
notizie Il Tartufo: frutto prezioso della terra dalle origini antichissime Noto fin dai tempi antichi, il suo profumo inconfondibile inebria i sensi e riesce ad esaltare qualunque pietanza.
Foto
notizie Pecorino San Leonardo Azienda Agricola Canu, il rispetto del territorio per prodotti caseari di qualità   L’Azienda Agricola Canu è situata in collina vicino a Ittiri, in territorio sardo. Produce da anni un pecorino genuino e di qualità, il pecorino San Leonardo. È caratterizzato da una lavorazione tradizionale e manuale che ha alla base il vero e benefico latte crudo. Nel suo processo di lavorazione si utilizzano gli utensili in legno e rame che ricchi di microflora naturale conferiscono ai prodotti sapori e odori unici e particolari.