Il gruppo Natuzzi lancia sul mercato un nuovo marchio, Editions, per recuperare la competitivita’ e aumentare la produzione. Si vuole agevolare il piano di rientro dei 1.400 operai attualmente in cassa integrazione straordinaria in Puglia e in Basilicata. Per loro Natuzzi chiede sia garantita la cassa integrazione in deroga come periodo-ponte fino a dicembre 2010 e agevolazioni per la riduzione dei costi di produzione. Ne ha parlato il presidente del gruppo, Pasquale Natuzzi. (ANSA)
Industria: Natuzzi lancia nuovo marchio
E chiede Cig per 2010
(ANSA) – BARI, 28 APR –

Il gruppo Natuzzi lancia sul mercato un nuovo marchio, Editions, per recuperare la competitivita’ e aumentare la produzione. Si vuole agevolare il piano di rientro dei 1.400 operai attualmente in cassa integrazione straordinaria in Puglia e in Basilicata. Per loro Natuzzi chiede sia garantita la cassa integrazione in deroga come periodo-ponte fino a dicembre 2010 e agevolazioni per la riduzione dei costi di produzione. Ne ha parlato il presidente del gruppo, Pasquale Natuzzi.

Foto
notizie La Treccia, passione autentica per prodotti caseari di alta qualità in Danimarca   Nel luglio 2014 i due cugini italiani Luca Vigliarolo e Oscar Ferraro, dopo essersi persi di vista per un piccolo periodo, si sono ritrovati in Danimarca nella cittadina di Ishoj per concretizzare un sogno che li motivava sin da piccoli, quello di aprire La Treccia, il proprio caseificio nel quale produrre specialità gustose e di alta qualità. Amanti della mozzarella e della burrata, prodotti caseari che all’estero sono poco conosciuti, i due cugini hanno deciso di perseguire l’obiettivo di diffondere questa forma d’arte gastronomica con impegno, professionalità e passione. Dal 2014, utilizzando latte biologico danese, presso La Treccia, Luca e Oscar producono formaggi freschi come la mozzarella, la burrata, la ricotta rispettando il tradizionale metodo italiano della “cagliata “o pasta filata”. In questi anni di produzione e sperimentazione, grazie al loro tocco creativo e alla loro incontenibile voglia di mettersi in gioco e sperimentare, hanno inventato un prodotto caseario chiamato crumblino. Questo tipo di formaggio è nato in collaborazione con Hija de Sanchez 'Taquería a Copenaghen. Risulta salato e leggero al tempo stesso. È ritenuto una versione di lusso della tanto amata ricotta richiamando il sapore di un noto formaggio fresco messicano. Della loro passione per l’arte casearia italiana e di come i loro prodotti stanno riscuotendo tanto successo in Danimarca conversiamo piacevolmente con loro in questa esclusiva intervista.
Foto
notizie La Locanda da Antonio: essere perseveranti nel salvaguardare il vero Made in Italy all’estero Immersa in un ambiente elegante e rilassato La Locanda Da Antonio, in Austria, è il sogno avvenuto realtà del signor Antonio Sarracino, originario dalla Puglia. Ogni giorno con passione e professionalità il signor Antonio ci tiene a salvaguardare e tutelare l’eccellente Made in Italy all’estero. Il suo obiettivo ambizioso viene perseguito offrendo una vasta scelta di prodotti genuini e freschi che apportano un valore e un sapore ineguagliabili. Nella Locanda Da Antonio il cliente si sente coccolato e guidato. Antonio riserva molto spazio elle famiglie con bambini e cani. È molto vicino alle loro particolari esigenze perché egli crede nel valore del contatto umano.
Foto
notizie Roger e il formaggio, un amore al primo assaggio Il giovane imprenditore cremasco ci racconta i segreti della nobile arte casearia
Foto
notizie Ristorante “Da Omero” - Ristorante Italiano – Essen   Situato nella romantica città di Werden, zona strategica tra Dusseldorf ed Essen, “Da Omero” è ormai punto di riferimento da ben 40 anni per i propri clienti. Chi desidera mangiare piatti preparati esclusivamente con materie prime di assoluta eccellenza Made in Italy, all'interno di un'atmosfera intima ma allo stesso tempo cordiale, non può che far tappa qui. Tanta esperienza, tanta passione ed attenzione al particolare: questa la chiave del suo successo, un ristorante che lo stesso Omero definisce “come un figlio”. Ed ecco quindi la storia di questo strepitoso locale ed i segreti per essere sempre sulla cresta dell'onda, raccontati in un'esclusiva intervista proprio dal suo titolare.