luxopera

A Montemaggiore al Metauro in provincia di Pesaro Urbino esiste un luogo dove i sogni sono tradotti in realta’: Luxopera , azienda nata dall’alchimia tra il design creativo di Gessica Caselli e le competenze tecniche di Wilson Vagnini.
“Non illuminiamo cio’ che ti circonda, preferiamo trasportarti dove vorresti essere”.
Questa la filosofia di Luxopera il cui compito non e’ solo quello di realizzare lampade per illuminare cerimonie, party ed eventi, ma anche quello di creare un’ atmosfera immaginifica in grado di stabilire legami tra persone ed oggetti stimolando la capacita’ di sognare e di emozionarsi per vivere momenti indimenticabili.

Questo il principio ispiratore da cui ha preso vita la linea Mimesi-Armoni composta da sei opere:

ali

Stelo le cui sognanti luci soffuse invitano a distendersi in mezzo a fili d’erba luminosi; Ali che ci fanno compagnia con i loro led leggeri e delicati; Fenicottero in cui l’eleganza delle linee sembra custodire la fonte luminosa; Romantica dall’essenziale design a forma di arco che invita a percorrere nuove strade; Drappo la cui monumentale forma scultorea esalta l’illuminazione rendendola maestosa e Ninfea , ideata per vivere indimenticabili serate in piscina illuminati da eleganti ninfee galleggianti che, senza bisogno di alcun cavo elettrico, emettono morbida luce grazie ad una vernice luminescente che di giorno assorbe i raggi solari per rilasciarli di notte.

stelo1
L’intera linea e’ a edizione limitata , il design di ogni singolo elemento e’ curato fin nei minimi dettagli con una lavorazione quasi artigianale.
I corpi illuminanti sono in betacrilato con strutture in acciaio inox inossidabile mentre la luce e’ ottenuta con sistemi led pensati ponendo particolare cura al risparmio energetico e alla durata (dalle 30 alle 50 mila ore di utilizzo).
Luxopera non si ferma qui. Infatti, dopo il successo della linea Mimesi-Armoni che ha gia’ reso indimenticabili diverse feste private, volge lo sguardo al futuro con l’obiettivo di creare altre linee di lampade abbracciando nuove fonti di illuminazione.
Restiamo tutti in attesa, dunque, delle nuove opere di questa giovane azienda godendo, nel frattempo, delle atmosfere che sanno regalarci quelle gia’ realizzate.

illuminare

ID Anticontraffazione conferito da Eccellenze Italiane n.6974
www.luxopera.net

Save

Save

Foto
notizie Ristorante Il Pescatore: il sapore autentico del mare dalla Calabria alla Germania   Se amate la cucina di pesce dai sapori ricercati e con alla base le ricette autentiche che si tramandavano in famiglia un tempo e vi trovate in Germania, non potete non conoscere il Ristorante Il Pescatore situato nella cittadina di Winterbach. Il signor Giovanni Curia, originario calabrese e proveniente da una famiglia di pescatori, ha voluto ricreare presso Il Pescatore un’atmosfera marinara autentica e indimenticabile. In un ambiente familiare e accogliente potete ammirare alle pareti foto d’epoca raffiguranti pescatori appartenenti alla famiglia di Giovanni. L’amore per il mare e il pesce di qualità traspare dal menù ricco di pietanze speciali, gustose e creative. Questo permette di differenziare Il Pescatore rispetto ad altri ristoranti italiani della zona.
Foto
notizie Le Sorrento: l’autentica cucina campana che lascia il segno   Ciò che contraddistingue un ristoratore italiano all’estero è l’amore per l’autentico Made in Italy offerto ogni giorno alla propria clientela selezionando prodotti freschi e genuini. Ne sanno qualcosa Palmina Vespoli e suo marito che dal 2006 gestiscono con professionalità e creatività un ristorante italiano chiamato Le Sorrento in Normandia nella cittadina di Havre.
Foto
notizie Mangiare con 'Il Gusto'? Certo, a Bruxelles! Alessandro Pizzimento vi aspetta per un pranzo o una cena dove degustare specialità fatte in casa
Foto
notizie Ripartire con dolcezza: la storia della Fabbrica di Cioccolato A Fossa, in provincia de L’Aquila, c’è un’eccellenza italiana che non si è fermata dopo il tremendo sisma del 2009. E anzi, è ripartita di slancio grazie al coraggio di una mamma, che oggi gestisce l’azienda di famiglia