albergo4stagioni0
Circondata da boschi e montagne, immersa in una natura da cartolina, Rieti e’ un piccolo gioiello fuori dai classici itinerari turistici. Seguendo il corso del fiume Velino, attraverso un antico ponte romano, si giunge nel centro storico della citta’: il Grande Albergo Quattro Stagioni si trova proprio qui, tra la Piazza del Comune e quella della Prefettura, accanto alla cattedrale romanica che fu sede papale nel XIII secolo.
albergo4stagioni
L’hotel dispone di 43 camere , all’interno di un palazzo del primo Novecento: alcune affacciano sui giardini della Prefettura e sulla Loggia progettata dal celebre architetto Vignola , altre si aprono sulla piazza del Comune, famosa per la storica fontana dei delfini .
Soggiornare qui e’ come fare un tuffo nel passato: le stanze sono dotate di Wi-fi, Tv, aria condiziona ta, ma conservano arredi d’epoca perfettamente curati, che rendono l’ ambiente elegante e ricercato . L’aperitivo di benvenuto viene servito in una sala impreziosita da mobili classici, tra tendaggi raffinati e lampadari in vetro di Murano.

albergo4stagioni1
Per organizzare un cocktail o un evento si può affittare “ il giardino d’inverno “, l’ampio salone al pianterreno, dove i prismi colorati del soffitto vetrato creano divertenti giochi di luce. Non mancano, poi, una sala conferenze e una sala riunioni in grado di ospitare fino a 90 persone, perfette per meeting aziendali, seminari, workshop e conferenze stampa .

albergo4stagioni4
La missione del Grande Albergo Quattro Stagioni? Far sentire l’ospite a suo agio, anche quando e’ lontano da casa. Dargli il buongiorno con un’ abbondante colazione , garantirgli un ottimo riposo , offrirgli un buon punto di partenza per esplorare la citta’, i dintorni, per fare escursioni in montagna, tra i boschi e i laghetti in alta quota.

albergo4stagioni2
Chi sogna un weekend romantico tra i suggestivi scenari della Sabina, potra’ concedersi un pernottamento nelle storiche suite dell’hotel, fiore all’occhiello della struttura: tra letti a baldacchino, grandi finestre, un balcone con  vista sul palazzo del governo, confortevoli salotti e tessuti ricamati sara’ facile sentirsi protagonisti di una favola d’altri tempi .
ID Anticontraffazione conferito da Eccellenze Italianen.7041

Foto
notizie Auberge Communal de Ballens ''Chez Giuseppe'': ospitalità svizzera e ristorazione italiana. L'Auberge Communale de Ballens si trova nell'affascinante villaggio di Ballens. All’interno di questa caratteristica locanda svizzera si trova il ristorante “Chez Giuseppe” che propone una cucina tradizionale mediterranea italiana con piatti tipici regionali. Potrete gustarvi, oltre ai piatti tradizionali, anche una selezione di pizze; tutti ciò realizzato con materie prime italiane di prima qualità provenienti direttamente dall’Italia. Il ristorante dispone di 60 posti all'interno e una bella terrazza con vista. Volendo, oltre al ristorante, potrete soggiornare all'Auberge Communale de Ballens, tradizionale locanda con poche camere dove potrete godervi una bella notte di riposo. Scopriamo di più di queste tradizionali locande svizzere attraverso le parole del suo gestore Giuseppe.
Foto
notizie Fruit Service, frutta secca e derivati Dalle falde dell’Etna la fragranza del vero pistacchio di Bronte
Foto
notizie Kesté Pizza & Vino, il regno della vera pizza napoletana a New York City   La vera pizza napoletana, preparata secondo la vera tradizione che non tramonterà mai, la si può trovare a New York presso Kesté Pizza & Vino dove da circa ventitrè anni Roberto Caporuscio, di origini campane, con tanta professionalità ed entusiasmo insegna quest’arte alle nuove leve. Trasmettere competenze specifiche e amore per questo prodotto, che sta tanto riscuotendo successo negli Usa, è fonte di orgoglio e motivazione. Rinfranca di tutti i sacrifici che questo lavoro richiede. Presso Kesté Pizza & Vino è stato ricreato l’ambiente tipico e l’atmosfera memorabile di una pizzeria napoletana di altri tempi in cui si respira amore, passione e convivialità. L’ambiente è stato studiato in ogni dettaglio con tanta professionalità e con la collaborazione di design di talento. Mangiare in questa pizzeria significa intraprendere un viaggio tra i sapori, gli odori e i colori di un’arte che resta viva nel cuore nonostante gli anni che passano. Della sua esperienza di successo come pizzaiolo napoletano negli Usa e di quanta pazienza, determinazione e perseveranza ci vogliono per insegnare quest’arte ci racconta Roberto Caporuscio in questa esclusiva intervista.
Foto
notizie Cantina Patrizia Cadore, solo vini di qualità nel rispetto di una tradizione secolare   La Cantina Patrizia Cadore di Pozzolengo affonda le sue origini nei primi anni del 1800. Il suo territorio si estende per una superficie totale di 9 ettari e comprende ben 8,50 vitati. L'uvaggio principale è la Turbiana da cui si ottiene il rinomato Lugana. Altri uvaggi sono il Tuchì per la produzione del San Martino della Battaglia, lo Chardonnay, il Merlot, il Cabernet.   Dal 2010 la Cantina Cadore è gestita da Patrizia Cadore, nipote di Adriano Cadore che si è sempre occupato dell’azienda con tanta passione e amore. Patrizia si è messa in gioco in questo settore imparando con tanto entusiasmo e competenza tutte le tecniche utili per la produzione di ottimi vini.