Pollica (Salerno) – La città campana che ha dato i natali alla dieta mediterranea è stata scelta come location per un’importante percorso formativo d’approfondimento a 360 gradi sulle tematiche collegate al Made in Italy : d’ambito socio-culturale, giuridico, produttivo, economico, commerciale, ma anche ambientale e comunicativo.

Quest’oggi martedì 9 settembre alle ore 18 si terrà presso ilCastello dei Principi Capanola presentazione dell’iniziativa che vedrà 30 giovani eccellenti laureati sia italiani che stranieri, appositamente selezionati da un comitato scientifico tra oltre 300 domande pervenute, impegnarsi in una full immersion teorico-pratica della durata di quattro giorni.

Promosso da Coldiretti Giovane Impresa in collaborazione con l’ Osservatorio sulla Criminalità nell’agricoltura e sul sistema agroalimentare e in partenariato con ilComune di Pollica, Inia formazione e sviluppo, Mural Sub Socia innovati on e Riaccreditabile, il progetto Summer School sull’ecosistema del Made in Italy punta a rafforzare la direttrice dell’identità e unicità dei prodotti italiani come modello di sviluppo che poggia le proprie fondamenta nel legame indissolubile con il territorio.

castello_pollicaIl Castello dei Principi Capano, dove si svolgeranno i quattro giorni di formazione

Partendo da questi presupposti, è emersa l’esigenza di incentivare la nascita di nuove figure professionali capaci di far fruttare al massimo livello le potenzialità delMade in Italycome brand di spicco sul palcoscenico internazionale.

Fra gli oltre 20 docenti convocati a far da guida ai ragazzi figurano esperti del sistema agroalimentare, professori universitari, imprenditori, magistrati e manager .
La didattica sarà strutturata seguendo le tre macro-aeree più attuali e urgenti che gravitano attorno al Made in Italy: legale , per la pianificazione di strategie volte al contrasto delle agro mafie e della contraffazione; social innovation per la creazione di nuove startup e l’upgrade agevolato delle aziende già esistenti; sviluppo territoriale sostenibile .

Fonte dell’immagine del castello:www.comune.pollica.sa.it

 

Foto
notizie L’ Ancora Ristorante Pizzeria: professionalità nella promozione del Made in Italy dal 1995 Dal 1995 l’Ancora Ristorante Pizzeria promuove l’autentico Made in Italy nella cittadina tedesca di Carlsbad Langensteinbach. L’Ancora Ristorante Pizzeria è molto apprezzato per il suo ambiente familiare e accogliente in cui poter gustare il meglio della cucina italiana immersi nel relax autentico. Da primavera è possibile anche mangiare all’aperto, nello spazioso giardino ricco di piante e fiori coltivati dal signor Andrea Ferrarini in persona, ristoratore italiano all’estero. Originario della Sicilia, Andrea si distingue per la perseveranza e l’entusiasmo nel perseguire l’obiettivo ambizioso di educare i suoi clienti al “mangiare sano”. Egli persegue questo obiettivo offrendo alla clientela dell’Ancora le sue pietanze e pizze a base di prodotti di stagione, importati direttamente dalla sua amata Italia. Il successo di un ristorante italiano all’estero per Andrea risiede nell’offrire con costanza la qualità e la professionalità ai suoi clienti con serietà e umiltà.
Foto
notizie Ristorante La Nonna: autentiche specialità calabresi per deliziare il popolo tedesco In un ambiente familiare e accogliente, Angelo Sapia, originario della Calabria, ha creato il suo “regno” in cui diffondere il meglio delle specialità mediterranee della tradizione calabrese nella cittadina tedesca di Waiblingen. Questo regno culinario si chiama Ristorante La Nonna. I piatti prelibati del suo vasto menù rispettano le autentiche ricette tramandate di generazione in generazione. Qui la pasta fresca si fa con tanta semplicità, indefinito amore e passione vera per l’arte culinaria, come la facevano le nostre nonne. È impossibile non lasciarsi tentare da un piatto gustoso di linguine allo scoglio, tagliatelle nonna, scampi alla griglia e calamari fritti. I prodotti che utilizza Angelo Sapia sono al 90% Made in Italy per rispettare l’autenticità e l’essenza dei sapori veri della tradizione italiana. Per Angelo è il “sapore vero” di un piatto che conta, più della decorazione. Ogni giorno offre il meglio per la sua clientela insieme alla cuoca “Nonna Maria”.