17487

Nel paese di Bruscoli (FI), al confine tra Toscana ed Emilia Romagna, si trova il ristorante pizzeria Da Pako “, immerso tra le fresche colline dell’Appennino tosco-emiliano. Aperto nel 2010 , il ristorante non ha nulla da invidiare ai locali piu’ longevi: infatti la cucina che lo staff altamente qualificato propone risulta eccellente . Un incontro fra tradizione e modernita’ e’ cio’ che si sperimenta nel gustare i piatti “Da Pako”.
Il locale era inizialmente  nato come trattoria di paese ma nel giro di poco tempo e’ stato in grado di evolversi , per il grande piacere dei suoi clienti. L’ampio spazio capace di ospitare 60 coperti, che in estate diventano 90 con la rimozione della tettoia, e’ l’ideale per passare piacevoli giornate immersi nella natura.

piatti-pako

I piatti che portano alto il nome del ristorante sono piccoli capolavori tradizionali , rivisitati dalla maestria dello chef : il piatto piu’ apprezzato e’ un antipasto, il Carciofo sfogliato con Crema al Pecorino , nato per sbaglio… e magari tutti gli sbagli fossero cosi’ buoni!

Ottimi anche i taglieri di salumi, da quest’anno contre diverse varieta’ di prosciutto(Parma, Assisi DOP e Toscano).
Trovandosi al confine tra Toscana ed Emilia Romagna, “Da Pako” divide il suo menu trapiatti che richiamano le tradizioni culinarie di entrambe le regioni– cosa che ai clienti non dispiace affatto!
Tra i primi spiccano i Ravioli di ricotta e spinaci con crema di porri e pancetta tostata  e i Tortelli di patate con noci, rucola e grana .
Tutta la pasta e’ artigianale, fresca di giornata, cosi’ da richiamare nella maniera piu’ autentica le tradizioni culinarie.

13322126_626902217458899_8226690183778405848_nLa protagonista indiscussa dei secondi piatti e’ ovviamente la carne, la bistecca alla fiorentina , rigorosamente cotta a legna. Il manzo che potete assaggiare da Pako proviene daicapi di bestiame allevati in zona, fatti pascolare nei campi circostanti il paese. Tra i dolci spiccano le crostate , anch’esse ovviamente realizzate in cucina, soprattutto perche’ sono fatte con le marmellate prodotte con frutta tipica della zona (more di rovo e frutti di bosco).

La carta dei vini e’ molto ampia, presenta piu’ di 50 tipologie diverse , dai vini rustici della zona a quelli piu’ pregiati.Anche il pane e i lievitati sono a km 0, poiche’ provenienti dal panificio di paese.

13423806_631830260299428_313902067662291237_nMolti turisti di passaggio si fermano, mangiano e a fine pasto sanno di aver scelto il posto giusto in cui rifocillarsi, tanto che ne affluiscono sempre di piu’.
Per il loro intrattenimento “Da Pako” organizza serate a tema: una di queste e’ stata il “ Birra a caduta party “, in cui gli ospiti si sono beati della combinazionebirra – stinco di maiale al forno, in onore dell’arrivo dell’autunno e con lui dell’Oktoberfest!
Non pensiate tuttavia che il pesce sia escluso dal menu! Un venerdi’ al mese e’ previsto solo menu col pescato fresco delle coste toscane.

ID Anticontraffazione conferito da Eccellenze Italiane n. 3851

 

Save

Save

Save

Foto
notizie Eiscafè Italia: tradizione e innovazione per un gelato artigianale al 100% italiano   In Germania è possibile gustare l’autentico gelato italiano grazie a Gianluca Esposito e la sua gelateria Eiscafè Italia. Qui si produce il gelato in modo tradizionale da oltre 50 anni. La qualità del gelato dell’Eiscafè Italia risiede nell’ utilizzo di prodotti freschi e naturali. Il gelato alla frutta, ad esempio, viene fatto esclusivamente con frutta vera.  La panna si fa con latte proveniente da Ravensburg.
Foto
notizie Mannaia: a Marcianise la carne di prima qualità è per tutti Grazie a brace e hamburger i fratelli Cascone, giovani imprenditori campani, riescono a soddisfare tutte le tasche e i palati. Senza rinunciare alle materie prime d’eccellenza
Foto
ristorazione A Casa di Papi dove si degusta l’amore per la buona cucina. Il ristorante è aperto dal 1978 ed orami un luogo simbolo per molti abitanti di Haarlem.
Foto
notizie Il Re del Farro abita in Valnerina L’azienda Agricola Paoletti Giuliana da 18 anni opera in un paesino dell’Umbria centro meridionale al confine col Lazio