cinema_africa
Hanno macinato in 5 anni ben 90mila chilometri sulle strade, spesso impervie e sconnesse, di Africa, Europa e Asia a bordo del loro camion camperizzato munito di energia fotovoltaica.
E’ la storia avventurosa di Davide e Francesca, due giovani italiani che mossi da spirito di generosa creativita’ hanno compreso che per cambiare il mondo non si puo’ delegare comodamente ad altri, e hanno di conseguenza deciso di rivoluzionare le proprie vite intraprendendo un tour mondiale per portare nei luoghi più disparati il loro progetto di cinema itinerante “Cinema del Deserto” .
Un regalo destinato sia agli abitanti delle nostre metropoli occidentali, sia alle comunita’ di villaggi rurali dove, al contrario, nulla viene mai dato per scontato, nemmeno l’emozione di una proiezione.

cinemadudesert
“Questa macchina con cui viaggiamo e’ il nostro cinema, la nostra casa, il nostro ufficio…” – racconta la giovane coppia di pionieri – “Un ragazzo una volta ci ha detto:Grazie a voi ho potuto vedere cose che non conoscevo: il mare, le grandi citta’…”.
I film proiettati recano sempre un messaggio che arricchisca le coscienze e stimoli la riflessione , temi principe sono quindi il rapporto uomo-natura o lo sfruttamento delle risorse.

spettatrici
Non mancano, naturalmente, i cartoni animati per i bambini.
Dal 2009 l’iniziativa ha calamitato in tre continenti, dal Burkina Faso alla Siberia , oltre 27 mila spettatori con una media di 40-50 film proiettati all’anno.

Se voleste offrire un contributo a questa splendida iniziativa mediante crowdfounding vi rimandiamo al loro sito www.cinemadudesert.org

 

Foto
notizie Restaurant Mario Una storia lunga 50 anni
Foto
notizie Il Re del Farro abita in Valnerina L’azienda Agricola Paoletti Giuliana da 18 anni opera in un paesino dell’Umbria centro meridionale al confine col Lazio
Foto
notizie Ristorante Artimino: l’autentica “osteria toscana” in Australia Gabriele Gori è un ristoratore che ha maturato tanta gavetta in Italia nella sua amata Toscana, la sua regione d’origine. Nel 2008 giunto in Australia nella città di Brisbane, ha voluto diffondere con vero amore l’autentico Made in Italy aprendo il ristorante Artimino. Il ristorante prende il nome dal piccolo paese toscano in cui Gabriele e sua moglie Carly si sono sposati. In un ambiente accogliente, vivace e familiare in cui sembra di essere in una vera e propria osteria toscana a Firenze, è possibile gustare una cucina tipicamente fiorentina ricca di primi di pasta fresca di qualità e secondi a base di carne e verdure accuratamente selezionate. Come non lasciarsi ammaliare da un gustoso e prelibato piatto di ravioloni farciti di spinaci e ricotta di bufala o da un secondo a base di bistecca alla fiorentina?!
Foto
notizie Fruit Service, frutta secca e derivati Dalle falde dell’Etna la fragranza del vero pistacchio di Bronte