ruffini1
Al confine tra Liguria e Toscana, dove si incontrano le provincie di La Spezia e Massa Carrara, si apre un panorama fatto di colli e pendii terrazzati, baciati dal sole e accarezzati dal vento. Siamo in Bassa Val di Vara , terra di grandi tradizioni, un luogo ideale per la coltivazione di vigne e uliveti . Proprio qui, tra le colline di Bolano, e’ stata fondata nel 2003 l’azienda agricola Rossana Ruffini.
ruffini3
Un’attivita’ nata un po’ per caso, che continua a crescere centrando piccoli, grandi successi: «abbiamo cominciato quasi per scherzo», racconta Guido, il marito di Rossana. «All’epoca gestivo un distributore, mia moglie non poteva più venire a lavorare, percio’ abbiamo acquistato un podere agricolo». Nel giro di qualche anno, la coppia comincia a fare sul serio: arrivano i pareri di enologi esperti, i corsi, i consigli di amici. Arrivano due bambini, adottati. Il lavoro nei campi diventa un progetto di vita , l’attivita’ principale della famiglia.

ruffini4
La prima vera vendemmia risale al 2007: dal 2010, ormai, l’azienda ottiene ottimi riscontri sia sui mercati locali che su quelli nazionali. Il vino e’ senza alcun dubbio il prodotto di punta dell’assortimento: c’e’ il “Portolano”, un Vermentino Colli di Luni DOC, dal colore paglierino e dal sapore mandorlato, perfetto da abbinare ai piatti della cucina ligure; c’e’ il “Logaiolo , il rosso Colli di Luni DOC, col suo aroma fine e delicato. Nel 2015, il Portolano ha vinto l’oscar come miglior vino rapporto qualita’-prezzo, ed e’ stato inserito nella Guida Berebene del Gambero Rosso , premiato con il riconoscimento dei “due bicchieri”: un traguardo importante per una piccola azienda, che solo da poco ha cominciato a muovere i suoi passi sul mercato.
« Non credo punteremo mai alla grande distribuzione – precisa Guido – preferiamo rivolgerci alle piccole attivita’ , alle enoteche, ai ristoranti del territorio. A livello provinciale ci conoscono tutti, in paese prendiamo gli ordini quando la gente ci ferma per strada, mentre siamo a passeggio». Oltre al vino, l’azienda agricola Ruffini produce olio extravergine d’oliva e piccole quantita’ di verdure, vendute nei mercati della zona.

ruffini5
Da qualche tempo, Guido e la moglie hanno iniziato a partecipare anche ad alcune fiere agroalimentari ; «ci piacerebbe riuscire a raddoppiare l’estensione dei nostri terreni. Stiamo cercando di aumentare la produzione, senza abbassare gli standard qualitativi . Avere un buon prodotto resta la nostra priorita’. Sarebbe bello anche riuscire a raggiungere il mercato estero : creare qualche contatto con imprenditori svizzeri, tedeschi, svedesi… Tutto sta a cominciare, se il vino piace i risultati verranno».

ID anticontraffazione conferito da Eccellenze italiane n. 6691

Foto
notizie Operacaffè: a San Diego continua la grande tradizione toscana Venticinque anni fa la chef Patrizia Branchi e suo marito hanno “mollato” il ristorante che avevano a Firenze e si sono trasferiti in California. Una scelta difficile, che li ha però condotti al successo
Foto
notizie La Divina Commedia: a Lovanio la cucina italiana è un raffinato viaggio gastronomico In Belgio c’è un ristorante che rompe gli schemi: piatti scenografici e innovativi, presentati con grande attenzione, senza rinunciare alla qualità. Oltre alla sala, c’è un’anima street food con la pasta fatta in casa da mangiare “on the go”
Foto
notizie In Olanda la cucina italiana si vive “Amodomio” Nel team quattro rappresentanze da Lombardia, Sardegna e Friuli Venezia Giulia