Il Consorzio di Tutela a protezione della mozzarella di bufala campana ha stabilito che il prezzo minimo ideale per un kg di mozzarella di bufala non può essere al di sotto di nove euro. Il prezzo fa riferimento alla vendita del prodotto nella grande distribuzione come supermercati e discount, tenendo conto dei costi per il mantenimento degli standard minimi di qualità e dei controlli ispettivi.

Il nuovo provvedimento è volto a tutelare la bontà e la qualità del prodotto.  I consumatori avranno un prezzo minimo di riferimento, per cui saranno nelle condizioni di sapere che eventuali mozzarelle di bufala vendute a un prezzo inferiore ai nove euro al kilo saranno prodotti non conformi agli standard stabiliti.

La pirateria agroalimentare è uno dei principali elementi di siturbo nel mercato del made in Italy, che influisce negativamente in un settore di estrema importanza per il contributo economico che fornisce al nostro Paese. Il problema delle imitazioni è che spesso non è semplice distinguere tra prodotto originale e quello contraffatto, per cui sorge la necessità di fornire ai consumatori alcune informazioni, per non cadere in errore.

Eccellenzeitaliane.com

Foto
notizie Tartufi "Irene Ragni" Tutta la bontà che cercate
Foto
notizie “La strada” verso il gusto (italiano) Se Baar-Zug, nel cuore della Svizzera, è oggi meta di pellegrinaggio per tutti gli amanti del gusto senza ombra di dubbio lo deve a La Strada
Foto
notizie Antica Osteria del Cerreto, la tradizione ha incontrato l’apericena Nel verde delle campagne lodigiane una cucina tipica, con piatti autentici ed un tocco di innovazione