Cantina moderna e innovativa, ma dal carattere forte e tradizionale della vera Sicilia!


Sono gli inizi degli anni ’70 quando Basilio Pintaudi, agricoltore di Piraino, paese nel nord della Sicilia, fonda la Cantina Vini Pintaudi e avvia la produzione di vini bianchi, rossi e rosati che in origine venivano venduti sfusi nel mercato locale. Con il passare degli anni, l’attività dell’azienda Vini Pintaudi cresce, tanto da spingere Basilio a trasferire la cantina in una sede più grande, quella dove si trova attualmente, e ad iniziare la produzione dei vini monovarietali come Nero d’Avola, Chardonnay, Insolia e Syrah.


Nel 1997, dopo la scomparsa del suo fondatore, le redini della cantina vengono prese da moglie, figlia e genero di Basilio che decidono di iniziare ad imbottigliare e di investire nell’acquisto di un nuovo impianto d’imbottigliamento altamente avanzato.


Dal 2017 la gestione della Cantina passa nelle mani del nipote Basilio Catrini che si è perfezionato sui vini imbottigliati e ha cercato di creare un vero brand aziendale con l’ultima linea di A Maré, Masciné, Davé e Ciaulé. In particolare, Mascinè ha vinto, nel 2018, la medaglia d’argento al Primo Concorso Enologico Nazionale “Venere Callipigia”.


Quella della Cantina Vini Pintaudi è una storia di cuore, tradizione e amore per la terra e per i suoi frutti che si coniuga con innovazione e tecnologia per proporre sul mercato vini di alta qualità dal gusto autentico e dal carattere forte e distintivo della Sicilia.




  VINI PINTAUDI Via della Regione Siciliana 36
98060 Piraino (ME)
italia
094138201
info@vinipintaudi.it

ID ANTICONTRAFFAZIONE
N. 12827

Certifica la tua azienda. Richiedi ID anticontraffazione Certifica che la tua Azienda è in possesso dei requisiti richiesti per l’inserimento in Eccellenze Italiane e richiedere l’erogazione di un ID Anticontraffazione, che sarà impresso sul certificato e sulla vetrofania che provvederemo a consegnarti e potrai poi esporre al pubblico.
RICHIEDI ID
Segnala un’eccellenza Se conosci un’attività che reputi eccellente, puoi segnalarcela e fare in modo che ottenga il giusto riconoscimento
Segnala
Foto
vini Vini Pintaudi

Cantina moderna e innovativa, ma dal carattere forte e tradizionale della vera Sicilia!


Sono gli inizi degli anni ’70 quando Basilio Pintaudi, agricoltore di Piraino, paese nel nord della Sicilia, fonda la Cantina Vini Pintaudi e avvia la produzione di vini bianchi, rossi e rosati che in origine venivano venduti sfusi nel mercato locale. Con il passare degli anni, l’attività dell’azienda Vini Pintaudi cresce, tanto da spingere Basilio a trasferire la cantina in una sede più grande, quella dove si trova attualmente, e ad iniziare la produzione dei vini monovarietali come Nero d’Avola, Chardonnay, Insolia e Syrah.


Nel 1997, dopo la scomparsa del suo fondatore, le redini della cantina vengono prese da moglie, figlia e genero di Basilio che decidono di iniziare ad imbottigliare e di investire nell’acquisto di un nuovo impianto d’imbottigliamento altamente avanzato.


Dal 2017 la gestione della Cantina passa nelle mani del nipote Basilio Catrini che si è perfezionato sui vini imbottigliati e ha cercato di creare un vero brand aziendale con l’ultima linea di A Maré, Masciné, Davé e Ciaulé. In particolare, Mascinè ha vinto, nel 2018, la medaglia d’argento al Primo Concorso Enologico Nazionale “Venere Callipigia”.


Quella della Cantina Vini Pintaudi è una storia di cuore, tradizione e amore per la terra e per i suoi frutti che si coniuga con innovazione e tecnologia per proporre sul mercato vini di alta qualità dal gusto autentico e dal carattere forte e distintivo della Sicilia.

Foto
vini De Angelis Azienda Vinicola

L’ Asprinio e la mia storia


Da piccolo salivo su per quella scala strettissima ed altissima appoggiata ad un muro di casa. Era così lunga da non poter essere messa da nessun’altra parte e quindi veniva lasciata là tutto l’anno. Mio nonno ‘Ciccill’ e mia nonna ‘Peppinella‘ mi facevano pigiare l’uva con i piedi nella tinozza.


Un ricordo lontano e un po’ sbiadito ma, ancora presente, che mi riporta alla mente quella strana sensazione che procuravano i raspi a quei piedi di bimbo. Era già allora una tradizione contadina che svaniva in lontani ricordi di famiglia.


Da ingegnere, ritornato alla campagna, affezionato alla terra perché memore di un amore inculcato sin da piccolo da mio padre, ho voluto riprende una parte della tradizione contadina di famiglia, la più antica, la più identitaria perché ancora viva tutt’oggi nelle alberate che come “giganti vestiti di verde sovrastano ancora i campi di queste terre fertili”.


Avvicinarsi alla terra con una mente allenata alla logica mi ha portato a riguardare il passato con metodi e strumenti moderni.


Miscelare insieme il passato ed il Moderno, la Tecnologia con l’Esperienza, fondere insieme il Gusto, la Storia, l’Arte, i Sapori… è questo che mi sono prefissato reimpiantando il vitigno Asprinio in quelle terre che erano di mio padre ed ancor prima di mio nonno e dei miei avi… terre fertili vogliose di donare la loro forza e la loro anima al Latte di Afrodite.



Il Progetto


L’Azienda diventa vinicola e si prefigge come obiettivo la produzione di Vino e  Spumante di Asprinio, Unico e Tipico di questi territori. Uno spumante ottenuto da uve biologiche, lavorato e conservato in grotte scavate nel tufo che nel gusto e nei profumi racchiude e trasmette la sua storia, l’arte e la storia antica di questi luoghi.


Miscelare insieme il passato ed il Moderno, la Tecnologia con l’Esperienza, fondere insieme il Gusto, la Storia, l’Arte, i Sapori… è questo che mi sono prefissato reimpiantando il vitigno Asprinio in quelle terre che erano di mio padre ed ancor prima di mio nonno e dei miei avi…… terre fertili vogliose di donare la loro forza e la loro anima a quel “LATTE DI AFRODITE” tanto apprezzato dagli antichi che hanno percorso queste terre.



Un ingegnere ritornato all’Agricoltura


Affezionato alla terra perché memore di un amore inculcato sin da piccolo da mio padre e dai miei nonni, ho voluto riprende una parte della tradizione contadina di famiglia, la più antica, la più idenditaria perché ancora viva tutt’oggi nel nostro territorio.


Avvicinarsi alla terra con una mente allenata alla logica mi ha portato a riguardare il passato con metodi e strumenti moderni.


Ho impiantato 2ha di Asprino D’Aversa DOC nel Comune di CASAL DI PRINCIPE, uno dei Comuni della terra dei fuochi, che in realtà è TERRA FERTILE E BUONA, ed ho intrapreso la scelta del BIOLOGICO per dimostrare che qui è possibile e per prospettive di mercato future.


Il biologico viene perseguito seguendo quello che impone il disciplinare e viene verificato e controllato dall’Ente certificatore AgriBioCert e contemporaneamente l’azienda aderisce alla campagna di Campania Sicura con QRCODE Campania.


L’azienda si prefigge la produzione di SPUMANTE DOP BIOLOGICO,  l’ottimizzazione dei processi necessari alla sua produzione e la Valorizzazione di tutti i sottoprodotti per creare “Micro Aziende nell’Azienda” capaci di avviare un MOTORE ECONOMICO LOCALE  Prendendo dal Passato ma Muovendosi nel Futuro.


Nell’ottica di uno sviluppo sostenibile, in un territorio naturalmente vocato all’agricoltura ed in particolare in uno dei 21 Comuni riconosciuti per il DOC Asprinio D’Aversa, vino ottimo decantato a partire già dal ‘500 da SANTE LANCERIO (bottigliere del Papa Paolo III Farnese) e poi da Paolo Monelli, Mario Soldati e Luigi Veronelli, ho intrapreso la coltivazione del vitigno utilizzando però metodi moderni, in particolare ho scelto la forma di allevamento a Gujot con pali in ferro che permettono anche la meccanizzazione di alcune fasi di lavorazioni


Il passo successivo è quello della trasformazione dell’uva, l’intero frutto, in una serie di prodotti biologici.Il prodotto principe sarà certamente lo Spumante, che realizzato da uve bio avrà già in questo una singolarità che lo contraddistinguerà su un mercato affollato.


Foto
agroalimentare Il Cancelliere Azienda Vitivinicola Biologica

L’azienda vitivinicola Il Cancelliere è situata nel cuore di Montemarano, in una zona particolarmente vocata per la produzione del Taurasi. L’azienda è stata fondata da Soccorso Romano, da cui eredita il soprannone, ed è a conduzione familiare. Essa nasce dal desiderio di valorizzare i frutti della propria terra e del proprio lavoro facendo riscoprire le antiche tradizioni contadine. La cantina sorge nel casolare della famiglia Romano ed è circondata dai vigneti da cui si ottiene il prestigioso Aglianico.


La lavorazione dei vigneti si avvale dell’esperienza di Soccorso e di sua moglie e della conoscenza agronomica del figlio Enrico. Il processo di vinificazione si basa sull’arte contadina di fare il vino, che Soccorso ha appreso da suo padre, in collaborazione con l’enologo Antonio di Gruttola.  In cantina è prevalentemente utilizzato legno non nuovo al fine di esaltare i profumi e gli aromi che carattetizzano l’uva di questo territorio.


Dai dolci declivi collinari, dove il sole porta a maturazione i grappoli che pesano sui filari, alle grandi botti di rovere, il nostro vino è lavorato secondo antiche tradizioni legate alle tecniche più vive della nostra cultura contadina. La lavorazione nei vigneti si prende cura dei grappoli d’uva e il processo di vinificazione trasforma il frutto della nostra terra in modo che il vino sia espressione del nostro territorio.

Ed infine tempi giusti di attesa ed attenzione infinita precedono il piacere e il giudizio di chi ne berrà l’intenso rubino del suo colore. L’attimo di quel piacere è preceduto dal nostro lavoro e dalla nostra sapienza contadina.

Nel comunicare questa filosofia abbiamo rubato a Galileo un’indimenticabile metafora, l’acqua che ruba la luce al sole e se ne innamora arrossendo.

Foto
vini Casa Vinicola Triacca

Siamo un’azienda indipendente a conduzione familiare da ben quattro generazioni, fondata nel 1897. La nostra storia è fatta di uomini e madri che con passione hanno sostenuto costantemente i figli, l’attività tramite una crescita attenta per garantirne la continuità, nonché il marchio «Triacca».


Il centro di produzione dei nostri vini di Valtellina è situato a Villa di Tirano, dove confluiscono anche le attività commerciali ed amministrative, ma la sede importante di rappresentanza è la Tenuta La Gatta a Bianzone.


La Gatta, ex Monastero del '500 è ora il Tempio valtellinese dei nostri vini,  presso il  quale organizziamo degustazioni, visite guidate tra i nostri vigneti terrazzati, in cantina, ed eventi vari.


Negli anni '60 abbiamo investito anche in Toscana, acquistando la Tenuta la Madonnina a Greve in Chianti.


Negli anni '90 abbiamo aggiunto la bellissima Tenuta Santavenere a due passi da Montepulciano e nel 2000 ci siamo spostati verso il mare, acquisendo il Podere Spadino nei pressi di Magliano-Grosseto.


SCOPRI LE NOSTE TENUTE


Tenuta La Gatta

- Tenuta La Madonnina

- Tenuta Santavenere


VISITA IL NOSTRO SHOP


www.triaccavini.eu/it/i-nostri-vini-prodotti