Nasce nella piazza principale del vecchio borgo di S Maria del cedro, un locale che mira a promuovere l'eccellenza gastronomica della zona utilizzando prodotti a chilometro zero.


Un' accurata ricerca delle antiche ricette popolari,riproposte in chiave moderna,rende la nostra cucina unica e particolare.


Cucina tipica locale e mediterranea.


Qualità coniugata a tradizione al giusto prezzo in una location d'altri tempi.


Con l'esperienza trentennale dello chef Franco Marino propone piatti tipici a base di Cedro.


Tra i quali il prelibato risotto integrale con gamberi e Cedro esaltato dagli splendidi aromi del raro frutto locale




  VECCHIO CASALE Piazza Casale 4/5
87020 Santa Maria del Cedro (CS)
italia
0985281287
francotiffany@alice.it

ID ANTICONTRAFFAZIONE
N. 12598

Certifica la tua azienda. Richiedi ID anticontraffazione Certifica che la tua Azienda è in possesso dei requisiti richiesti per l’inserimento in Eccellenze Italiane e richiedere l’erogazione di un ID Anticontraffazione, che sarà impresso sul certificato e sulla vetrofania che provvederemo a consegnarti e potrai poi esporre al pubblico.
RICHIEDI ID
Segnala un’eccellenza Se conosci un’attività che reputi eccellente, puoi segnalarcela e fare in modo che ottenga il giusto riconoscimento
Segnala
Foto
ristoranti Agriturismo Tenuta L'Incanto

Situato nel cuore pulsante della natura Vicana, L’Agriturismo Tenuta l’Incanto offre un’esperienza gastronomica caratterizzata da piatti preparati seguendo le ricette tradizionali che conservano i sapori, gli odori ed i colori delle materie Prime, le quali derivano da un’agricoltura Genuina e strettamente legata al territorio locale. La nostra Città, Vico Equense è un agglomerato di prodotti di eccellenza mondiale ed è per questo che cerchiamo di favorire ai nostri clienti alimenti di prima qualità, tra cui in maggioranza a KM 0.


Oltre alla Nostra cucina, Offriamo la tradizionale Pizza preparata con un Impasto basato sulla tradizione della nostra città che si differisce dalla classica Napoletana per la lievitazione e lo spessore. I nostri dolci sono un vero e proprio vanto che si racchiude in un’esperienza trentennaria del nostro Pasticciere.

Il nostro Vino della Casa, gli amari e gli ortaggi contadini sono solo alcuni dei nostri prodotti che si possono acquistare presso il nostro banco di vendita.


L’ eccellenza del nostro agriturismo è sicuramente il Golfo Di Napoli, la luce calda del sole, l’aria delle colline e il chiarore del Mare creano una sinfonia che dipinge le nostre Sale ed a contornare il tutto c’è il maestoso Vesuvio che ci incanta ogni giorno.


Vi aspettiamo per incantarvi in una nuova esperienza.


Foto
ristoranti Ristorante Che Sapore

Orari di apertura:

Lunedì:
Chiuso
Martedì:
12:30 - 15:00, 18:00 - 00:00
Mercoledì:
12:30 - 15:00, 18:00 - 00:00
Giovedì:
12:30 - 15:00, 18:00 - 00:00
Venerdì:
12:30 - 15:00, 18:00 - 00:00
Sabato:
12:30 - 15:00, 18:00 - 00:00
Domenica:
12:30 - 16:30, 18:00 - 00:00

Foto
ristoranti Tenuta San Ciriaco

Orari:
Lunedì:
13:00 - 15:30, 19:30 - 00:00
Martedì:
13:00 - 15:30, 19:30 - 00:00
Mercoledì:
Chiuso
Giovedì:
13:00 - 15:30, 19:30 - 00:00
Venerdì:
13:00 - 15:30, 19:30 - 00:00
Sabato:
13:00 - 15:30, 19:30 - 00:00
Domenica:
13:00 - 15:30, 19:30 - 00:00

Foto
ristoranti Il Castello Di Casapozzano

Abbiamo realizzato il tuo sogno più bello. Trasformalo in realtà.

Tra le bellezze e le sorprese che possono offrire i paesi della Regione Campania, immerso nei colori e nei sapori di un’antichità resistente ai tempi moderni, si erge nello splendore di un borgo medioevale, il secolare Palazzo Ducale Capece-Minutolo, comunemente chiamato, il Castello di Casapozzano.


La storia del Castello

Casapozzano o Casapuzzano è un antichissimo borgo nato a ridosso del castello medioevale.

Il nome deriva dalla particolare caratteristica del luogo: il territorio era ricco di pozzi dai quali la gens atellana attingeva facilmente acqua, poiché la falda acquifera si trovava a non più di 7 metri di profondità.

L'antico termine Putei-anum si evolve in Puctianum e successivamente diventa Casapuctianum (territorio del pozzo).


L'odierna struttura nacque come torre di guardia, in epoca longobarda e si sviluppò nella successiva epoca normanna.

Il primo nucleo del futuro castello fu eretto nel secolo XI dai fratelli Mosca, nell'ambito del sistema difensivo della Baronia, posto a guardia dei possedimenti terrieri.


In epoca Angioina il feudo di Casapuzzano fu di proprietà di Isabella Filangieri della Berlingeria de Sangro e, successivamente, vide avvicendarsi, quali Signori di Casapuzzano, i Capece Minutolo, i Magliulo e la famiglia Bozzuti.

Nel 1378 il sito, ritornato in eredità ai Capece Minutolo, fu restaurato a cura del Cardinale Enrico Capece Minutolo, Arcivescovo di Napoli. La memoria di tale evento è preservata da una lapide marmorea che ne riproduce le fattezze, posta dopo il ponte elevatoio che permette di oltrepassare il fossato.


Alla fine del secolo XVIII, Vincenzo Capece Minutolo, rompendo ogni tradizione, sposò una discendente di un nobile casato irlandese, Alicia Higgins. La giovane sposa modificò l'antico maniero medioevale trasformandolo nell'attuale palazzo, arricchendolo con cornici, stemmi e con i comignoli, tipici dell'architettura inglese del '700.

Alicia Higgins, pur contaminando lo stile del Castello con il gusto artistico della sua terra, non eliminò i segni caratteristici di origine medioevale, quali il fossato e la cinta muraria.


Ferdinando Capece Minutolo, figlio della coppia che ha reso il Castello così come oggi lo ammiriamo, completò definitivamente il complesso nobiliare e, per dare ordine al feudo, urbanizzò l'ambiente circostante.

Il complesso nobiliare è stato acquistato dagli eredi della famiglia Del Balzo, i quali ne divennero proprietari a seguito del matrimonio fra Clotilde Capece Minutolo di Bugnano dei Duchi di Miranda e Giovanni Battista Del Balzo, Duca di Caprigliano.


Di particolare interesse storico è la lapide che tuttora si trova nell'ingresso principale, che ricorda il pedaggio imposto ai passanti in epoca longobarda.