Genuinità, Purezza e Tradizione.


Questi i tre cardini sui quali si fonda la filosofia di Giuseppe e Carlo Iacovazzo che nelle proprie tenute, site in provincia di Matera, coltivano vitigni pregiati e ricchi di tradizione, dai quali producono vini di tipologie differenti, dall’aroma unico ed inconfondibile.


I vini delle Tenute Iacovazzo si distinguono per il loro gusto raffinato ed intenso, offrono una vasta gamma di profumi e sensazioni, di colori e sapori che rendono importante quello che un tempo veniva indicato come il "Nettare degli Dei”.
L'azienda è sita in Contrada Saldone, a pochi chilometri dalla costa Jonica del Metapontino, meglio conosciuta come “La piccola California del Sud” per le sue pregiate produzioni agricole. I vigneti godono del clima mediterraneo tipico delle terre che un tempo costituivano l’antica Magna Grecia e che gli storici denominarono "Enotria", ovvero “Terra del Vino”.


A maturazione ultimata, le uve vengono vinificate con nuovi metodi e nuove tecnologie di vinificazione, rispettando gli insegnamenti tramandati sin dal 1897, dal trisavolo Vitantonio. In questo meraviglioso territorio, ricco di storia e tradizione, i vigneti si impregnano dei più raffinati sapori e intensi profumi, dando vita a vini di notevole pregio.





ID ANTICONTRAFFAZIONE
N. 12764

Certifica la tua azienda. Richiedi ID anticontraffazione Certifica che la tua Azienda è in possesso dei requisiti richiesti per l’inserimento in Eccellenze Italiane e richiedere l’erogazione di un ID Anticontraffazione, che sarà impresso sul certificato e sulla vetrofania che provvederemo a consegnarti e potrai poi esporre al pubblico.
RICHIEDI ID
Segnala un’eccellenza Se conosci un’attività che reputi eccellente, puoi segnalarcela e fare in modo che ottenga il giusto riconoscimento
Segnala
Foto
agroalimentare Acetaia Valeri Di Giacobazzi Valerio “E’ vero che un balsamico invecchiato potrebbe essere denso ma non è detto che un balsamico denso sia invecchiato”
Foto
aziende agricole Olio Carpinone

Dal bel mezzo di una piccola valle, all’altezza di 284 metri sul livello del mare, il comune di Castelluccio dei Sauri s’erge a cavaliere su di una collina.


Qui l’azienda agricola “Carpinone Pasquale” è stata fondata dall’omonimo imprenditore nel 1987, estendendosi su una superficie di 8 ettari di cui 4 ricoperti da impianti serricoli.
Dopo tanto impegno, volontà, sacrificio, onestà e con il valido supporto della moglie l’azienda è cresciuta fino ad affermarsi nel settore vivaistico per la produzione di specie ortive.


Oggi, dall’esperienza e dalla professionalità maturata in molti anni di lavoro, unita alla continua ricerca di innovazione e al conseguimento di studi mirati nel settore dai figli, nasce la società “Vivaio Carpinone s.r.l. Agricola”.

Quest’ultima dispone di una rilevante struttura operativa, con sedi dotate di attrezzature specifiche e all’avanguardia e di moderni mezzi di trasporto; l’organizzazione e la sintonia dell’intero staff le consente di ottenere risultati di produzione qualitativamente superiori alla media delle dirette concorrenti, con quotazioni competitive operando su tutto il territorio.


Il clima assai caldo nella stagione estiva e abbastanza rigido nell’inverno insieme alla fertilità del suolo, favoriscono la coltivazione e lo sviluppo della maggior parte delle specie orticole e arboree tipiche della zona. Alle pendici della collina si estendono numerose piantagioni di olivo che caratterizzano il paesaggio tipico del territorio e producono un olio ben apprezzato e ricercato.


In quest’area, fortemente favorevole alla produzione olivicolo-olearia, l’azienda “Vivaio Carpinone” ha investito nella coltivazione di oliveti superintensivi, rispettando le proprietà della sua terra e innovando la tradizione avvalendosi di attrezzature moderne dedite alla cura dei propri olivi, producendo così un olio extravergine di oliva di alta qualità, per soddisfare i gusti del consumatore finale.


I NOSTRI OLI


Preferire un olio extravergine a un altro significa cambiare il carattere di un piatto, di un condimento, perfino del pane sul quale lo assaggiamo. La prima differenza da conoscere e valutare è quella tra monocultivar e blend. Da una parte l’extravergine ottenuto dalla spremitura di una sola varietà d’olive; dall’altra la miscela di oli provenienti da cultivar diverse, per dare complessità di gusto e integrare le diverse caratteristiche organolettiche.


* ELEGANTE - FRUTTATO LEGGERO:

Alla vista è limpido di colore giallo carico.
All'olfatto si presenta con un fruttato verde e leggero, con sentori erbacei, mela verde e banana.
Al gusto si percepisce un erbaceo delicato con note speziali, nel finale si sentono lievi note di amaro e piccante che rendono l'olio equilibrato, dolce e piacevole.
Ideale per condire insalate, creme di verdure, piatti a base di pesce, verdure grigliate.


* ARMONIOSO - FRUTTATO MEDIO:

Alla vista si presenta giallo con riflessi verdi.
All'olfatto si percepisce subito il suo fruttato verde vegetale di media intensità che prevale sulle note di erba, cardo e mandorla bianca.
Al gusto l’armonia dei sentori è accompagnata da un piacevole amaro e piccante.
Ideale per il condimento di primi piatti, pinzimonio, bruschette, formaggi e carni bianche.


* VERACE - FRUTTATO INTENSO

Alla vista è di un giallo limpido con riflessi verdi.
All'olfatto il fruttato verde e intenso è caratterizzato dal carciofo e dalla mandorla verde.
Al gusto l’amaro e il piccante sono intensi e decisi e si percepiscono note di pepe bianco.
Ideale per esaltare zuppe di legumi, carni rosse alla griglia.


Foto
agroalimentare Fattoria Querciarossa