getCompanyVOById(10073001)
Somasòt
DEBUG 1

La nostra è un'azienda agricola che nasce nel cuore del Valdobbiadene DOCG. Qui passione e tradizione si incontrano per dare vita ad uno spumante superiore
Informazioni aggiuntive


Quest'azienda agricola nasce proprio a Valdobbiadene, nel cuore della zona storica del Conegliano-Valdobbiadene Prosecco DOCG. E' una realtà piccola, familiare: l'intera famiglia è coinvolta nelle attività dell'azienda. Il fondatore è Paolo, da anni si occupa della parte tecnica, la sua esperienza ed immensa passione ci permette di avere ogni anno un vino che sa farsi apprezzare.


I prodotti che vi proponiamo sono frutto esclusivo di questa zona di eccellenza e di una tradizione che si tramanda da secoli. Vi aspettiamo per degustare i nostri spumanti, i prodotti locali di nostra produzione e godere un po' della nostra ospitalità.




  SOMASòT Via S. Giacomo 2
31049 Valdobbiadene (TV)
italia


Certifica la tua azienda. Richiedi ID anticontraffazione Certifica che la tua Azienda è in possesso dei requisiti richiesti per l’inserimento in Eccellenze Italiane e richiedere l’erogazione di un ID Anticontraffazione, che sarà impresso sul certificato e sulla vetrofania che provvederemo a consegnarti e potrai poi esporre al pubblico.
RICHIEDI ID
Segnala un’eccellenza Se conosci un’attività che reputi eccellente, puoi segnalarcela e fare in modo che ottenga il giusto riconoscimento
Segnala
Foto
vini Casa Vinicola Testa

L’Azienda Vitivinicola Testa fondata nel 1930 dal Cav. Italo Testa, sorge a Castell’Arquato, splendido borgo medioevale sui Colli Piacentini, da sempre vocato alla coltivazione a vigneto.


La cantina, nota per la qualità dei propri vini, interpreta i valori della tradizione, creando VINI AUTENTICI, ELEGANTI e di QUALITA’, che esaltano la tipicità e l’autenticità del territorio.
L’azienda segue ogni fase della produzione, dalla cura della vigna, alla pigiatura sino all’imbottigliamento, ogni singolo passaggio è controllato da agronomi ed enologi.


L’ obiettivo è quello di mantenere un elevato standard qualitativo, attraverso una migliore gestione del territorio, limitando l’uso di prodotti chimici e privilegiando protocolli di trattamenti biologici, con la scelta dell’inerbimento e incentivando la sperimentazione di nuove tecniche agronomiche.


La resa media per ettaro è bassa, anche grazie all’attenta potatura delle viti, sempre per prediligere la qualità alla quantità, e trasmettere alle uve le caratteristiche del “terroir”.


Innovazione e modernità, non ci hanno mai allontanati dalle nostre radici. La nostra produzione, paziente e meticolosa, è rivolta al futuro con uno sguardo al passato: l’antica tradizione enologica e la voglia di sperimentare nuove varietà.


Grazie alla nostra storia e alla nostra passione, siamo consapevoli dell’importanza del territorio e della sua gestione, la buona salute delle viti trasmette al meglio le caratteristiche del vitigno alle uve e quindi al VINO, e ci permette di garantire una grande qualità.


Si producono le principali tipologie di vini piacentini: Gutturnio, Ortrugo, Sauvignon, Monterosso, Malvasia, Bonarda…e alcuni blend espressione del territorio e della nostra passione come Nonno Italo, C’era Una Volta e CàBianca.

Foto
vini La Vineria

“La Vineria” è un Marchio che contraddistingue circa una ventina di negozi di vino sfuso e in bottiglia operante nella provincia di Verona ed in diverse città del nord Italia.


I negozi sono tutti in franchising, quindi ogni negozio che espone il marchio è in realtà un’impresa autonoma, con un suo titolare e una ragione sociale indipendente.


La Vineria è una catena di negozi ovvero un insieme di imprenditori che hanno scelto di collaborare per il medesimo progetto condividendo strategie ed obbiettivi.Il contratto di Franchising consente l’utilizzo del marchio e relativi collegamenti per una determinata zona assegnata e quindi esclusiva.


Inoltre viene concesso l’utilizzo dei canali di pubblicità e comunicazione, le politiche commerciali, le conoscenze e le tecniche per un’efficiente svolgimento dell’attività del negozio.


Più di 25 varietà diverse di Vini sfusi e in bottiglia, frizzanti e fermi; birre artigianali in bottiglia e alla spina; rum, whisky e distillati; salumi,formagg, ricercati prodotti alimentari.
Accessori e idee regalo.


Foto
vini Tenuta Torre Zecchei

Nel cuore di Valdobbiadene, “Terra di vite e di vino”, ha sede l’Azienda Agricola Tenuta Torre Zecchei di Eli Spagnol. Un agricoltore che con la collaborazione della moglie Daniela, la figlia Elisa e il genero Tiziano, mette a frutto ogni giorno la sua collaudata esperienza, l’amore per la terra e la profonda passione per il suo lavoro puntando principalmente sulla qualità dei suoi vini.


I vigneti di proprietà sono un bene prezioso per l’azienda e ne ricaviamo la maggior parte della nostra produzione vitivinicola. La passione per la nostra terra, il rispetto della natura e il valore delle tradizioni sono per noi motivo per migliorare continuamente la qualità dei nostri prodotti.
Seguiamo personalmente ogni fase della produzione: vendemmia, vinificazione, spumantizzazione, imbottigliamento, confezionamento e vendita diretta.


L’unione familiare è la nostra forza.
Da un’accurata selezione delle migliori uve raccolte scrupolosamente a mano, ricaviamo la maggior parte della nostra produzione viticola. Dal Valdobbiadene Superiore D.O.C.G. Millesimato, punta di diamante dell’Azienda, al Prosecco D.O.C. Frizzante e Spumante, al Valdobbiadene Superiore di Cartizze D.O.C.G. Vini che si caratterizzano per la loro freschezza, bevibilità e capacità di emozionare e soddisfare ogni cliente.


La nostra volontà è stata anche quella di incontrare la richiesta del cliente che abbia particolare attenzione verso la presenza nei vini di additivi e conservanti; abbiamo per questo dato vita al “Bonorivo”, lo spumante la cui vinificazione e seguente lavorazione avviene senza aggiunta di solfiti. Prodotto esclusivamente dalla selezione di uve di un vigneto che, per la sua naturale posizione geografica in pieno sole fin dal primo mattino, necessità di limitati trattamenti chimici.
Preserviamo così l’originale autenticità di questo vino, nato per i palati più sensibili, mirando al rispetto della natura e del benessere del consumatore.


A tale proposito, quindici Comuni della D.O.C.G. si sono uniti insieme per difendere il territorio, valorizzare la denominazione di origine controllata e salvaguardare la salute dei cittadini. Tutto questo grazie a un regolamento unitario sull’uso dei fitofarmaci in agricoltura. Un documento composto di 16 articoli dedicati alla gestione dei fitosanitari e all’esecuzione dei trattamenti nei nostri vigneti.


Le uve raccolte dalla nostra azienda rispettano le regole del Protocollo Viticolo della D.O.C.G. Valdobbiadene Conegliano, e lavoriamo ogni giorno per salvaguardare il territorio di produzione e la bellezza del suo paesaggio.
Paesaggio unico al mondo, le colline del Prosecco sono inserite nella lista propositiva nazionale dell’Unesco, candidate come “Patrimonio dell’Umanità”. Un percorso intrapreso che intende valorizzare una delle zone più importanti d’Italia.


Abbiamo avuto anche un occhio di riguardo per la salute del nostro pianeta. Infatti la nostra azienda, nel 2011, ha realizzato un impianto solare fotovoltaico per il proprio fabbisogno energetico diminuendo così l’inquinamento dell’ambiente. Fonti energetiche rinnovabili che possono sicuramente farci ottenere molti vantaggi sia per noi che per le generazioni future. Fonti che non inquinano, sono inesauribili, contribuiscono a tenere pulito il nostro pianeta e fanno risparmiare.


I valori della tradizione, l’amore per la terra ed il nostro lavoro, il rispetto della natura e dei suoi abitanti, l’accoglienza familiare e la qualità dei nostri prodotti: questa è Tenuta Torre Zecchei.


Foto
vini Dall'O' Wine di Dario Dall'O'

La Storia di Dario
Noi siamo un piccolo cosmo, un Atelier del vino, offriamo esperienze non tour, creiamo percorsi iniziatici non visite, ci abbandoniamo all'arte senza esserne mercanti.


Storia di un vino che diventerà icona.

In un’epoca in cui le cose scorrono veloci e quasi sfuggono all’occhio ed al pensiero, noi abbiamo voluto ricreare uno spazio di quiete, un rifugio caldo, in cui fosse la Natura a predominare, avvolti in una dimensione dell’Altrove, dove lo spazio e il tempo sono superati dall’immensità del paesaggio. In questo scrigno, fatto di rocce, terra e cieli limpidi, produciamo bottiglie selezionate; non grandi quantità, ma giuste, in perfetta armonia con quanto ci è stato offerto dalle stagioni, dal terreno e dal clima, sempre diverso, in evoluzione. Produrre vino per noi è ascoltare il territorio, questa maestosa Montagna, che vuole percorrerci, attraversarci raccontando storie inedite e, spesso, evocative. I nostri due vini, sono stati creati dal fine ingegno di un artista dell’enologia: Roberto Cipresso. A cui siamo giunti per volere di un destino troppo generoso, ed è stata questa fortuna sincronica ed operosa a dar luce ai nostri due poemetti: lo Chardonnay e il Pinot noir. Rappresentazioni diverse dello stesso terroir. Il bianco è uno squisito simbolo della montagna, ce lo conferma la sua verticalità e la sua mineralità, i suoi colori che vanno dal verde, al giallo, al nero quasi a voler trasfondere allo sguardo una netta sensazione di freschezza, la stessa che si prova in quelle domeniche mattina in cui il cielo è grande e tondo e ci si perde a camminare fra i boschi. Ha carattere, una nota di sale lo rende completo e non per chiunque, esclusivamente per chi accetta il rischio di provare il vino di una vite che non si fa domare. Il nero, Pinot Noir, lascia senza parole tanto è fiero del suo sangue. È stato definito un cavallo di razza, seducente come il velluto, elegante; un vino ribelle, per chi ama la poesia e i notturni. Noi siamo un piccolo cosmo, un Atelier del vino, offriamo esperienze non tour, creiamo percorsi iniziatici non visite, ci abbandoniamo all’arte senza esserne mercati. Siamo anime di territorio. A tratti estreme. Spiriti liberi.


Storia di un vino che diventerà icona

Un antico mito greco, di matrice socratica, racconta che ognuno di noi viene al mondo con un Daimòn, una sorta di vocazione, di destino prefissato, che si palesa durante il tragitto della vita, sotto forma di segnali, simboli, oppure, se non ascoltato per troppo tempo, anche di traumi. Da giovanissimo iniziai a lavorare nel campo dell’industria, ero immerso tra i rigidi meccanismi della tecnica, il grigiume del metallo, l’assenza di cieli colorati sopra di me mi recava un senso di irrequietudine. Non era il mio posto. Il mio Daimòn me lo ripeteva, mi suggeriva di ascoltare quella tremenda inclinazione per la Natura che custodivo in me, una potente volontà di contatto col verde, in particolare con la terra, i suoi odori e umori. Abbandono quella vita, per la vite e le vigne. Inizio a lavorare per una piccola azienda vitivinicola dei Colli Euganei, era una realtà giovane, come me, da costruire e strutturare. Ricordo ancora l’immenso entusiasmo che provai nell’assistere al miracolo della trasformazione di quell’uva in vino: una genesi profana! La mia prima bottiglia è stata un rosso dei colli, nel corso degli anni da pochi numeri, grazie alla vocazione che ci spingeva, siamo riusciti a completare una collezione intera, prodotta seguendo i dettami di natura biologica: rispetto del territorio e assenza di interventi invasivi. Oggi porto con me l’esperienza di venti vendemmie, che mi hanno visto crescere, trasformami in uomo prima, in marito poi ed ora anche in padre. La vite mi hanno assistita con pazienza fino al punto di darmi la forza per intraprendere la strada dell’indipendenza imprenditoriale. È dopo tutto questo che ho deciso di interpretare i vini secondo la mia filosofia, trasferendomi nel territorio che da sempre amo e mi chiama a sè: il TRENTINO.


Ho sempre frequentato il Trentino fin da piccolo.
I miei genitori mi hanno trasmesso l'amore per la montagna

La Montagna era qualcosa di grande quand’ero piccolo, un immenso masso di rocce ed alberi che si stagliava con orgoglio contro il cielo. I miei mi portavano spesso in Trentino, ad Adamello, passavamo delle giornate serene con mio fratello e mia sorella. In quelle occasioni è come se la mia anima si preparasse a tutto ciò che sarebbe successo dopo: ad ascoltare il territorio, i suoni del bosco e a non aver paura, ci vuole del coraggio a non aver paura. Ma il ricordo più bello si snoda lungo il sentiero della memoria che porta al giorno in cui io e mia moglie, Silvia, capimmo di aspettare un bimbo: il nostro Piersilvio. Il suo arrivo, che tanto avevamo cercato gli anni precedenti, è avvenuto spontaneamente, con naturalezza, durante l’estate del 2012, quando io e Silvia, come di consueto, abbiamo deciso di passare delle giornate in ascolto del bosco immersi tra le sue pareti rocciose. Piersilvio ci è stato regalato dalla Montagna che anche lui tanto AMA.


Avevamo trovato il luogo ideale per sviluppare il nostro progetto di VINO e di VITA.

Nostro figlio ha ispirato i successivi passi sul territorio Trentino, dandoci la forza per dare forma e VITA a questo progetto importante ed impegnativo. La scoperta della proprietà immobiliare in Cavedine, avvenuta per una serie di coincidenze sincroniche; l’incontro con il Wine Maker Roberto Cipresso, per esclusivo volere del destino; la realizzazione della nostra prima bottiglia “IN PRIMIS”. La dedica “alla famiglia”, riportata sulla retro etichetta della bottiglia, vuole significare e sottolineare quanto importante è la famiglia per me, per noi. La famiglia è coraggio, coesione, forza d’animo, amore ed onestà di sentimento, è VITA. Ti protegge, e nel viaggio, qual è la VITA, so che la famiglia ci sarà sempre. Avevamo trovato il luogo ideale per sviluppare il nostro progetto di VINO e di VITA. Il mio vino “IN PRIMIS” è un punto di partenza nel progetto del VINO e diverrà continuità per la mia Famiglia. Oggi lavoro personalmente le mie viti, e porto avanti il progetto BIOLOGICO, come ho sempre fatto anche in Veneto. La collaborazione con il Wine Maker Roberto Cipresso è iniziata con la vinificazione di “IN PRIMIS” nel 2016 nello splendido contesto di WINECIRCUS a Montalcino e proseguirà per le prossime vendemmie tra Montalcino e Trentino. I miei vini non sono vini semplici, sono vini da ascoltare e vivere.

Vini di Territorio. A tratti estremi. Per spiriti liberi.