getCompanyVOById(10070952)
Salumificio Sapori Antichi di Valentina Masala

L’azienda
Il salumificio SAPORI ANTICHI di Valentina Masala è un laboratorio di produzione di salumi
specializzato nella produzione di salsiccia stagionata tradizionale, piccante e aromatizzata, prodotto tipico
della Sardegna, considerato il salume sardo per eccellenza. Il laboratorio di produzione è situato a Nule, in
provincia di Sassari, nella regione storica del Goceano. L’azienda e il personale, fortemente radicati nel
territorio, applicano il know-how delle tradizioni regionali nella preparazione di questo prodotto tipico. La
conduzione familiare dell’Azienda è uno dei punti di forza dell’organizzazione e fa sì che sia posta la
massima cura nella selezione degli ingredienti, nell’applicazione delle ricette della tradizione del luogo e
della famiglia e nel rispetto delle modalità di preparazione dei prodotti, tipici del luogo.
Nonostante le piccole dimensioni del laboratorio di produzione, fin dall’inizio dell’attività è stata
implementata e adottata una chiara politica per la qualità del prodotto, finalizzata ad ottenere un
miglioramento continuo dell’azienda, dei prodotti e degli standard qualitativi adottati, per esaltare e
valorizzare le caratteristiche peculiari e i sapori che un prodotto così tipico della Sardegna porta con se.
L’osservanza scrupolosa delle norme igieniche, unita all’attenta selezione di tutte le materie prime fa sì che
il concetto di qualità e altissimi standard di sicurezza alimentare si coniughino con il concetto di tradizione e
tipicità di un prodotto artigianale e realizzato a regola d’arte.

Il prodotto
La salsiccia tradizionale sarda è composta da carni di suino adulto fresche e selezionate. Le componenti
grasse e magre delle carni sono accuratamente dosate secondo proporzioni legate alla tradizione, tritate in
pezzi di circa un centimetro cubo di dimensione, impastate con spezie e aromi (peperoncino, finocchio,
liquore al mirto) in proporzione variabile a seconda della tipologia del prodotto finito e infine insaccate in
budello naturale. Successivamente il prodotto è sottoposto a sgocciolatura in ambiente controllato e infine
stagionato a temperatura e umidità prestabilite e per un tempo minimo di 10-12 giorni e comunque
dipendente della consistenza desiderata sul prodotto finito. Se richiesto dal cliente è eseguito il
confezionamento sotto vuoto. La conservazione del prodotto stagionato deve avvenire comunque a
temperature variabili da +1° a +7°C.

Il sito produttivo
Le aree operative sono dislocate su un unico piano distinte in una zona di ricevimento, una sala lavorazione,
una cella di sgocciolamento-asciugatura, una cella di stagionatura e un’area di confezionamento e
spedizione. I locali e la gestione dei flussi delle materie prime, semilavorati e prodotti finiti sono organizzati
in maniera tale da evitare la contaminazione crociata tra i prodotti, la contaminazione da parte dell’ambiente
di lavoro ed eccessivi tempi di attesa, che possono essere una fonte di moltiplicazione microbica secondo il
principio del “movimento in avanti”. Questo principio impone che il flusso produttivo sia progettato in maniera
tale da seguire un’unica direzione dal ricevimento delle materie prime, fino alla spedizione dei prodotti finiti,
senza tornare mai indietro in maniera tale che tutte le fasi intermedie siano consecutivamente più pulite. I
pavimenti delle aree di lavorazione sono impermeabili, resistenti, facili da pulire e consentono un’agevole
eliminazione dell’acqua. Le pareti del laboratorio sono anch’esse lisce, di colore chiaro in maniera tale da
identificare immediatamente eventuale sporcizia, di materiale resistente e facilmente lavabile. Le pareti delle
celle frigo, oltre ai requisiti sopra esposti sono costituite da materiale isolante che garantisce il mantenimento
costante della temperatura e dell’umidità impostata, così da monitorare costantemente i parametri di produzione
secondo le esigenze tecnologiche predeterminate.





ID ANTICONTRAFFAZIONE
N. 13325

Certifica la tua azienda. Richiedi ID anticontraffazione Certifica che la tua Azienda è in possesso dei requisiti richiesti per l’inserimento in Eccellenze Italiane e richiedere l’erogazione di un ID Anticontraffazione, che sarà impresso sul certificato e sulla vetrofania che provvederemo a consegnarti e potrai poi esporre al pubblico.
RICHIEDI ID
Segnala un’eccellenza Se conosci un’attività che reputi eccellente, puoi segnalarcela e fare in modo che ottenga il giusto riconoscimento
Segnala
Foto
macellerie Norcineria De Angelis dal 1900 - Piazza Mazzini

Norcineria dal 1900 con lavorazione propria di prodotti tipici e di carne nazionale di alta qualità, a conduzione familiare .


Da noi trovate qualità cortesia

Foto
salumifici De Salvo Salumi

I fratelli de salvo propongono sul mercato una vasta gamma di salumi capace di conquistare i palati più raffinati.


Attraverso una attenta selezione dei tagli di carne suina e l'aggiunta di ingredienti naturali, l'Azienda è è in grado offrire specialità di salumeria quali: la salsiccia paesana , la soppressata , il capicollo , il prosciuttino, il guanciale e la pancetta.


Il marchio del Parco Nazionale del Pollino, che fregia ogni prodotto, ''garantisce inoltre l'impiego di sistemi di lavorazione tradizionali e l'utilizzo di carni provenienti esclusivamente da fornitori locali ed autorizzati''.

Foto
salumifici Salumificio Sapori Antichi di Valentina Masala

L’azienda
Il salumificio SAPORI ANTICHI di Valentina Masala è un laboratorio di produzione di salumi
specializzato nella produzione di salsiccia stagionata tradizionale, piccante e aromatizzata, prodotto tipico
della Sardegna, considerato il salume sardo per eccellenza. Il laboratorio di produzione è situato a Nule, in
provincia di Sassari, nella regione storica del Goceano. L’azienda e il personale, fortemente radicati nel
territorio, applicano il know-how delle tradizioni regionali nella preparazione di questo prodotto tipico. La
conduzione familiare dell’Azienda è uno dei punti di forza dell’organizzazione e fa sì che sia posta la
massima cura nella selezione degli ingredienti, nell’applicazione delle ricette della tradizione del luogo e
della famiglia e nel rispetto delle modalità di preparazione dei prodotti, tipici del luogo.
Nonostante le piccole dimensioni del laboratorio di produzione, fin dall’inizio dell’attività è stata
implementata e adottata una chiara politica per la qualità del prodotto, finalizzata ad ottenere un
miglioramento continuo dell’azienda, dei prodotti e degli standard qualitativi adottati, per esaltare e
valorizzare le caratteristiche peculiari e i sapori che un prodotto così tipico della Sardegna porta con se.
L’osservanza scrupolosa delle norme igieniche, unita all’attenta selezione di tutte le materie prime fa sì che
il concetto di qualità e altissimi standard di sicurezza alimentare si coniughino con il concetto di tradizione e
tipicità di un prodotto artigianale e realizzato a regola d’arte.

Il prodotto
La salsiccia tradizionale sarda è composta da carni di suino adulto fresche e selezionate. Le componenti
grasse e magre delle carni sono accuratamente dosate secondo proporzioni legate alla tradizione, tritate in
pezzi di circa un centimetro cubo di dimensione, impastate con spezie e aromi (peperoncino, finocchio,
liquore al mirto) in proporzione variabile a seconda della tipologia del prodotto finito e infine insaccate in
budello naturale. Successivamente il prodotto è sottoposto a sgocciolatura in ambiente controllato e infine
stagionato a temperatura e umidità prestabilite e per un tempo minimo di 10-12 giorni e comunque
dipendente della consistenza desiderata sul prodotto finito. Se richiesto dal cliente è eseguito il
confezionamento sotto vuoto. La conservazione del prodotto stagionato deve avvenire comunque a
temperature variabili da +1° a +7°C.

Il sito produttivo
Le aree operative sono dislocate su un unico piano distinte in una zona di ricevimento, una sala lavorazione,
una cella di sgocciolamento-asciugatura, una cella di stagionatura e un’area di confezionamento e
spedizione. I locali e la gestione dei flussi delle materie prime, semilavorati e prodotti finiti sono organizzati
in maniera tale da evitare la contaminazione crociata tra i prodotti, la contaminazione da parte dell’ambiente
di lavoro ed eccessivi tempi di attesa, che possono essere una fonte di moltiplicazione microbica secondo il
principio del “movimento in avanti”. Questo principio impone che il flusso produttivo sia progettato in maniera
tale da seguire un’unica direzione dal ricevimento delle materie prime, fino alla spedizione dei prodotti finiti,
senza tornare mai indietro in maniera tale che tutte le fasi intermedie siano consecutivamente più pulite. I
pavimenti delle aree di lavorazione sono impermeabili, resistenti, facili da pulire e consentono un’agevole
eliminazione dell’acqua. Le pareti del laboratorio sono anch’esse lisce, di colore chiaro in maniera tale da
identificare immediatamente eventuale sporcizia, di materiale resistente e facilmente lavabile. Le pareti delle
celle frigo, oltre ai requisiti sopra esposti sono costituite da materiale isolante che garantisce il mantenimento
costante della temperatura e dell’umidità impostata, così da monitorare costantemente i parametri di produzione
secondo le esigenze tecnologiche predeterminate.


Foto
agroalimentare Tomaso Salumi