L' Angolo Blu è un'accogliente trattoria ristorante nel centro storico di Gallipoli, dove potrete provare l'ottima cucina del luogo.


Cucina tipica Gallipolina a base di pesce fresco, frutti di mare, ricci, sempre freschissimo.


Ambiente elegante e raffinato situato a due passi dalla Cattedrale di S. Agata. Fra le varie specialità del ristorante potete gustare delle ottime linguine allo scoglio, frittura di pesce in padella, cozze saltate e frutti di mare.




  RISTORANTE L'ANGOLO BLU Via C. Muzio 45
73014 Gallipoli (LE)
italia
0833261500
fabio_caiffa@libero.it

ID ANTICONTRAFFAZIONE
N. 10242

Certifica la tua azienda. Richiedi ID anticontraffazione Certifica che la tua Azienda è in possesso dei requisiti richiesti per l’inserimento in Eccellenze Italiane e richiedere l’erogazione di un ID Anticontraffazione, che sarà impresso sul certificato e sulla vetrofania che provvederemo a consegnarti e potrai poi esporre al pubblico.
RICHIEDI ID
Segnala un’eccellenza Se conosci un’attività che reputi eccellente, puoi segnalarcela e fare in modo che ottenga il giusto riconoscimento
Segnala
Foto
ristoranti Ristorante Retrogusto

Ristorante e pizzeria con forno a legna

Foto
ristoranti Hotel Ristorante Camino Vecchio

L' Hotel Ristorante Camino Vecchio è situato nel Parco Regionale del Monte Cucco e rappresenta il punto ideale per raggiungere facilmente luoghi caratteristici dell'Umbria e delle Marche come Gubbio, Assisi, Foligno, Fabriano e le grotte di Frasassi.


Si trova all'interno di un'area con ampio parcheggio gratuito per auto, bus e camion, bancomat e tabacchi. La fermata bus è a soli 100 metri e la stazione ferroviaria di Fossato di Vico – Gubbio è a 2 km.


Camere standard

Ampie, accoglienti, dotate di tv con digitale terrestre, connessione wi-fi gratuita, minibar, aria condizionata e riscaldamento regolabili.


Suite

Ambiente spazioso composto da una zona notte con tv, connessione wi-fi gratuita, minibar, angolo colazione e da una stanza bagno con doccia, vasca idromassaggio e doppio lavandino.


Ristorante

Il Ristorante Camino Vecchio offre specialità di carne e pesce molte delle quali cucinate a vista nel maestoso camino che si trova di fianco alla sala.

Un'attenta selezione di vini del nostro sommelier propone spumanti, bianchi, rosati, rossi e passiti provenienti dalle maggiori realtà vitivinicole italiane.

Menu

Ampia selezione di piatti di terra e specialità umbre.
Nei weekend è possibile degustare piatti e delizie di pesce fresco di mare.


Foto
ristoranti Castello Degli Dei Ristorante & Banqueting

Castello degli Dei, un luogo incantato e affascinante, che prende vita in provincia di Reggio Calabria.

Questo castello rappresenta la soluzione ideale se volete sentirvi come casa vostra.

La location, polivalente ed elegante, farà da sfondo ad ogni momento della giornata, regalandovi sensazioni uniche e panorami mozzafiato.


Spazi e capienza
Presso Castello degli Dei potrete usufruire di sale interne e giardini esterni, perfetti per suddividere, a vostro piacimento, i differenti momenti di una giornata che si caratterizzerà per il suo stile e per la sua esclusività.

La location presenta sale ristrutturate e arredate con gusto da esperti del settore. Con il desiderio di mixare uno stile di ispirazione medievale ai comfort odierni, hanno dato vita ad un luogo unico nel suo genere, ideale per ospitare cerimonie importanti come quella del vostro matrimonio o banchetti per qualsiasi occasione.


Ristorazione

I menu proposti dallo chef della casa sono preparati nel rispetto delle tradizioni culinarie italiane. A base di pesce fresco o carne, presso Castello degli Dei ogni proposta viene realizzata con ingredienti a km 0, selezionati dai migliori fornitori della zona.


Tutto ciò potrà essere bagnato con una selezione di vini appartenenti alle migliori etichette presenti sul mercato.

Foto
ristoranti Le Piemontesine

Ci sono un sacco di piccoli miracoli nella ristorazione e nell’hotellerie italiana. E più in particolare, in quelle piemontesi. Miracoli che son, bisogna dirlo, spesso figli delle crisi che ha spinto molti giovani a reinventarsi, e creare nuovi modelli o a esplorare nuovi territori, lanciandosi in sfide da far tremare i polsi.


La sfida qui l’hanno lanciata due ragazzi francesi. Lui si chiama Jerome Migotto, la sua compagna e factotum Charlotte. Stavano in un posto niente male, Parigi dove lui ha girovagato tra le cucine dei più famosi ristoranti tristellati a imparare dagli chef più à la page (Yannick Alleno, tanto per citarne uno) come tirare una salsa o cuocere alla perfezione una carne o un pesce. Charlotte però discendeva da una famiglia che viveva sulle colline della Langa Monregalese, una zona bellissima dal punto di vista naturalistico, ma non proprio al centro del mondo. Erano gli avi di Charlotte per la precisione di San Luigi la frazione di un piccolo paese dell’Alta Langa, Igliano. E qui i due ragazzi francesi si sono trasferiti e hanno recuperato un vecchio edificio semiabbandonato trasformandolo in un hotel a quattro stelle. Da oltre vent’anni a San Luigi però non esistevano più attività commerciali. Loro hanno scelto comunque di privilegiare gli artigiani e le aziende locali, realizzando un edificio ad alta efficenza energetica, adeguato all’architettura locale con archi a vista e conservando e ristrutturando due antichi forni con tetti in ciappe che si trovano proprio davanti all’ingresso dell’hotel. E che vengono usati per pane e cucina.


Dopo 5 anni di lavoro hanno aperto: dieci camere e una suite con vista panoramica sull’intero arco alpino piemontese.

E, finalmente ci siamo arrivati, al piano terreno dell’hotel c’è il ristorante. Moderno, elegante e soprattutto molto buono. La cucina (la definizione davvero azzeccata è su Tripadvisor) “unisce la saggezza della cucina francese e la concretezza piemontese”. Qualche piatto: salmone affumicato in casa, uovo su dadolata di zucca con tartufo estivo, ravioli di vitello con ratatouille alla nizzarda scampi arrosto e riso venere, una tradizionale guancia al vino rosso, perfetta. Migotto è anche un ottimo pasticcere, e Charlotte in sala vi aiuterà anche nella scelta del vino in una carta piccola ma completa. La spesa è l’ultimo regaolo. Menu a 32 euro, alla carta poco di più