getCompanyVOById(10075217)
Rifugio Sapienza
DEBUG 1

Delizioso albergo in stile alpino, situato in una posizione privilegiata in quanto a quota 1920 metri, punto massimo di arrivo per le autovetture e limitrofo agli impianti della Funivia dell’Etna.

Meta ideale sia nella stagione invernale vista la vicinanza con gli impianti sciistici, che nella stagione estiva per tutti coloro che desiderano vivere l’incanto dell’escursione alle zone sommitali del vulcano.

Le 24 camere, distribuite su 2 piani, sono dotate di tutti i comfort: asciugacapelli, linea di cortesia, cassaforte, frigobar e connessione wi fi free.




  RIFUGIO SAPIENZA Via Mazzaglia 24
95030 Ragalna (CT)
italia


Certifica la tua azienda. Richiedi ID anticontraffazione Certifica che la tua Azienda è in possesso dei requisiti richiesti per l’inserimento in Eccellenze Italiane e richiedere l’erogazione di un ID Anticontraffazione, che sarà impresso sul certificato e sulla vetrofania che provvederemo a consegnarti e potrai poi esporre al pubblico.
RICHIEDI ID
Segnala un’eccellenza Se conosci un’attività che reputi eccellente, puoi segnalarcela e fare in modo che ottenga il giusto riconoscimento
Segnala
Foto
rifugi Rifugio Escursionistico Malga Di Romeno

La malga di Romeno sorge a 1769 m di altitudine ai piedi del maestoso Monte Roen. E’ aperta tutto l’anno ed è meta di escursionisti, bikers, ciaspolatori e sci alpinisti.


E’ meta ideale anche per chi ha bambini poiché è facilmente raggiungibile in auto e nei pressi della malga ci sono un piccolo parco giochi e gli animali della fattoria.


Dalla Malga in soli 40 minuti si raggiunge la panoramica cima del Monte Roen lungo il sentiero 500.


La malga è aperta per pranzi e cene, per queste ultime è necessaria la prenotazione.


Inoltre dispone anche di 3 stanze per un totale di 12 posti letto.

Foto
rifugi Rifugio Granero

DESCRIZIONE

Il Rifugio Battaglione Alpini Monte Granero, conosciuto semplicemente come Rifugio Granero, sorge in località Lago Lungo (Adrech del Laus) al fondo della Val Pellice, a un'ora circa dalla frontiera francese. Ai piedi del Monte Granero, ad una quota di m. 2377 è il più vecchio dei Rifugi Alpini. La parte vecchia della struttura risale al 1926 e l’inaugurazione dello stesso avvenne il 22 luglio 1928. Costruito in muratura (2 piani), l’edificio originale disponeva di 22 posti. A cavallo tra gli anni 80 e 90 il rifugio è stato ingrandito con la costruzione di una nuova struttura in grado di accogliere una cinquantina di persone al suo interno. La struttura è dotata di telefono pubblico e di emergenza, docce calde, servizi igienici, corrente elettrica e Wi-Fi. La continuità della gestione ha permesso e permette tutt'ora un continuo miglioramento dei servizi offerti.


CONSIGLI PER IL SOGGIORNO:
PRENOTAZIONI: è gradita la prenotazione sia per il pranzo che per la cena. Segnalare con anticipo eventuali esigenze particolari.
DORMIRE: è obbligatorio l’utilizzo del sacco lenzuolo personale. Se ne siete sprovvisti potete noleggiarlo in rifugio.
CUCINA: è consigliato comunicare con anticipo eventuali intolleranze alimentari o scelte alimentari per facilitare la preparazione di menù alternativi. Tutto l’approvigionamento del rifugio avviene tramite elicottero e soprattutto a spalle.
ACQUA: è un bene prezioso, non sprecatela.
FORNELLI A GAS: per ragioni di sicurezza non è consentito l’utilizzo dei fornelli a gas all’interno del rifugio.
CANI: i cani devono essere tenuti al guinzaglio nei pressi del rifugio e non è consentito il loro ingresso.
SOGGIORNO IN TENDA: è consentito piazzare la propria tenda ovunque lasciando sempre libera la piazzola dell’elicottero.


Come arrivare:

Il Rifugio Granero è raggiungibile solo a piedi da tre valli e dalla Francia:

- Dalla Val Pellice:
Opzione 1 Salire fino a Villanova in macchina poi proseguire a piedi per una camminata della mattinata, seguendo le indicazioni “Rifugio Granero” utilizzando per il primo tratto, quello che conduce sino alla conca del Pra, il sentiero alternativo. Percorrere tutta la conca fino ad arrivare alle ultime baite presenti. è poi da lì possibile scegliere uno dei due sentieri che conducono sino al nostro rifugio:
-Sentiero delle pietre.
-Sentiero dei larici.
Il tempo impiegato è il medesimo per entrambi i sentieri.
Opzione 2 É possibile acquistare un biglietto di salita (presso la trattoria di Villanova) che permette di proseguire ed arrivare in macchina sino al parcheggio presente in conca attenendosi a specifici orari.
Opzione 3 Salire in macchina sino al Rifugio Barbara per proseguire successivamente piedi per una camminata di 2-3 ore passando per il colle Manzol.


- Dalla Val Po: Partendo da Pian Del Re, in circa 4 ore si raggiunge il rifugio passando per il Buco di Viso e il colle Sellierino oppure colle Armoine – colle Manzol.


- Dalla Val Varaita:  Partendo da Castello (frazione di Pontechianale), raggiungere il Rifugio Vallanta, salire il colle di Vallanta, il successivo colle Seilliere ed infine scendere da noi.


- Dalla Francia: Dal vallone del Queyras, partendo da l’echalp in circa 4/4.30 h potete raggiungerci passando per il colle Vittona/Nalbert o per il colle Seilliere.

 
Escursioni principali:


- Giro Del Monviso
- Tour Du Pain de Sucre.
- Via Alpina.
- GTA (Grande Traversata delle Alpi).
- Passeggiate ed escursioni nei dintorni del rifugio ed attorno al lago dove è consentita anche la pesca sportiva.
- Tour in Mtb (per esperti). Consigliato l'utillizzo di E-Bike.


- Arrampicata su:
- Falesia attrezzata con una trentina di monotiri dal 5A al 7B+.
- Vie alpinistiche sulle cime circostanti.
- Area Boulder.


- Ascensioni:
- Monte Granero: 3171 mt.
- Monte Manzol: 2933 mt.
- Monte Meidassa: 3105 mt.


- Escursioni:
- Lago Lungo.
- Colle Manzol.
- Colle Seilliere.
- Colle Seillierino.
- Colle Luisas.
- Colle Vittona.
- Conca del Pra.


-Rifugi Vicini:
- Rifugio Jervis.
- Rifugio Barbara.
- Rifugio Barant.
- Rifugio Giacoletti.
- Pian del Re.
- Rifugio Mont Viso (Francia).
- Rifugio Vallanta.
- Rifugio Quintino Sella.

Foto
ristoranti Baita alle Cascate

La Baita alle Cascate è comodamente raggiungibile da Pozza di Fassa, attraverso la Val San Nicolò, una delle più spettacolari valli dolomitiche.


Si tratta di una passeggiata assolutamente semplice, che non presenta alcuna difficoltà, adatta a grandi e piccini. Col Umbert in Val San NicoloIl percorso si snoda fra i panorami incantevoli di una natura ancora intatta. Prati fioriti di mille colori, circondati dalle montagne più belle del mondo: Cima Undici e Cima Dodici, il Gruppo dei Monzoni, la Costabella, Cima Uomo e Col Ombert.


Immersi nell'atmosfera romantica e allo stesso tempo selvaggia di questi luoghi, raggiungerete in poco tempo la Baita alle Cascate. Non potrete mai scordare lo scenario che si apre davanti ai vostri occhi. In un'amena conca, sotto una montagna d'argento, sgorgano tante piccole cascate d'acqua purissima. Qui nasce il Rio San Nicolò. A pochi passi, adagiata al sole, nel verde di un prato, ecco la Baita alle Cascate!


La Famiglia Bernard vi accoglierà con simpatia e cordialità. All'aria aperta o nell'intimità del piccolo rifugio, potrete gustare saporiti piatti tipici: polenta con funghi, formaggi e salsicce locali e, per i più golosi, mirtilli, lamponi arricchiti con panna di alta montagna.


In questo angolo di paradiso potrete rilassarvi al sole, fare piccole passeggiate nei dintorni della cascata oppure ristorarvi prima di intraprendere escursioni più impegnative verso il Passo San Nicolò, la Val Contrin, Ciampac e moltre altre mete.

Foto
rifugi Rifugio Mainardi

Bar Ristorante con cucina casareccia in località Pian delle Macinare.


Immerso in uno scenario unico.... Parco del Monte Cucco situato a mt 1100 s.l.m.


Oltre che alla cucina potrete visitare le bellissime Grotte naturali del Monte Cucco...