Il buon pane, fatto a mano!



Un po’ di storia..

Tutto inizia nel lontano 1950 a Monigo, località situata vicino a Treviso, dove i giovani Giulio e Rosa Bosco si imbarcavano in un’avventura che dura anche adesso nella tradizione di allora.

Impegnando nel loro duro lavoro anche i tre figli Giovanni, Dante e Silvana, trasmettevano a loro la passione per il pane.
Nel 1959, Giovanni si trasferisce nell’attuale sede di Viale Montegrappa a Treviso con la moglie Maria.
Mentre il panificio a Monigo cessa la sua attività nel 2000, tutt’ora, il panificio di Treviso continua a mantenere viva la tradizione della famiglia Bosco, gestito da Tiziano e Roberta.


Il tempo è passato ma la tradizione ogni giorno si rinnova come ai tempi di Giulio e Rosa.
La passione è rimasta la stessa, e ogni santo giorno sforniamo vari tipi di pane legati alla nostra tradizione e al nostro territorio, ma anche nuove tipologie innovative e salutistiche.
Oltre al pane, abbiamo il piacere di produrre anche i dolci e la salateria legati alle nostre tradizioni e alla nostra tipicità.
Il nostro è rimasto essenzialmente un panificio artigianale e ci vantiamo di poter accontentare anche il cliente più esigente in merito alla qualità e alla tipologia del prodotto.


"KM 0"

Abbiamo sempre prodotto il nostro pane secondo le migliori e tradizionali tecniche di produzione, prendendoci realmente cura di ogni panino, perché abbiamo il piacere, il gusto e la soddisfazione di proporre sempre quotidianamente il miglior pane possibile sotto tutti i punti di vista, sia a livello qualitativo che igienico sanitario. Per ottenere un prodotto più gustoso e saporito selezioniamo con cura tutte le materie prime e i fornitori, ma soprattutto perché sia più digeribile diamo al nostro pane tempi lunghi di lievitazione.
Non ci nascondiamo dietro a etichette variopinte o a messaggi pubblicitari di personaggi famosi, ma tutte le mattine siamo di persona a garantire il nostro lavoro e quello dei nostri collaboratori. L’unico cruccio che avevamo era di conoscere il mulino, ma niente, sapevamo da dove proveniva il grano. Ora possiamo finalmente proporre un pane impastato con farina prodotta con grano raccolto nella nostra provincia, conoscere di persona l’agricoltore che lo coltiva. In questo modo la filiera si accorcia diviene per così dire a chilometro 0, diviene un rapporto umano tra persone, che garantiscono di persona la “bontà” del prodotto.

  PANIFICIO BOSCO GIOVANNI Viale Monte Grappa 66
31100 Treviso (TV)
italia
0422230313
pane@panificiobosco.it

ID ANTICONTRAFFAZIONE
N. 8143

Certifica la tua azienda. Richiedi ID anticontraffazione Certifica che la tua Azienda è in possesso dei requisiti richiesti per l’inserimento in Eccellenze Italiane e richiedere l’erogazione di un ID Anticontraffazione, che sarà impresso sul certificato e sulla vetrofania che provvederemo a consegnarti e potrai poi esporre al pubblico.
RICHIEDI ID
Segnala un’eccellenza Se conosci un’attività che reputi eccellente, puoi segnalarcela e fare in modo che ottenga il giusto riconoscimento
Segnala
Foto
ristorazione Bar Flavio Gioia
Foto
Mangiare e Bere Il Gusto Della Costa "Credesi che la marina da Reggio a Gaeta sia quasi la più dilettevole parte d'Italia; nella quale assai presso a Salerno, è una Costa sopra 'l mare riguardante, la quale gli abitanti chiamano La Costa d'Amalfi, piena di picciole città, di giardini e di fontane...." Boccaccio, (Decamerone)I crociati, di ritorno dalla Palestina, portarono alberelli d'agrumi in patria, così da poter continuare a gustare il succo dei frutti che li avevano dissetati durante le guerre Sante. Furono impiantati i primi agrumeti in Costiera dove trovarono il clima ideale per la riproduzione. L'impossibilità di coltivare agrumi in qualsiasi ambiente li rese ben presto frutti ricercati e preziosi, specialmente, da quando la medicina medievale scoprì le proprietà salutari del limone, non ultima, quella antiscorbutica: lo scorbuto era il flagello che all'epoca decimava gli equipaggi delle navi a causa dell'alimentazione a base di cibi conservati e poveri di vitamin C. Su questa Costa, nei secoli, la coltivazione degli agrumi e dei limoni in particolare, ha sempre rappresentato un'attività di passione, di fatica intensa e di orgogliosi sacrifici per tanti uomini e donne che ancora oggi si arrampicano sulle terrazze fiorite a picco sul mare per raccogliere il "Globo d'Oro". Lo "Sfusato Amalfitano" è un limone che deve il suo nome alla forma allungata a forma di fuso e ovviamente al nome della costa d'Amalfi cosa che è stato riconosciuto dalla Commissione Europea con il Marchio I.G.P. Si raccoglie da febbraio a ottobre.Noi dell'Azienda Il Gusto della Costa trasformiamo e confezioniamo i nostri prodotti solo con i migliori agrumi raccolti al momento giusto In vari appezzamenti di terreno in Costiera Amalfitana e lavorati con metodi tradizionali che ne esaltano l'aroma ed il profumo.​​​​​​​
Foto
Mangiare e Bere La Gioia Del Gelato ...a volte le magie sono nascoste nelle semplici cose...