Una Storia di passione

L’azienda vinicola La Collina dei Ciliegi nasce dalla passione della famiglia Gianolli per la terra, l’agricoltura e il vino, sua massima espressione nel territorio veronese.

Massimo Gianolli, imprenditore di successo e appassionato di vini sin dalla giovinezza, incontra Stefano Falla anch’esso grande appassionato e insieme danno vita a una piccola produzione nel 2005, selezionando l’uva destinata al loro primo Amarone.


L’azienda è dotata di una sede operativa con annesso showroom a Milano (Via Giorgio Stephenson, 43A) e di una sede in Veneto, sulle colline della Valpantena nei pressi di Verona, dove si trovano l’azienda agricola e i vigneti. Allietata sia da vigne che da lussureggianti ciliegeti (di qui la denominazione del marchio), la tenuta si estende per 45 ettari in Località Erbin, sulle colline sopra Grezzana. La Collina dei Ciliegi è nota per i rossi decisi e intensi come il Corvina, il Valpolicella, l’Amarone e il Recioto ma anche per un bianco fresco e delicato come il Garganega.


È proprio qui, immerso tra i vigneti della cantina, che sorge Ca’ del Moro | Wine Retreat, la proposta di ospitalità de La Collina dei Ciliegi. Un eco-resort composto da sei camere doppie e ispirato dalla natura e dal vino, che rivoluziona e trasforma il lusso in un’esperienza lenta, coinvolgendo tutti i 5 sensi. Nato dal recupero delle antiche stalle e del fienile del Borgo di Erbin, Ca’ del Moro coniuga perfettamente ruralità, modernità sostenibile, comfort e benessere. Un concept unico fin dalla fase di ristrutturazione avvenuta secondo gli antichi metodi costruttivi dei rifugi lessini, recuperando le tecniche di miscelazione di pietre, calci vive, legni e fibre naturali.


Non solo ricettività ma anche ristorazione: quella de La Collina dei Ciliegi è una realtà vitivinicola che offre un servizio di accoglienza completo per chi vuole conoscere il territorio della Valpolicella e i vini prodotti. Infatti, all’interno della struttura è presente il ristorante Locanda Ca’ del Moro, con una capienza di 70 persone, aperto sia a pranzo che a cena e dedicato, non solo agli ospiti del resort, ma a chiunque voglia assaporare i prodotti del territorio. Disposto su tre sale, viene offerta la possibilità agli ospiti di degustare i piatti appositamente studiati dallo chef Gabriele Pace per esaltare le qualità dei vini prodotti dall’azienda.




ID ANTICONTRAFFAZIONE
N. 12748

Certifica la tua azienda. Richiedi ID anticontraffazione Certifica che la tua Azienda è in possesso dei requisiti richiesti per l’inserimento in Eccellenze Italiane e richiedere l’erogazione di un ID Anticontraffazione, che sarà impresso sul certificato e sulla vetrofania che provvederemo a consegnarti e potrai poi esporre al pubblico.
RICHIEDI ID
Segnala un’eccellenza Se conosci un’attività che reputi eccellente, puoi segnalarcela e fare in modo che ottenga il giusto riconoscimento
Segnala
Foto
ristorazione Marisa Cuomo

Tra viti e rocce a strapiombo sul mare di Furore, Cantine Marisa Cuomo!


L’uva che cresce aggrappata alla roccia di Furore è esposta alla magica azione del sole e del mare della Costa d’Amalfi. Al fascino della geometria dei vigneti dell’azienda, si aggiunge la suggestiva cantina scavata nella roccia.
Dal 1980, anno della sua fondazione, Cantine Marisa Cuomo è l’azienda vinicola di Andrea Ferraioli e Marisa Cuomo che si estende lungo 10 ettari di territorio.


La selezione di uve nobili, la ricerca del giusto grado di freschezza ed umidità unito allo scorrere del tempo, vecchi segreti tramandati da vinificatori del luogo e tecniche di elaborazione all’avanguardia danno vita a vini di elevatissima qualità, stimati in tutto il mondo.
Andrea Ferraioli e Marisa Cuomo, con l’enologo Luigi Moio ed i vinicoltori dell’azienda, scelgono di puntare sulla qualità per distinguersi nel panorama dell’enologia italiana con vini dal sapore unico e straordinario come il territorio della costa di Furore.


Gran Furor Divina Costiera, Cantine di Marisa Cuomo

Il marchio che in tutto il mondo porta la grandezza di un piccolo pezzo di terra.

Gran Furor Divina Costiera è un marchio che nasce nel 1942 per accompagnare la vendita dei vini della Costa di Furore, ottenuti dalle vigne sdraiate a picco sul golfo di Salerno.

Andrea Ferraioli, discendente da un’antica famiglia di vinificatori locali, acquista il marchio Gran Furor Divina Costiera nel 1980, per produrre un vino di altissima qualità recuperando i segreti dei suoi avi e la secolare tradizione vinicola del suo paese natio.

Insieme alla moglie Marisa Cuomo inizia un’avventura imprenditoriale che si confonde con il legame famigliare che li unisce: il loro amore ed una straordinaria passione per il vino porteranno Cantine di Marisa Cuomo tra i migliori marchi dell’enologia italiana a livello internazionale.


Il Medagliere

Importanti riconoscimenti a livello nazionale ed internazionale premiano gli sforzi e la passione di Marisa Cuomo e Andrea Ferraioli. Dalla caparbia volontà di tenere in vita le antiche tradizioni vinicole di Furore nascono vini pluripremiati dalla critica e dagli estimatori.

Oscar 2006 al Fiorduva come migliore Vino Bianco: uno dei premi più ambiti e qualificanti nel settore dell’enologia italiana, assegnato ogni anno dall’Associazione Italiana Sommelier. L’Oscar 2006 al Fiorduva è un riconoscimento senza precedenti per un vino prodotto nel sud della nostra penisola, che contribuisce ad aggiungere il nome di Marisa Cuomo nella lista delle cantine italiane più rinomate.

Fra il 2005 e il 2006, numerosi premi di notevole livello arricchiscono il medagliere della Cantina di Furore: i “Tre Bicchieri” della guida I Vini d’Italia di Gambero Rosso, due medaglie d’argento per il Furore Rosso Riserva e per il Fiorduva, una medaglia d’oro a Los Angeles ed il riconoscimento “Best of Class” Award Limited Production, sempre negli USA.

E ancora, l’inserimento nell’Annuario dei migliori vini d’Italia di Luca Maroni e i “Cinque Grappoli” conferiti dall’AIS (Associazione Italiana Sommelier) nell’edizione di “Duemilavini”, la Guida ai Vini d’Italia. Le bottiglie della Cantina Marisa Cuomo rientrano nella lista dei cento migliori vini inseriti nel Glossario di Paolo Massobrio del Club di Papillon, nella Guida Oro I Vini di Veronelli e vengono premiate con numerose medaglie d’oro alla Selezione del Sindaco delle Città del Vino.


Le Cantine

La roccia della Costa d’Amalfi custodisce i vini Gran Furor Divina Costiera.

Affacciate sul mare a 500 metri di altezza, le Cantine Marisa Cuomo dominano una parte della Costa di Amalfi situata nel Comune di Furore. Le viti, allevate prevalentemente a “pergolato” e spesso piantate sulle pareti rocciose verticali, si estendono su dieci ettari di superficie di cui 3,5 di proprietà.

I vini di Cantine Marisa Cuomo invecchiano in un’antica cantina scavata nella roccia di origine dolomitico-calcarea: un luogo affascinante, umido e fresco, che accoglie le barriques in legno di rovere francese. La vinificazione avviene secondo le più moderne tecniche, in un connubio di natura e tecnologia.

In un territorio come Furore, così caratteristico ed allo stesso tempo estremo, la cura delle viti e dell’uva diventa un lavoro completamente manuale. A stretto contatto con la natura, le Cantine Marisa Cuomo sperimentano tecniche per strappare terreno alla roccia, costruiscono pergolati su cui adagiare le viti, selezionano con rigore le colture più adatte ed i vitigni nobili.

Una straordinaria passione per il vino è il segreto delle Cantine Marisa Cuomo.

Foto
aziende agricole Agricola Bellaria

La Famiglia Maffei e Agricola Bellaria

La Famiglia Maffei ha origine a Roccabascerana e abita da secoli nel centro storico, esattamente dove si erige maestoso il tiglio centenario che caratterizza e impreziosisce l’immagine della nostra cantina.

L’azienda agricola Bellaria nasce per volontà della famiglia di mantenere viva e attiva la presenza sul territorio creando indotto economico e occupazione attraverso lo sfruttamento dei terreni di proprietà e tramandati da generazioni.

Ed è dalla terra che inizia l’avventura di Bellaria, azienda vocata all’internazionalizzazione dell’irpinia che crea occupazione e ricchezza per il territorio, piantando vigneti, costruendo ogni giorno nuovi impianti e esportando in tutto il mondo vini eccellenti.


Tra il Parco del Partenio e le valli del Sabato e del Calore

L’Azienda Agricola Bellaria produce ed esporta in tutto il mondo vini e prodotti di eccellenza del territorio.

Uno spiccato legame con la propria terra, unito ad una vocazione all’internazionalizzazione, hanno spinto l’azienda a intraprendere questo percorso.


Dalle campagne dell’Irpinia e dai suoi vitigni autoctoni

Sono nati così vini come il Greco di Tufo D.O.C.G, Fiano di Avellino D.O.C.G, Taurasi D.O.C.G, Irpinia Coda di volpe D.O.C e l’Irpinia Aglianico D.O.C. Vini autoctoni prodotti attraverso antiche lavorazioni naturali prive di ogni alterazione chimica.


La passione per la nostra terra

L’esperienza del lavoro nelle campagne appartiene alla nostra storia e tradizione da sempre. Alla presenza radicata sul territorio, Agricola Bellaria unisce la forte vocazione all’internazionalizzazione.
La volontà di portare la genuinità dei nostri prodotti sulle tavole di tutto il mondo guida e ispira il nostro lavoro quotidiano. L’esperienza accumulata negli anni ed ereditata dalle generazioni passate ci ha insegnato a coltivare le nostre terre utilizzando tecniche rispettose della natura, dei suoi ritmi e delle sue esigenze.


Realizzare prodotti genuini

La nostra missione, espressione delle tradizioni e tipicità di una terra meravigliosa e rigogliosa come l’Irpinia, ricca di terreni fertili e incontaminati immersi nel verde e di moltissimi vitigni autoctoni. Seguiamo meticolosamente ogni singola fase della filiera produttiva sino all’imbottigliamento dei nostri vini.
Per farlo, abbiamo scelto la via più difficile e meno scontata, quella del sacrificio, della tenacia e dell’impegno costante, giorno dopo giorno.



Foto
agroalimentare Querce Bettina

Querce Bettina è un'azienda a conduzione familiare che nasce nel 1992 ed è  situata nel versante Sud-Ovest del Comune di Montalcino, ad un'altitudine di circa 440 metri.


Nel 1999, Sandra e Roberto, i proprietari, decisero di impiantare due ettari e mezzo di preziosa vigna coltivati al 100 con Sangiovese (Brunello), desiderosi di far nascere da quelle terre ricche di argilla e marna siltosa mista ai galestri e ai palombini, il Rosso ed il Brunello di Montalcino Querce Bettina. Oggi, a distanza di qualche anno, quel desiderio è diventato realtà e


Querce Bettina firma il suo Rosso di Montalcino DOC e nel 2009 ha presentato il suo primo Brunello di Montalcino DOCG.
La gamma dei prodotti di Querce Bettina si completa con la produzione di Olio Extravergine di Oliva e con la Confettura Extra di Uva di Brunello.


Questa magica e misteriosa terra ha mantenuto la promessa fatta a Sandra e Roberto regalando frutti generosi nei profumi e nella forza.

Foto
vini Naranji

L’amaro Naranj nasce dall’idea di un giovane siciliano mosso dal suo piglio imprenditoriale e dalla sua voglia di sfruttare al massimo la produzione agricola dei terreni di famiglia.


La ricetta segreta di questo delizioso e speziato amaro, a base d’arance, risale a molto tempo fa.


Questa, infatti, è stata tramandata da una lontana prozia, Madre Badessa che visse in un convento dell’entroterra siciliano nel lontano 1930.


L’amaro Naranji viene prodotto solo ed esclusivamente con arance biologiche siciliane di prima scelta che conservano intatto il loro sapore originale; ne vengono utilizzate 2 tipologie, le arance tarocco bionde e le arance amare, si aggiunge la menta ed un mix di altre 3 erbe aromiche di montagna che fanno parte della nostra ricetta segreta.


Abbiamo una tiratura molto limitata che si ferma a 3000 btg all'anno.