getCompanyVOById(10069965)
La Collina dei Ciliegi - Ca' del Moro Wine Retreat

Una Storia di passione

L’azienda vinicola La Collina dei Ciliegi nasce dalla passione della famiglia Gianolli per la terra, l’agricoltura e il vino, sua massima espressione nel territorio veronese.

Massimo Gianolli, imprenditore di successo e appassionato di vini sin dalla giovinezza, incontra Stefano Falla anch’esso grande appassionato e insieme danno vita a una piccola produzione nel 2005, selezionando l’uva destinata al loro primo Amarone.


L’azienda è dotata di una sede operativa con annesso showroom a Milano (Via Giorgio Stephenson, 43A) e di una sede in Veneto, sulle colline della Valpantena nei pressi di Verona, dove si trovano l’azienda agricola e i vigneti. Allietata sia da vigne che da lussureggianti ciliegeti (di qui la denominazione del marchio), la tenuta si estende per 45 ettari in Località Erbin, sulle colline sopra Grezzana. La Collina dei Ciliegi è nota per i rossi decisi e intensi come il Corvina, il Valpolicella, l’Amarone e il Recioto ma anche per un bianco fresco e delicato come il Garganega.


È proprio qui, immerso tra i vigneti della cantina, che sorge Ca’ del Moro | Wine Retreat, la proposta di ospitalità de La Collina dei Ciliegi. Un eco-resort composto da sei camere doppie e ispirato dalla natura e dal vino, che rivoluziona e trasforma il lusso in un’esperienza lenta, coinvolgendo tutti i 5 sensi. Nato dal recupero delle antiche stalle e del fienile del Borgo di Erbin, Ca’ del Moro coniuga perfettamente ruralità, modernità sostenibile, comfort e benessere. Un concept unico fin dalla fase di ristrutturazione avvenuta secondo gli antichi metodi costruttivi dei rifugi lessini, recuperando le tecniche di miscelazione di pietre, calci vive, legni e fibre naturali.


Non solo ricettività ma anche ristorazione: quella de La Collina dei Ciliegi è una realtà vitivinicola che offre un servizio di accoglienza completo per chi vuole conoscere il territorio della Valpolicella e i vini prodotti. Infatti, all’interno della struttura è presente il ristorante Locanda Ca’ del Moro, con una capienza di 70 persone, aperto sia a pranzo che a cena e dedicato, non solo agli ospiti del resort, ma a chiunque voglia assaporare i prodotti del territorio. Disposto su tre sale, viene offerta la possibilità agli ospiti di degustare i piatti appositamente studiati dallo chef Gabriele Pace per esaltare le qualità dei vini prodotti dall’azienda.




ID ANTICONTRAFFAZIONE
N. 12748

Certifica la tua azienda. Richiedi ID anticontraffazione Certifica che la tua Azienda è in possesso dei requisiti richiesti per l’inserimento in Eccellenze Italiane e richiedere l’erogazione di un ID Anticontraffazione, che sarà impresso sul certificato e sulla vetrofania che provvederemo a consegnarti e potrai poi esporre al pubblico.
RICHIEDI ID
Segnala un’eccellenza Se conosci un’attività che reputi eccellente, puoi segnalarcela e fare in modo che ottenga il giusto riconoscimento
Segnala
Foto
vini Terre D'Aione

L’Azienda Agricola Terre D’Aione, che ha sviluppato i suoi vigneti di Greco di Tufo nei luoghi che hanno visto le gesta di un coraggioso principe longobardo ed il lavoro dei campi delle genti che l’abitarono, intende caratterizzarsi come un appassionato ritorno alle origini, un ossequio ed un inno alla ricchezza che viene dalla coltivazione dei campi e anche come espressione di un attaccamento profondo e irrisolvibile alla propria Terra Madre e nutrice.


Ecco perché Terre D’Aione produce, con dedizione ed ardimento, quel vino grazie al quale provarono gioia e ristoro le donne e gli uomini che dedicarono le opere e i giorni della loro vita a questo appartato e suggestivo angolo d’Irpinia.
L’azienda Terre D’Aione produce uve da vigneti situati in territori collinari tra i 450 e 550 mt s.l.m., da sempre vocati a tale coltura, su terreni declivi e ricchi di minerali. Gli impianti sono vecchi, con ceppi in media di almeno 40 anni d’età, che garantiscono a ogni annata uno standard elevato di qualità. I vini che ne derivano si caratterizzano per i profumi intensi, i sentori persistenti e la personalità unica.


Una gamma composta da Greco di Tufo, Fiano di Avellino, Falanghina del Beneventano, Aglianico Campania Rosato, Aglianico Campania, Taurasi e Tubolle, vino spumante brut.


ENGLISH VERSION
Azienda Agricola Terre D’Aione has developed its Greco Di Tufo vineyards in places that have witnessed the exploits of a brave Longobard prince and the farm work of people who lived there. It is the will to be distinguished as a passionate return to the origins, a homage and a hymn to the richness coming from crop farming. It is also expression of a deep and unsolvable love of its own wet nurse and mother land.


That is why we want to produce and we do produce with dedication and daring the wine which gave joy and solace to those men and women who dedicated the efforts and the days of their lives to this quiet and evocative corner in Irpinia.
The Terre D’Aione firm produces grapes from vineyards situated in hilly territories between the 450 and 550 mt on the level of the sea, for a long time devoted to such crop, on terrestrial slopes and rich of minerals.The fittings are old, with fetterses of an average age of 40 years at least that assure to every year an elevated standard of quality.The wines that derive of it arecharacterized for the intense perfumes,the persistent smells and the uniquepersonality.


A range consisting of Greco di Tufo, Fiano di Avellino, Falanghina del Beneventano, Aglianico Campania Rosato, Aglianico Campania, Taurasi and Tubolle, brut sparkling wine.

Foto
aziende agricole Rebollini Viticoltori Dal 1968

L’ azienda Agricola Rebollini coltiva da decenni, con cura e passione, i propri vigneti su una superficie di circa 33 ettari, situati nei comuni di Casteggio (Mairano), Calvignano, Borgo Priolo e Borgoratto.


La Cantina sorge proprio nel comune di Borgoratto Mormorolo e, con il passare degli anni, nel rispetto del territorio e dei valori più sacri della tradizione, è stata ammodernata e potenziata per la vinificazione delle uve dei poderi originari e di quelli successivamente acquisiti nei comuni limitrofi.


Oggi l’azienda è in continua evoluzione e, in risposta alle variabili esigenze di mercato, riserva particolare attenzione alle innovazioni in campo viticolo-enologico, per poter mantenere sempre elevati l’equilibrio e la qualità di tutti i prodotti proposti.


La Cantina Rebollini produce vini tradizionali dell’Oltrepò Pavese, seguiti da linee di vini più importanti, fortemente voluti da Gabriele Rebollini enologo della casa.

Foto
luxury Cantine Florio

Costruite in pietra di tufo da Vincenzo Florio nel 1832, le Cantine Florio di Marsala rispecchiano lo stile tipicamente anglosassone dell’epoca, con ampi archi a sesto acuto e pavimento in ”battuto” di polvere di tufo.


La visita guidata all’interno delle Cantine Florio è un viaggio che inizia davanti ai maestosi tini giganti, costruiti alla fine dell’800 e ancora utilizzati per l’affinamento del marsala, e prosegue all’interno delle 3 affascinanti bottaie, lunghe 165 metri e intervallate da ben 104 arcate, sotto cui si allineano 1.400 caratelli e circa 600 fra botti e tini di diversa capacità in cui vengono custoditi, nel silenzio e nella calma immobilità, circa 5.500.000 litri di marsala.


Dopo un tour attraverso le bottaie si accede alle avanguardistiche Sale di degustazione Donna Franca e Duca Enrico. Qui i visitatori vengono accolti da spazi innovativi, in cui la degustazione dei vini Corvo, Duca di Salaparuta e Florio si trasforma in un’esperienza suggestiva grazie anche all’abbinamento con un’attenta selezione di tipicità gastronomiche.

Foto
aziende agricole Cantine Terredagoli Viticoltori Dal 1915

IT
Mirko Dagoli fin da piccolo muove i primi passi nelle vigne del nonno situate nelle Marche. All’età di 31 anni decide di investire su quella grande passione nella terra di origine vinificando le sue uve nelle zone del Chianti e Chianti Classico.
La sua impronta decisa e coraggiosa dà avvio ad un progetto di ristrutturazione e rinnovamento. Un progetto di innovazione tecnologica, architettonica ma anche filosofica e concettuale che ha avuto inizio nel 2018 trasferendo tutto il complesso aziendale a Laterina Pergine Valdarno. Qui il percorso produttivo garantisce una sempre maggiore qualità.
Il primo passo fatto in quello che era un capannone industriale sostanzialmente abbandonato, è stato piantare un fiore, l’Iris. Un fiore che vuole rappresentare la rinascita, la “ri-fioritura” del luogo. Un luogo che a suo tempo ha lasciato il segno nella memoria dell’Italia: Campo 82 di Laterina. E proprio così come pensato, quel fiore cresce nella terra simultaneamente all’avanzamento del progetto di Mirko.
www.cantineterredagoli.it


EN
At an early age, Mirko Dagoli took his first steps in his grandfather's vineyards located in Italy’s Marche region. At the age of 31, Mirko decided to pursue his great passion in the land of origin, vinifying his grapes in the Chianti and Chianti Classico areas.
His decisive and courageous imprint brings us to 2018, where Mirko embarked on a restructuring and renovation project. A project of technological, architectural but also philosophical and conceptual innovation, relocated his entire business complex to Laterina Pergine Valdarno. Here the productive path guarantees ever increasing quality.
The first step taken in what was substantially an abandoned industrial warehouse, was to plant an Iris flower. A flower that wants to represent the rebirth, the "re-flowering" of the place. A place that left its mark in Italy's memory: Campo 82 di Laterina. That flower grows in the earth simultaneously with the advancement of Mirko's project.
www.cantineterredagoli.it