getCompanyVOById(10068526)
La Cantina Di Carmine & Salvatore

La Cantina Di Carmine

La Cantina di Carmine è figlia di una tradizione antica della bella Napoli conosciuta come l'arte di fare la pizza. Era il 1945 quando il padre di Carmine Don Salvatore Mazzarino, conosciuto con il nomignolo di o'Siciliano si destreggiava nelle cucine più apprezzate del Sud Italia deliziando i palati più esigenti fino ad arrivare ad ottenere i complimenti verso gli anni 80 del Presidente della Repubblica Sandro Pertini. Sulla scia del padre Carmine fin da piccolo si dedica all'arte della cucina, si pensi che per arrivare ai fornelli usava come scala delle cassette d'acqua.


Passione

La passione ha portato Carmine a dar vita da un'attività che porta il suo nome Cantina di Carmine, un progetto frutto della caparbietà, dei sacrifici e di un dono che va al di là di ogni ragione.

La Cantina di Carmine è gestita, appunto, da Carmine Mazzarino con la collaborazione del figlio Salvatore Mazzarino, che come vuole la tradizione partenopea ha ereditato il nome del nonno e la passione per la cucina. Una conduzione familiare il cui intento è creare un locale accogliente con cibi genuini dove tutto è preparato con prodotti freschi e di stagione e ogni piatto è realizzato secondo le ricette della tradizione.


Professionalità

Il locale è caldo ed accogliente è possibile consumare ai tavoli o ordinare e portare il cibo via, si accettano prenotazioni ed è previsto anche un servizio di consegna a domicilio dietro prenotazione telefonica, indicando il tipo di servizio desiderato, indirizzo e recapito di riferimento.

Alla Cantina di Carmine il menù è vasto dalle pizze tradizionali classiche al forno, fritte, specialità della casa a primi piatti belli corposi e sostanziosi fino a panini come saltimbocca e panuozzi riscaldati alla piastra. Ogni giorno la Cantina da Carmine propone un piatto del giorno e un menù fisso o a scelta, tante le proposte e ottimi i prezzi.


Qualità

Lo staff accogliente mette i clienti a proprio agio assecondando le richieste e le eventuali variazioni per chi desidera mangiare una pizza ma magari non amo il formaggio o il basilico o vuole aggiungere un ingrediente.

La cantina di Carmine è una famiglia accoglie il cliente, lo serve e lo coccola con una cucina ricca di odori da cui si può assaporare i sapori del Vesuvio e della terra di Napoli, piatti cucinati come se il maestro Carmine fosse nella cucina della propria casa. Si sente l'amore, la passione, l'orgoglio della propria tradizione alla Cantina di Carmine a seguire i principali servizi offerti.





ID ANTICONTRAFFAZIONE
N. 11113

Certifica la tua azienda. Richiedi ID anticontraffazione Certifica che la tua Azienda è in possesso dei requisiti richiesti per l’inserimento in Eccellenze Italiane e richiedere l’erogazione di un ID Anticontraffazione, che sarà impresso sul certificato e sulla vetrofania che provvederemo a consegnarti e potrai poi esporre al pubblico.
RICHIEDI ID
Segnala un’eccellenza Se conosci un’attività che reputi eccellente, puoi segnalarcela e fare in modo che ottenga il giusto riconoscimento
Segnala
Foto
ristoranti Poldo 2 Cucina e Tradizione

Alla base di ogni azienda deve esserci estrema capacità di sapersi evolvere, mutare secondo i tempi, sapersi trasformare quando il tempo e le situazioni cambiano.


Cecilia Salvato cominciò la propria attività di ristorazione nel 1968 a Mondello, col Chioso Paradiso.

In realtà non si trattava di vera e propria ristorazione. Il chiosco vendeva panini e con una scelta non vastissima: cartoccio o panino con wurstel.


Oggi il cartoccio a Palermo è tradizione. Ma, non tutti sanno, la prima panineria che inventò quella prelibatezza fu proprio quella di nonna Cecilia.


Situato in piazza, a pochi metri dal mare e dalle baracche dei polpari, il Chiosco Paradiso non vendeva bibite. Accanto alla famiglia Salvato, infatti, c’era ’hi vendeva acqua e lattine varie… a quei tempi si preferiva evitare la concorrenza.


Passarono dieci anni di intenso lavoro ma anche di buoni guadagni, quando il Comune decise di privare Piazza Mondello dei chioschi e delle baracche che ostacolavano, con le loro strutture, la vista del mare. Bisognava trovare una soluzione. I soldi racimolati erano sufficienti a comprare un locale. Nacque così, nel 1987, la Panineria Poldo.


Il nome scelto, come gli amanti dei fumetti potranno intuire, fu quello dell’amico di Braccio di Ferro, famelico divoratore di panini. A gestire il nuovo locale i figli di nonna Cecilia, Cilia e Nunzio.


Altri dieci anni a gonfie vele per la famiglia Salvato che, con la bontà dei propri panini, arricchiti da una scelta più vasta, deliziò i palati dei giovani adolescenti degli anni ‘80 e ‘90. Le famiglie crescevano, le occasioni per allargarsi fervevano e Cilia decise di aprire un secondo locale.

Nacque finalmente Poldo 2, gestito dalla giovane Cilia Salvato e il marito Mimmo Bonito.

Foto
ristorazione L'Osteria Del Becco
Foto
ristoranti Antico Granaio

Ristorante pizzeria con specialità di mare e di terra e farine speciali.


Tutti prodotti a km 0 sempre freschi.


Nuovo look e nuova sede in via Vittorio Veneto a Bisceglie.