Di Matteo Confetti - Per i tuoi momenti felici… Dal 1956 produciamo "preziose dolcezze"



Le migliori mandorle della Sicilia e della Spagna vengono selezionate accuratamente a mano e confettate dal “Mastro Confettiere” che ne esalta il gusto e la delicatezza.
Profumati alla vaniglia e tenerissimi, i nostri confetti vengono prodotti seguendo rigorosamente un’antica ricetta artigianale ma con moderni macchinari che garantiscono al prodotto la massima igiene.

Le nostre ricette per la produzione e la cura dei confetti viene ormai tramandata da tre generazioni, e nel corso degli anni l’avvento di nuovi prodotti e la continua analisi di miglioramenti hanno reso la nostra azienda all’avanguardia per l’offerta di prodotti di qualità.


Italconfetti - preziosa come una perla

La Italconfetti nata nel 1956 si avvale di macchinari modernissimi pur lasciando intatta nel tempo l’antica ricetta di produzione, usando solo materie prime di altissima qualità e genuinità.
Le migliori mandorle della Sicilia accuratamente scelte a mano vengono confettate dal “mastro” confettiere dosando sapientemente gli ingredienti “tutti naturali” che fanno dei confetti Di Matteo una “dolce qualità che conta”.

Bassine in acciaio inox dei nostri laboratori sono quanto di meglio la tecnica possa offrire per garantire al consumatore un prodotto altamente qualificato assicurandone la massima igiene. Macchine automatiche confezionatrici assicurano senza manipolazioni di sorta il prodotto in graziose confezioni da 200gr, 1 kg e 5 Kg.

In questi ultimi anni sempre maggiore successo stanno riscuotendo i confetti al cioccolato, che la nostra ditta produce con puro cioccolato fondente a forma di Mandorle ed in particolare a forma di cuore.


I confetti al matrimonio tra storia e tradizione

I confetti: gustosi, colorati e beneauguranti: questa è la storia e la tradizione dei piccoli dolci dal cuore di mandorla o cioccolato, protagonisti immancabili dei matrimoni.

Non devono mai mancare in nessun matrimonio, i confetti, oggi disponibili nelle più svariate versioni, dal gusto cocomero alla stracciatella, dal pistacchio al gianduia.
Ma come sono nati i confetti: Pare che il primo confetto sia stato creato con scopi curativi, inventato da un arabo di nome Al Razi, che ebbe l’intuizione di ricoprire il medicinale con un guscio dolce per renderlo più gradevole. Ma già gli antichi Romani li utilizzavano per gli stessi scopi per cui li utilizziamo noi oggi, ovvero festeggiare nascite e matrimoni, però a quei tempi erano gli invitati a portare i confetti agli sposi, come augurio di un futuro propizio.
È solo nel tardo Quattrocento però che nascono i confetti nella forma classica che tutti conosciamo, grazie all’introduzione dello zucchero in Europa, importato dalle Indie Occidentali, utilizzato poi nel processo di produzione del rivestimento indurito. Contestualmente alla nascita dei confetti, avviene anche quella delle bomboniere, dalla tradizione di conservare i confetti in preziosi cofanetti. L’etimologia del termine, infatti, va fatta risalire al francese ‘bon bon’, ovvero un piccolo contenitore, cesellato da orafi di prestigio, che i nobili ostentavano con orgoglio. Da qui, l’usanza di utilizzarle per accompagnare i lieti eventi della vita, come nascite, matrimoni e festeggiamenti importanti.

E come sono diventati protagonisti del matrimonio? Secoli fa, venivano lanciati agli sposi all’uscita da chiesa insieme al riso e ai petali, ma invece che avere l’anima di mandorla, contenevano un seme di coriandolo. Per questo motivo, in molte lingue straniere oggi la parola ‘confetti’ significa proprio coriandoli, i piccoli pezzettini di carta che si lanciano durante le feste. Per tradizione, nella bomboniera i confetti devono essere cinque, dispari come augurio di fertilità alla coppia, che non resti a lungo solo in due, e come i doni della vita: salute, fertilità, longevità, felicità, ricchezza. Il galateo vuole poi che i confetti vengano confezionati in un sacchettino di tulle o pizzo, che richiami magari il vestito della sposa, e nel quale si trovi un cartoncino con il nome della sposa e dello sposo, senza i cognomi, e la data del matrimonio.
Di gran moda, oggi è la confettata, ovvero un tavolo tutto dedicato ai più svariati tipi e gusti di confetto, da quelli alla pera e ricotta, passando per quelli al caffè fino a quelli aromatizzati alla pesca, dove serviti in varie ciotole, gli invitati più golosi potranno assaggiarli e degustarli liberamente.

  ITALCONFETTI SNC Via Isonzo 8/a
47842 San Giovanni In Marignano (RN)
italia
0541955014
info@dimatteoconfetti.it

ID ANTICONTRAFFAZIONE
N. 8688

Certifica la tua azienda. Richiedi ID anticontraffazione Certifica che la tua Azienda è in possesso dei requisiti richiesti per l’inserimento in Eccellenze Italiane e richiedere l’erogazione di un ID Anticontraffazione, che sarà impresso sul certificato e sulla vetrofania che provvederemo a consegnarti e potrai poi esporre al pubblico.
RICHIEDI ID
Segnala un’eccellenza Se conosci un’attività che reputi eccellente, puoi segnalarcela e fare in modo che ottenga il giusto riconoscimento
Segnala
Foto
aziende agricole Azienda Agricola Di Angelo Gioli

L’Azienda Agricola Giolì è dedita alla raccolta e produzione del Pomodoro del Piennolo. La nostra è una lunga storia di agricoltori legata alla terra nera del Vesuvio. Qualsiasi cosa si coltivi su questo fertile suolo, ricco di elementi minerali, acquisisce un sapore straordinario. Il Pomodorino del Piennolo del Vesuvio Giolì ha caratteri identitari ben riconoscibili e di altissima qualità. Già nell'aspetto si possono riscontrare tratti propri: è decisamente bello a vedersi per il colore rosso vermiglio, per il pizzo molto pronunciato e la buccia coriacea. Queste caratteristiche esterne consentono poi al Pomodorino una buona permanenza sul Piennolo per tutto l’inverno ed a primavera inoltrata. Anche al gusto risulta particolarmente saporito, tende alla dolcezza ed ha un tipico gusto salino.


Nella nostra Azienda agricola il lavoro è totalmente manuale, particolare che ci consente di mantenere una qualità molto alta e di selezionare i Pomodori più idonei. Ogni anno rinnoviamo i semi e piantiamo le piantine tra fine marzo e metà aprile per poi raccogliere nella prima settimana di luglio. Innaffiate solo nel periodo vicino al trapianto, le nostre piante vedono pochissima acqua, ecco perché i Pomodorini sono sodi, ricchi di polpa e di sapore. Una volta raccolti una parte viene destinata alla trasformazione per la produzione dei barattoli da dispensa: pomodorini a pacchetella, passata, passata con pomodorino intero e al naturale in acqua e sale, mentre i più belli e sodi vengono utilizzati per i Piennoli.

Da anni produciamo anche Pomodorino giallo del Vesuvio, colore vivace e dal sapore delicato. Richiestissimo per il suo sapore particolare da chef e pizzaioli attenti alla qualità e identità dei prodotti.

La nostra azienda inoltre si avvale della collaborazione di aziende leader nel settore della distribuzione, grazie alla quale siamo in grado di garantire efficienza, precisione, qualità e rapidità nelle consegne.

Foto
aziende agricole Az. Agri Bio Carpino Enzo

Frantoio oleario trasformazione