L'Highlander Pub, sito nel cuore caldo della Sicilia, nella città dei mosaici di Piazza Armerina non è un semplice Pub, non è una semplice azienda venditrice di birra, l'Highlander Pub è uno stile di vita. There can be only one!




  HIGHLANDER PUB Piazza Giorgio Boris Giuliano 52
94015 Piazza Armerina (EN)
italia
3343584843
scroppoemilio@gmail.com

ID ANTICONTRAFFAZIONE
N. 9107

Certifica la tua azienda. Richiedi ID anticontraffazione Certifica che la tua Azienda è in possesso dei requisiti richiesti per l’inserimento in Eccellenze Italiane e richiedere l’erogazione di un ID Anticontraffazione, che sarà impresso sul certificato e sulla vetrofania che provvederemo a consegnarti e potrai poi esporre al pubblico.
RICHIEDI ID
Segnala un’eccellenza Se conosci un’attività che reputi eccellente, puoi segnalarcela e fare in modo che ottenga il giusto riconoscimento
Segnala
Foto
ristorazione Executive Chef Michele Scoppettuolo
L´incantevole cornice di boschi e prati fanno da sempre di Cavareno, in alta Val di Non, una meta di vacanza tranquilla e rilassante. Belle passeggiate a piedi, in bici, a cavallo, in auto e anche pratiche sportive per i più dinamici. Gli impianti sono ottimi: campi da tennis scoperti e coperti, campi da pallavolo e pallacanestro.

Vale la pena di notare alcune antiche costruzioni con affreschi, bifore, sporti, porticati e cortili interni, realizzati secondo la tradizionale architettura rurale; la chiesa parrocchiale di S. Maria Maddalena (1869-1873), che conserva opere dell'artista Giambattista Lampi. e la chiesetta dei Santi Fabiano e Sebastiano (IX-XVI sec. ), che vanta preziose decorazioni pittoriche.

All’Epifania, in occasione della Ciaspolada, a Cavareno si organizzano eventi enogastronomici a tema. Da non perdere in agosto la disfida rustica e la festa Charta di Regola, quando, negli angoli più suggestivi, nei porticati e nelle cantine il paese rivive l’atmosfera di un tempo.

Ristorante la TRIFORA
Il Pluripremiato EXECUTIVE CHEF MICHELE SCOPPETTUOLO e il suo STAFF vi attendono per proporvi una cucina regionale che mira a riscoprire e rivisitare alcuni dei prodotti più tipici della zona e del territorio in generale  e che raggiunge il suo apice con il Filetto ai Fichi-EXPO.
Foto
ristoranti Poldo 2 Cucina e Tradizione

Alla base di ogni azienda deve esserci estrema capacità di sapersi evolvere, mutare secondo i tempi, sapersi trasformare quando il tempo e le situazioni cambiano.


Cecilia Salvato cominciò la propria attività di ristorazione nel 1968 a Mondello, col Chioso Paradiso.

In realtà non si trattava di vera e propria ristorazione. Il chiosco vendeva panini e con una scelta non vastissima: cartoccio o panino con wurstel.


Oggi il cartoccio a Palermo è tradizione. Ma, non tutti sanno, la prima panineria che inventò quella prelibatezza fu proprio quella di nonna Cecilia.


Situato in piazza, a pochi metri dal mare e dalle baracche dei polpari, il Chiosco Paradiso non vendeva bibite. Accanto alla famiglia Salvato, infatti, c’era ’hi vendeva acqua e lattine varie… a quei tempi si preferiva evitare la concorrenza.


Passarono dieci anni di intenso lavoro ma anche di buoni guadagni, quando il Comune decise di privare Piazza Mondello dei chioschi e delle baracche che ostacolavano, con le loro strutture, la vista del mare. Bisognava trovare una soluzione. I soldi racimolati erano sufficienti a comprare un locale. Nacque così, nel 1987, la Panineria Poldo.


Il nome scelto, come gli amanti dei fumetti potranno intuire, fu quello dell’amico di Braccio di Ferro, famelico divoratore di panini. A gestire il nuovo locale i figli di nonna Cecilia, Cilia e Nunzio.


Altri dieci anni a gonfie vele per la famiglia Salvato che, con la bontà dei propri panini, arricchiti da una scelta più vasta, deliziò i palati dei giovani adolescenti degli anni ‘80 e ‘90. Le famiglie crescevano, le occasioni per allargarsi fervevano e Cilia decise di aprire un secondo locale.

Nacque finalmente Poldo 2, gestito dalla giovane Cilia Salvato e il marito Mimmo Bonito.

Foto
ristoranti Alsolitoposto