VENDITA DI FRUTTA E VERDURA
In un mondo sempre più globalizzato e standardizzato è di fondamentale importanza proteggere e valorizzare la freschezza e la genuinità che solo i cibi locali e i sapori provenienti dalla propria terra sanno regalare.
La Biogarden è un'azienda capace di offrirvi prodotti agricoli locali coltivati secondo natura e nel pieno rispetto dell’ambiente, perché ha fatto della propria passione e dell'amore per il territorio un'attività produttiva e commerciale che segue un rigido codice etico.

La società, nata nel 2000 grazie al lavoro del suo titolare Giandomenico Savarino, crede infatti nella vendita diretta del prodotto fresco appena coltivato e nell'importanza di preservare l'identità culturale locale contrastando la globalizzazione del mercato alimentare che danneggia produttori e consumatori.
A Ispica, in Via Vittorio Veneto n.22, potrete acquistare direttamente dal produttore frutta e verdura come peperoni, melanzane tonde, zucchine, carciofi, meloni, angurie e molti altri gustosi ortaggi di stagione.


PRODOTTI LOCALI DI STAGIONE
Consumare frutta e verdura a Km 0 e prodotti locali e di stagione è una pratica responsabile nei confronti dell'ambiente, che vi permetterà di migliorare il gusto e le proprietà nutritive dei cibi che metterete in tavola.

La Biogarden si occupa della produzione e della vendita diretta di frutta e ortaggi, con un grande vantaggio economico per il consumatore. La differenza dei prodotti che generalmente si acquistano negli ipermercati, l'azienda abbatte completamente i costi e l'impatto ambientale relativi a trasporto, lavorazione e confezionamento. In questo modo è possibile valorizzare il prezioso contributo di chi coltiva senza costringerlo a svendere il frutto del suo lavoro alla grande distribuzione, riscoprendo il piacere di gustare un frutto o un ortaggio prodotto secondo natura, nel pieno rispetto della stagionalità e tipicità.
Maggiori informazioni

QUALITÀ CERTIFICATA HACCP
La Biogarden è presente sul territorio da oltre 15 anni e vanta una grande esperienza nel settore, al quale si dedica da sempre con passione e dedizione per la propria terra.

L' azienda è sempre attenta alle ultime novità legate al mercato e soprattutto ai progressi di scienza e tecnica applicati alla coltivazione, in modo da perfezionare e migliorare ogni giorno l'offerta e le proposte destinate ai consumatori.

Scegliendo frutta e verdura a Km 0 Biogarden sarete certi di consumare prodotti freschi in totale sicurezza: la società rispetta infatti in ogni fase della produzione tutte le normative dettate dalla Comunità europea e ha, inoltre, ottenuto la certificazione HACCP (Hazard Analysis and Critical Control Points), un protocollo che garantisce l'assenza di possibili contaminazioni degli alimenti.




ID ANTICONTRAFFAZIONE
N. 12713

Certifica la tua azienda. Richiedi ID anticontraffazione Certifica che la tua Azienda è in possesso dei requisiti richiesti per l’inserimento in Eccellenze Italiane e richiedere l’erogazione di un ID Anticontraffazione, che sarà impresso sul certificato e sulla vetrofania che provvederemo a consegnarti e potrai poi esporre al pubblico.
RICHIEDI ID
Segnala un’eccellenza Se conosci un’attività che reputi eccellente, puoi segnalarcela e fare in modo che ottenga il giusto riconoscimento
Segnala
Foto
aziende agricole Azienda Agricola De Conti di Conti Fabio

E' un impresa locale situata nei pressi di Trevi, che si dedica alla produzione di vino (Trebbiano Spoletino DOC) e di prodotti tipici biologici umbri.

Foto
aziende agricole I Borboni Aspirinio di Aversa

Nel 1998 la casa di famiglia, edificata su una grotta di tufo nelle viscere del centro storico di Lusciano, pazientemente recuperata secondo gli standard tecnici, ritorna finalmente ad essere la cantina dell'azienda. La cantina della famiglia Numeroso ha origine dai primi del novecento, e sin da allora ha allevato asprinio con il tradizionale sistema ad alberata. La tradizione che negli anni sessanta si affidava a una concezione di produzione piu quantitativa, converti i Numeroso in conferitori dell'azienda Buton con una fornitura di circa 100 tonnellate annue di asprinio quale vino base dei famosi spumanti e brandy in voga in quel periodo.


La prima fondamentale svolta fu dovuta alla felice intuizione dell'amico Gabriele Lovisetto, allora direttore della stessa Buton, che agli inizi degli anni settanta convinse la famiglia ad effettuare l'innovativa trasformazione su vasta scala dei vigneti passando dall'alberata ai piu moderni guyot o silvouz. Ma e verso la fine degli anni settanta che l'azienda Numeroso avvia le prime sperimentazioni nella spumantizzazione dell'asprinio che alla luce dei primi soddisfacenti risultati si traduce, nel 1982 nel marchio "I Borboni". Ed e proprio in questa fase che il carattere contadino del Cav. Nicola Numeroso si rivela in tutta la sua caparbieta, lancia infatti la sua sfida al recupero dell'asprinio ď'altrimenti condannato all'estinzione - fino all'approvazione della pratica di riconoscimento prima della IGT e finalmente, nel 1993, della DOC Asprinio.


Viene cosi recuperata la tradizionale vinificazione dell'asprinio nelle grotte, scavate a 13 mt di profondita sotto le dimore padronali, e uniche per i loro ambienti particolarmente adatti alla conservazione, in grado di assicurare fresco, giusta umidita, luce e temperatura costante nell�arco dell'anno. La scelta di riportare il processo produttivo negli impianti del centro storico rappresenta la ferma volonta di tutelare i legami con la tradizione che l'asprinio esige e che la famiglia non intende negare nonostante la innegabile praticita che gli ampi spazi della campagna consentono ma che modificherebbe i cicli e quindi la tipicita del prodotto.


Foto
agroalimentare Riso Di Sibari