getCompanyVOById(10068902)
G And B - Wine e Bar

Un febbraio denso di musica per esser più calienti. ...




  G AND B - WINE E BAR Via della Pace 34
57021 Venturina Terme (LI)
italia
0565855229
pecchiabarbara@virgilio.it

ID ANTICONTRAFFAZIONE
N. 11458

Certifica la tua azienda. Richiedi ID anticontraffazione Certifica che la tua Azienda è in possesso dei requisiti richiesti per l’inserimento in Eccellenze Italiane e richiedere l’erogazione di un ID Anticontraffazione, che sarà impresso sul certificato e sulla vetrofania che provvederemo a consegnarti e potrai poi esporre al pubblico.
RICHIEDI ID
Segnala un’eccellenza Se conosci un’attività che reputi eccellente, puoi segnalarcela e fare in modo che ottenga il giusto riconoscimento
Segnala
Foto
ristoranti Casa Ferrante

In un'atmosfera unica, che nel limite del possibile, rompe gli schemi tra sala e cucina, tra cliente e ristorante, sosteniamo la cucina di un tempo, quella lontana, con noi solo le MIGLIORI CARNI

Foto
ristoranti Ristorante Il Turcotto Dal 1816

Il ristorante al Turcotto è il locale più antico di Anzio, aperto dal 1816, non ha mai cambiato gestione, sempre tramandata di padre in figlio. Nel 2010 è stato premiato come locale storico e riconosciuto tra i 350 dʼItalia dallʼAccademia della Cucina Italiana.


Location

Il ristorante al Turcotto è situtato nell’angolo più bello di Anzio, con il suo belvedere a picco sul mare tra i resti del vecchio porto romano e la residenza estiva dell’imperatore Nerone. A questo panorama mozzafiato si è aggiunta da qualche anno, nei giardini sottostanti, la statua di Nerone – che ha avuto i natali proprio ad Anzio – la prima al mondo dedicata al controverso imperatore.


Ambiente

In estate si mangia sulla terrazza panoramica dalla quale si possono godere splendidi tramonti e serate incantevoli. L’ambiente interno, completamente a vetri, affaccia direttamente sul mare.


La nostra storia

Il Ristorante al Turcotto vanta una tradizione culinaria di quasi duecento anni. Il locale, aperto nel lontano 1816, è il più antico di Anzio e dintorni e nel corso di due secoli di storia non ha mai cambiato gestione, sempre tramandata di padre in figlio.

Gaetano Garzia proveniente da Toledo approda ad Anzio nel 1816 dove decide di aprire una piccola trattoria: “IL TURCOTTO” lungo il porto di Anzio che sarà trasferita più tardi nel centro del paese.

Per la sua carnagione scura e l’abitudine di portare una specie di fez rosso sul capo i suoi compaesani, come era allora usanza, gli conferiscono il soprannome di Turco e da lì Turcotto.


Negli stessi anni anche i fratelli di Achille aprono due nuovi ristoranti: il “Garda” con Giovanni Garzia, e il “Caprera” con Renato ed Enrico Garzia. La famiglia Garzia inizia così la grande tradizione della cucina portodanzese.

Con la II Guerra Mondiale i progetti per la costruzione del nuovo ristorante subiscono un rallentamento e la famiglia Garzia, come gran parte della popolazione, si rifugia a Roma. Un aneddoto, prima della partenza nonno Achille nasconde sotto le cantine, antichi magazzini del porto di Nerone pertinenti al ristorante, tutte le stoviglie, argenterie e attrezzature di sala e cucina sperando di salvarli dai tumulti dell’invasione dei nazisti e dai bombardamenti. E cosi è stato, perchè al rientro ad Anzio, dopo lo sbarco degli Alleati il 22 gennaio 1944, Achille trovò intatto tutto ciò che era riuscito a nascondere. Il lavoro che li attende a quel punto è duro e faticoso, ma il fervore e la voglia di ricominciare degli anziati e quindi anche dei Garzia è tanta e nel giro di poco tempo, grazie anche all’instancabile lavoro di Achille e dei suoi figli Oreste e Rodolfo, il ristorante Turcotto rifiorisce. Nei primi anni ’60 Achille lascia in eredità il ristorante al primogenito Oreste che nel 1965 muore tragicamente. La moglie Ermelinda, con i suoi tre figli ancora piccoli, Achille, Enrico ed Evangelista prende le redini dell’azienda portandola avanti con grande tenacia e capacità organizzative. Gestione che passerà agli inizi degli anni Settanta nelle mani dell’allora giovanissimo Enrico Garzia coadiuvato dalla sorella Evangelista, settima generazione della famiglia. Oggi il ristorante Turcotto tiene alto il prestigio acquisito nel corso di quasi due secoli, grazie al lavoro di Enrico, della moglie Patrizia e delle figlie Ermelinda e Maria, continuando a essere un fiore all’occhiello della tradizione gastronomica anziate.

Foto
ristoranti Ristorante Alessandro


Il CATERING

Il catering di un matrimonio, di un ricevimento o di un evento aziendale deve essere sempre impeccabile, assolutamente perfetto. Se non lo è provoca solo danni e nei tuoi ospiti susciterà solo brutti ricordi.


Esperienza, passione e capacità sono gli ingredienti principali che insieme ai prodotti enigastronomici di qualità tipici della Toscana e non solo, permettono al RISTORANTE ALESSANDRO di proporsi a tutti i livelli per la realizzazione di catering per matrimoni, compleanni, eventi e ricevimenti di ogni genere.


Ottime creazioni gastronomiche, menù personalizzabili, preparati con premura dai nostri chaf, personale di sala altamente qualificato ed allestimenti sempre originali all'insegna della creatività.

In una location di vostra scelta oppure all'interno del RISTORANTE ALESSANDRO avrete sempre la sicurezza di un attenzione costante ai minimi dettagli e la garanzia di cibi genuini e di gusto eccellente.


IL RISTORANTE

Il RISTORANTE ALESSANDRO dispone di moltepliciambienti che lo rendono adatto per qualsiasi occasione, dalla cena di lavoro alla semplice serata in coppia o tra amici ed è in particolar modo indicato per qualsiasi tipo di cerimonia o anniversario.

Un locale allo stesso tempo tradizionale ed elegante senza essere troppo formale, il cui scopo è fondamentalmente uno solo... fare in modo che il cliente se ne vada sempre soddisfatto!!!



LO CHEF ALESSANDRO

Lo chef Alessandro Trinci nasce qui, a Santomato, da una semplice famiglia contadina.

Si diploma presso la Scuola Alberghiera di Montecatini Terme ed inizia la sua carriera con il primo viaggio in Inghilterra all'età di 17 anni.


Tornato in Italia inizia a lavorare in ristoranti di altissimo livello quali l'ENOTECA DA GIOVANNI di Montecatini Terme, lo splendido HOTEL VILLA S. MICHELE di Fiesole, l'HOTEL VILLA ARCENO di Siena e molti altri ancora. Oltre a queste esperienze viaggia molto all'estero lavorando in grandi città quali Londra, Parigi, Tokyo e St. Moritz, nelle quali la sua esperienza culinaria assume un respiro decisamente internazionale, senza però mai dimenticare la tradizione.


La sua cucina si basa principalmente su sapori e profumi della terra toscana e sulla rielaborazione, in chiave moderna, dei vecchi piatti della tradizione regionale. Una cucina, insomma, che guarda al futuro ma con le basi ben radicate nel passato.



Foto
ristorazione L'Osteria Del Becco