getCompanyVOById(10072905)
FRANTOIO BIANCHI & LUSINI
DEBUG 1

La storia del nostro Frantoio nasce nel 1989 quando Massimo e Maurizio avevano poco più di venti anni.

Massimo è il più grande e coraggioso tra i due soci, nonché zio di Maurizio, e in quegli anni lo convinse a intraprendere una nuova strada, quella di diventare frantoiani. I due giovani, inconsapevoli della fatica ma anche delle grandi soddisfazioni che questo lavoro avrebbe portato loro, inaugurarono l’attività in una piccola stanza, ubicata nel centro storico di Montemerano.


Il primo impianto era di quelli tradizionali, della ditta Alfa Laval, con appena una macina e due presse. Nonostante la poca esperienza sul mestiere e la difficoltà nel lavorare in uno spazio ristretto, Massimo e Maurizio riuscirono a crearsi una propria e crescente clientela. In questi anni la produzione di olio per mano loro aumentò notevolmente sul territorio, al punto di far pensare ai due giovani di doversi trasferire in un luogo più spazioso e anche facilmente accessibile agli automezzi.


Nel 1996 Massimo e Maurizio decisero di realizzare una sede lavorativa ex novo nei pressi dell’abitazione rurale di uno dei due soci.  Il secondo impianto della ditta Alfa Laval, aveva raddoppiato la capacità produttiva a causa dell’aumento del numero delle presse. In pochi anni i due giovani avevano appreso un nuovo mestiere e lo avevano iniziato ad amare particolarmente: “

Lavorare le olive è un’arte”, pensavano e pensano. Nonostante la fatica che implica questa attività lavorativa, ben presto sono arrivate anche le soddisfazioni, ovvero una maggiore fiducia da parte dei clienti e una crescita straordinaria della produzione di olio nel nostro Frantoio.


Questo spinse Massimo e Maurizio a fare un ulteriore passo avanti: sostituire l’impianto a presse con quello a gramole, ancora una volta della ditta Alfa Laval. Ma dopo pochi anni, il nuovo impianto risultava inadeguato alla crescita di produzione che il mercato dell’olio richiedeva e questo spinse i due soci a puntare ancora più in alto.


Nel 2010 acquistano un frantoio di nuovissima generazione della ditta Pieralisi. Si tratta di un impianto continuo, ovvero di un insieme di macchine coordinate in una linea di produzione omogenea, razionale e tecnologicamente avanzata. Oggi Massimo e Maurizio sono ancora soci e i titolari del Frantoio Bianchi&Lusini e hanno scritto una storia iniziata quasi trenta anni fa, fatta di coraggio e tenacia. Nonostante i successi, i due sono ancora le persone umili che erano all’inizio, solo un un po’ più adulti e oramai frantoiani esperti.




  FRANTOIO BIANCHI & LUSINI Localita' Pianetti
58014 Manciano (GR)
italia


Certifica la tua azienda. Richiedi ID anticontraffazione Certifica che la tua Azienda è in possesso dei requisiti richiesti per l’inserimento in Eccellenze Italiane e richiedere l’erogazione di un ID Anticontraffazione, che sarà impresso sul certificato e sulla vetrofania che provvederemo a consegnarti e potrai poi esporre al pubblico.
RICHIEDI ID
Segnala un’eccellenza Se conosci un’attività che reputi eccellente, puoi segnalarcela e fare in modo che ottenga il giusto riconoscimento
Segnala
Foto
oleifici FRANTOIO BIANCHI & LUSINI

La storia del nostro Frantoio nasce nel 1989 quando Massimo e Maurizio avevano poco più di venti anni.

Massimo è il più grande e coraggioso tra i due soci, nonché zio di Maurizio, e in quegli anni lo convinse a intraprendere una nuova strada, quella di diventare frantoiani. I due giovani, inconsapevoli della fatica ma anche delle grandi soddisfazioni che questo lavoro avrebbe portato loro, inaugurarono l’attività in una piccola stanza, ubicata nel centro storico di Montemerano.


Il primo impianto era di quelli tradizionali, della ditta Alfa Laval, con appena una macina e due presse. Nonostante la poca esperienza sul mestiere e la difficoltà nel lavorare in uno spazio ristretto, Massimo e Maurizio riuscirono a crearsi una propria e crescente clientela. In questi anni la produzione di olio per mano loro aumentò notevolmente sul territorio, al punto di far pensare ai due giovani di doversi trasferire in un luogo più spazioso e anche facilmente accessibile agli automezzi.


Nel 1996 Massimo e Maurizio decisero di realizzare una sede lavorativa ex novo nei pressi dell’abitazione rurale di uno dei due soci.  Il secondo impianto della ditta Alfa Laval, aveva raddoppiato la capacità produttiva a causa dell’aumento del numero delle presse. In pochi anni i due giovani avevano appreso un nuovo mestiere e lo avevano iniziato ad amare particolarmente: “

Lavorare le olive è un’arte”, pensavano e pensano. Nonostante la fatica che implica questa attività lavorativa, ben presto sono arrivate anche le soddisfazioni, ovvero una maggiore fiducia da parte dei clienti e una crescita straordinaria della produzione di olio nel nostro Frantoio.


Questo spinse Massimo e Maurizio a fare un ulteriore passo avanti: sostituire l’impianto a presse con quello a gramole, ancora una volta della ditta Alfa Laval. Ma dopo pochi anni, il nuovo impianto risultava inadeguato alla crescita di produzione che il mercato dell’olio richiedeva e questo spinse i due soci a puntare ancora più in alto.


Nel 2010 acquistano un frantoio di nuovissima generazione della ditta Pieralisi. Si tratta di un impianto continuo, ovvero di un insieme di macchine coordinate in una linea di produzione omogenea, razionale e tecnologicamente avanzata. Oggi Massimo e Maurizio sono ancora soci e i titolari del Frantoio Bianchi&Lusini e hanno scritto una storia iniziata quasi trenta anni fa, fatta di coraggio e tenacia. Nonostante i successi, i due sono ancora le persone umili che erano all’inizio, solo un un po’ più adulti e oramai frantoiani esperti.

Foto
oleifici Frantoio Oleario Perilli Andrea & Figli Srl

Dalla terra, alla tua tavola. E' questo l'obiettivo. Filiera cortissima garantita da un unico soggetto.


Dalla fioritura dell'albero alla raccolta del frutto, dalla lavorazione in frantoio entro 12 ore al confezionamento.  

Ogni dettaglio è importante. Facciamo cose semplici, ma le facciamo con passione.


Il Frantoio Perilli Andrea ha unito efficienza e tradizione, per offrirti una garanzia di qualità unica. 50 anni d'esperienza al fianco della tecnologia. Il risultato è magico, ed è in bottiglia.

Non ci credi? Prova.


Bottiglia 25 cl, 75 cl, 1 lt.  Lattina 5 lt. In 24 ore sulla tua tavola.

Foto
oleifici Oleificio Serranova

Chi siamo

L’Oleificio Cooperativo della Riforma Fondiaria Serranova nasce per iniziativa dell’Ente Riforma Fondiaria negli anni ’50 con l’assegnazione delle terre agli assegnatari contadini. Situato nella Borgata di Serranova a circa 3 km dalla splendida Oasi Naturale dello Stato denominata “Torre Guaceto”, dista circa 15 km dall’Aeroporto di Brindisi, facilmente raggiungibile lungo la S.S. 379.
Il paesaggio

Il paesaggio circostante è principalmente caratterizzato da maestose secolari piante di ulivi, intervallate da campi di seminativo, vigneti e ortaggi di vario genere. Il patrimonio storico archeologico e naturalistico è contraddistinto dalla presenza delle suddette piante, famose per la loro imponente mole, e dai tronchi sinuosi e monumentali che caratterizzano il territorio, oltre a trulli, lamie, chiese e masserie sparsi nei dintorni, che evidenziano la mediterraneità del luogo.

Il Frantoio

L’oleificio dispone di un impianto tipo Amenduni N. S.p.A. ad estrazione centrifuga continua a due fasi lavorative, il quale garantisce una sempre più elevata qualità dell’olio extra vergine di oliva estratto a freddo.

ALLA GUIDA DEGLI AGRICOLTORI

Tonino Pagliara nato a Carovigno ha visto edificare l’oleificio nel 1960. Ha conseguito il diploma di perito tecnico industriale nel 1971 per poi iniziare a lavorare, nel 1975, come segretario contabile presso l’oleificio coop R.F. a Serranova. Nel corso degli anni Tonino ha portato avanti la tradizione e la cultura che l’oleificio rappresenta, contribuendo attivamente e con passione alla crescita della cooperativa sia dal punto di vista strutturale che associativo.

Impegnato attivamente anche in politica dal 1993, ha ricoperto diverse volte la carica di assessore del comune di Carovigno, rappresentando sempre il territorio della borgata di Serranova.

Dal 1975, Tonino guida sempre con la stessa passione e senso di responsabilità la cooperativa ricoprendo la carica di segretario responsabile.

Foto
aziende agricole FRANTOIO COLLI DEL POETA

Un pò di noi

In un piccolo angolo del Veneto, alle pendici dei monti Ventolone e Piccolo, tra i paesi di Galzignano Terme e Arquà Petrarca, sorge il Frantoio Colli del Poeta. Il frantoio nasce nel 2003 dalla passione e dall’idea dei Soci Fondatori, i quali sono riusciti nel corso degli anni ad affermarsi nel territorio e ad essere un riferimento di eccellenza nella produzione dell’ Olio Extravergine di Oliva.

Il nome del frantoio trae ispirazione dal poeta Francesco Petrarca, il quale trascorse nel Borgo di Arquà gli ultimi anni della sua vita. Quest’area, profondamente condizionata dal susseguirsi di continui fenomeni geologici ha reso il panorama dei Colli Euganei unico e inconfondibile.

A 20 anni dalla nascita del frantoio, oggi l’attività è gestita dai figli dei Soci Fondatori, i quali dopo aver sapientemente fatto tesoro delle maestrie dei genitori, pongono quotidianamente nuove energie e nuovo entusiasmo nel coltivare la passione del proprio lavoro.

Un pò di Storia
Immerso nel verde dell’area protetta dei Colli Euganei, tra i paesi di Valsanzibio, Galzignano Terme e Arquà Petrarca, è situato il Frantoio Colli del Poeta, rinomato in tutta l’area per l’esclusiva produzione di olio.

Dai nostri cari olivi si ottiene il pregiato Olio Extravergine di oliva, noto per il colore giallo oro, per il profumo delicato e per il suo sapore puro, in grado di esaltare il gusto di ogni pietanza senza mai appesantirne i sapori. In questo caratteristico e innovativo frantoio del Veneto vengono adoperati metodi di lavorazione delle olive moderne, a partire dal raccolto rigorosamente praticato a mano, per non danneggiare il frutto prima della molitura.

Oltre al minuzioso e scrupoloso lavoro di produzione di olio extravergine di oliva del Frantoio Colli del Poeta, sulla qualità e sul sapore caratteristico dell’olio influisce molto la varietà autoctona del territorio dei Colli Euganei, sul quale crescono gli ulivi. L’origine dei Colli Euganei, risale a 30 milioni di anni fa, a seguito di continui cicli di eruzioni marine che hanno determinato una diversa composizione di terreni e microclimi contrastanti.

L’attenzione e la cura per la terra, gli alberi e i frutti sono il risultato di una lavorazione che richiede tempo, costanza e molta pazienza.
Per questo motivo gli ulivi vengono coltivati nel rispetto del paesaggio circostante e della “regola delle cinque esse”: sole, sasso, solitudine, secco e silenzio.