getCompanyVOById(10069943)
Forno Garbo

Il Forno Garbo è panificio, pasticceria, caffetteria, punto pranzo.

Panetteria, pasticceria, gastronomia e caffetteria... In tutti i suoi prodotti, il Forno Garbo utilizza ingredienti semplici e genuini come lievito madre e farine biologiche italiane.


Ti aspettiamo per assaggiare le nostre creazioni... buone come il pane!


Il Forno Garbo è una storica bottega incastonata tra la pietra bigia dei palazzi fiorentini, del resto, l’eleganza ce l’ha inscritta nel DNA. Situato nella via dedicata a Dino del Garbo, celebre medico vissuto nella metà del Trecento, il forno esiste da tanti anni, ma è solo nel 2010, con la riattivazione della panificazione, che inizia per Silvia e Carlo un percorso di ricerca che li porterà a tornare indietro per andare avanti.


Nel 2010 il primo lievito madre, ottenuto facendo macerare mele biologiche, miele, ma soprattutto acqua e farine antiche, che restano gli unici, preziosi ingredienti del lievito madre prodotto oggi. Nel 2013 l’evoluzione importante, segnata, non a caso, dal cambiamento del nome: Forno Garbo Progetto Bontà, un connubio che racconta la scelta di fare le cose a modo, con garbo, appunto, e farle buone, puntando su materie prime d’alta gamma, semplici e naturali, frutto di attenta selezione e di rispetto per i cicli naturali di produzione.




  FORNO GARBO Via Dino del Garbo 2R
50134 Firenze (FI)
italia
0554378740
fornogarbo@gmail.com

ID ANTICONTRAFFAZIONE
N. 12425

Certifica la tua azienda. Richiedi ID anticontraffazione Certifica che la tua Azienda è in possesso dei requisiti richiesti per l’inserimento in Eccellenze Italiane e richiedere l’erogazione di un ID Anticontraffazione, che sarà impresso sul certificato e sulla vetrofania che provvederemo a consegnarti e potrai poi esporre al pubblico.
RICHIEDI ID
Segnala un’eccellenza Se conosci un’attività che reputi eccellente, puoi segnalarcela e fare in modo che ottenga il giusto riconoscimento
Segnala
Foto
pasticcerie Pasticceria Irrera

La storia del nostro successo

La pasticceria Irrera nasce nel 1910, dando vita ad una tradizione che sfiderà il tempo e si tramanderà, invariata, di generazione in generazione, fino ad oggi. Dopo il terremoto, il laboratorio artigianale “Salvatore Irrera”, allora ubicato nel quartiere lombardo, cominciò a creare, biscotti, cannoli, pignolata, torroncini, frutta martorana. Erano tempi ben diversi da quelli odierni ma fin d’allora, si faceva strada l’immagine di una pasticceria in cui professionalità, attaccamento al lavoro e rigorosa genuinità delle materie prime facevano e fanno ancora oggi la parte del leone.


Prodotti, sintesi di antiche ricette siciliane e rigorosa autenticità degli ingredienti.
Una formula vincente, che per oltre un secolo è sapientemente riuscita a coniugare qualità, varietà, accoglienza e artigianalità. Ogni dolce, era ed è, realizzato con grandissima cura. I frutti di marzapane, così belli da sembrare veri, sono modellati e dipinti a mano. Poi, con il trascorrere degli anni si sono aggiunte altre
“delizie” per il palato: la cassata, la pignolata e i cannoli.


La Cassata è un trionfo di sapore regalato da pan di Spagna e una ricotta di pecora impareggiabile, finemente lavorata e figlia degli allevamenti della valle dell’Alcantara, culla di pascoli d’eccellenza. La torta è guarnita da una sottile copertura di pasta di mandorle che lascia come protagonista il gusto degli ingredienti.
La Pignolata è uno dei dolci tipici messinesi: sontuosi “riccioli” di pasta bignè fritti nello strutto, poi glassati al limone e al cioccolato.


Il Cannolo è un simbolo della tradizione dolciaria dell’isola. Una fragrante scorza, leggerissima, fritta nello strutto e non nell’olio, custodisce tutto il sapore della ricotta di pecora accuratamente selezionata per ottenere un gusto unico. Tutta da scoprire, la versione con ricotta al cioccolato.
Anche quest’anno, Irrera 1910 è stata menzionata in Pasticceri & Pasticcerie” del Gambero Rosso, riuscendo nuovamente ad entrare nella classifica “Le migliori Due Torte” della pregiata guida enogastronomica.


Oggi, le produzioni fresche grazie ad un rapido ed affidabile sistema di spedizione, raggiungono tutta Italia e le principali località d’Europa. Le confezioni, isolate termicamente, permettono la conservazione e la veloce consegna via aerea in meno di 24 ore.
Sono i nostri dolci. Sono i colori, i sapori ed il profumo della terra di Sicilia. Non resta che sedersi nell’accogliente ed elegante sede di Piazza Cairoli, rilassarsi e godere appieno delle dolci delizie.

Foto
pasticcerie Dolce Peccato di Gola di Rosario Carpinelli

“L’arte di preparare dolci è molto più che saper eseguire ricette alla perfezione: è un vero e proprio gesto d’amore.”

Foto
pasticcerie Pasticceria L'Etoile

 La Pasticceria L'Etoile è un'azienda che ha lo scopo di promuovere l'artigiano Pasticcere - Cioccolatiere - Gelataio.


L'idea prende corpo nel 1990 grazie al suo fondatore Mario Lanzillotta, giovane imprenditore appena ventenne con una esperienza lavorativa nel settore maturata sin dagli anni adolescenziali in vari laboratori di pasticceria del proprio luogo nativo. Sin da subito riesce ad affermarsi per le proprie capacità lavorative sviluppata attraverso percorsi di formazione professionale tenuti presso vari centri come la SCUOLA ETOILE e  CAST ALIMENTI nonchè L'ASSOCIAZIONE NAPOLETANA. Oggi, Mario Lanzillotta, è membro dell'associazione CONPAIT (Confederazione Pasticceri Italiani) che ha lo scopo di portare innovazione e raffinatezza nella categoria . Da 5 anni a questa parte si occupa presso le scuole alberghiere di formazione professionale rivolta ad allievi di età superiore ai 18 anni.


Nel dettaglio

La nostra azienda si occupa di pasticceria al dettaglio che viene venduta presso il nostro punto vendita situato in Piazza Marconi   n° 18 di Marina di Fuscaldo (CS).  Produce pasticceria anche per sale di ricevimento ben note sul litorale del medio tirreno calabrese.


Per quanto riguarda la produzione di cioccolato nei maggiori periodi di festa (Natale e Pasqua), si dà possibilità alla nostra clientela di visitare una ricca esposizione presso una sala apposita del nostro laboratorio sita in Via S.Giorgio S.S. 18. Infine partecipa nelle grandi Fiere del cioccolato in tutta Italia.

Disponiamo di una sala ricevimento per ogni ricorrenza con i suoi 150 posti a sedere e siamo specializzari in Servizi Catering, dal Battesimo al Matrimonio.


Con questo sito web la Pasticceria L'Etoile si pone l'obiettivo di rendersi sempre più vicino ai palati più esigenti soprattutto al fine di rendere più immediata la consultazione dei nostri cataloghi per consentire alla nostra clientela di scegliere il prodotto che più soddisfa le proprie esigenze di gusto.

Foto
pasticcerie Pasticceria Pasquale Marigliano


Basta un mignon per sentire subito che c’è qualcosa di diverso.


Non è solo una questione di gusto. Riesci a distinguere chiaramente tutti gli ingredienti eppure non sapresti dire cos’è che li tiene uniti.

Lo guardi lavorare e scopri quell’ingrediente misterioso che poi così tanto segreto non è perché la sua dedizione, che caratterizza ogni sua creazione, è visibile a chiunque gli stia accanto, anche per poco. E se Truffaut era convinto che a sei anni sappiamo già chi saremo, mai frase fu più azzeccata per Pasquale Marigliano, che da quando, piccolissimo, ha scoperto la sua vocazione per la pâtisserie non ha più smesso di inseguire il suo sogno. Nelle pasticcerie della sua zona, matura talento, passione e comincia il percorso di conoscenza del territorio.


Un percorso fatto di sacrifici, di scelte coraggiose, di determinazione e convinzione. Arriva così, quasi naturalmente, la decisione di espatriare con in tasca le sue ambizioni e quella sete di apprendere che non può che guidarlo fino a Parigi, Mecca del gusto per chiunque decida di intraprendere quest’arte. Alla corte di Francia Pasquale entra in una nuova dimensione, elaborata secondo un modo di lavorare serio e puntiglioso e costruita attorno ad una nuova idea di maître pâtissier che si ispira alla figura di Pierre Hermé. Da qui il passo alle pasticcerie francesi più rinomate è breve.


Dal 1992, infatti, matura la sua formazione presso “Fauchon” e “Le Notre”, seguendo stage di perfezionamento sulla lavorazione della viennoiserie, del pastigliaggio e dello zucchero soffiato, tirato e colato. Quando torna in Italia, a San Gennarello di Ottaviano, è ormai ricco di esperienze e di nuove tecniche che finalmente mette a frutto. E la cosa non passa inosservata.


Nel 1999 diventa membro dell’Accademia Maestri Pasticcieri Italiani e nello stesso anno ottiene la medaglia d’oro al 4º salone culinario mondiale a Basilea con un vasto assortimento di mousses. Nel 2000 la svolta. Apre la sua Pâtisserie e si concentra su una nuova filosofia del gusto, con l’intento di educare la sua clientela ad una pasticceria italiana rivisitata in chiave moderna e di qualità. Il tutto sempre controcorrente.


Contro chi pensa che essere Chef sia un lavoro come tanti, contro chi crede che la ricerca di spunti nuovi sia inutile, lui ha fatto della sua attività un vero e proprio modo di pensare, incentrato sulla qualità e l’originalità da un lato, il talento e la tradizione dall’altro. Ma la sua consacrazione arriva nel 2003, anno che lo vede protagonista prima al SIGEP, a Rimini, dove vince il titolo di Campione Italiano di Pasticceria.


Il segreto del suo successo è il risultato di quella perfetta miscela tra le due culture che danno sapore alla sua esperienza: quella partenopea che richiama i colori e le forme di una terra di contrasti e sfumature, quella stessa terra del Vesuvio che si assapora in ogni suo dolce.


E quella francese che non solo gli ha modellato il carattere e il modo di fare, ma a tutt’oggi costituisce la sua peculiarità. Non è difficile allora pensare al suo laboratorio come ad un vero e proprio paradiso dei sapori più diversi: da qui escono infatti veri e propri capolavori dell’arte dolciaria e della cioccolateria, come i dolci tipici napoletani (pastiera, sfogliata, cassata napoletana, caprese) ma soprattutto il cioccolato che Pasquale lavora in tante creative varianti.


Qualche esempio? Les Truffes, insolite e squisite delicatezze a base di cioccolato fondente e Rum invecchiato e le Cabosses che comprendono anche il Vesuvio Buono, un cioccolatino che al contatto col palato esplode in bocca proprio come il celebre vulcano, portando però non distruzione ma tanta bontà. Non stupisce allora che anche il suo cioccolato parli di lui: amaro e perfettamente abbinato con gli ingredienti più impensabili. Raffinato e semplice. Diverso in ogni sua declinazione ma sempre unico.


A fare da contorno, la persuasione che l’idea corrente di pasticceria, soprattutto quella napoletana, può e deve cambiare, e insieme ad essa idee, gusti e abitudini. E se questo significa rinunciare ad accontentare tutti, dimostra però pienamente quella passione che non è disposta a scendere a compromessi e che proprio per questo, ha già conquistato molti estimatori anche all’estero.