Cerere e Bacco nasce il 9 maggio 2016 con Giovanni Salvati, che ha maturato la sua passione per questo mondo fin da piccolo: cresciuto tra sala fornelli e profumi della tradizione, la sua carriera è iniziata prima ancora di conseguire il diploma alberghiero. Insieme a Diletta Iervolino, sua compagna e socia laureata in lingue e comunicazione interculturale, ha deciso di credere in Palma Campania e mescolare in un luogo storico le loro passioni: il cibo e la cultura.


Cerere e Bacco si trova in quelle che presumibilmente erano le cantine del Palazzo Aragonese (dichiarato monumento nazionale nel 1914) e il nome è un voluto richiamo a un’iscrizione latina incisa su un architrave in pietra presente nella corte del Palazzo, che recita Cereri Bacchoque dicatum ossia Dedicato a Cerere e Bacco. In epoca rinascimentale, le famiglie nobiliari erano solite apporre questo genere di iscrizioni nelle proprie case come buon augurio e seguendo quella corrente di rivalutazione della mitologia e dell’antichità classica. All’interno del nostro logo si può notare un’altra frase latina: si tratta di un proverbio (riconducibile forse a Terenzio) che recita Sine Cerere e Baccho friget Venus, ossia Senza Cerere e Bacco si raffredda Venere e cioè, stando ai significati di cui sono simbolo le tre divinità, Senza il Cibo e il Vino si affievolisce l’Amore. Il che è alla base del nostro concetto di vita e di ristorazione.


Venerati ai tempi dell'Antica Roma secondo dei riti molto particolari, Cerere e Bacco erano legati nel culto da quell’ancestrale legame tra il mangiare e il bere. Cerere era la dea della Terra, della fertilità dei campi e dell'alternarsi delle stagioni. Protettrice del raccolto - in particolare dei cereali - e degli animali, dunque del cibo. Bacco era il dio della natura feconda e che per primo introdusse tra gli uomini la coltivazione della vite. Per questo, dio del vino e dei misteri, della vendemmia e dell’ebbrezza.


La nostra filosofia riflette l’insolita unione delle competenze gastronomiche e ristorative di Giovanni e quelle linguistiche e storico-culturali di Diletta, dando molta importanza al valore culturale del cibo e alla sua capacità di creare e stimolare la condivisione: è questo il motivo di un bancone così lungo, cosicché anche se da soli, si può mangiare accanto a qualcuno.


Questo aspetto culturale è visibile anche in sala, non solo per la presenza di quadri da un significato specifico, ma soprattutto per i libri liberamente consultabili: libri sulla storia di Palma, sul cibo, sul vino, libri di poesie di autori famosi ma anche di autori palmesi.


Più specificamente, alla base della nostra idea di cucina e pizzeria vi sono quattro concetti fondamentali: semplicità, tradizionalità, territorialità, stagionalità.


Semplicità perché, senza eccedere in manipolazioni, ci teniamo che le persone possano gustare una cucina priva di fronzoli, perché convinti che sia proprio la semplicità a esaltare il gusto della qualità.


Tradizionalità perché per noi è importante rinnovare il rapporto con la tradizione proprio nel momento dello stare a tavola, proponendo piatti tipici campani, napoletani e palmesi.


Territorialità perché il nostro menu è improntato sull’uso di prodotti tipici in generale campani e meridionali, ma anche più specificamente vesuviani e palmesi, come noci, nocciole, peperoncini verdi, friarielli, torzelle, pomodorini del piennolo…


Stagionalità perché i nostri menu cambiano con l’alternarsi delle stagioni, proponendo piatti che rispettano appunto la stagionalità e la sostenibilità delle materie prime, sia che si tratti di verdure, sia che si tratti di carne o pesce.




  CERERE E BACCO Via Guglielmo Marconi 6
80036 Palma Campania (NA)

0815106185
digiorestaurant@gmail.com

ID ANTICONTRAFFAZIONE
N. 12171

Certifica la tua azienda. Richiedi ID anticontraffazione Certifica che la tua Azienda è in possesso dei requisiti richiesti per l’inserimento in Eccellenze Italiane e richiedere l’erogazione di un ID Anticontraffazione, che sarà impresso sul certificato e sulla vetrofania che provvederemo a consegnarti e potrai poi esporre al pubblico.
RICHIEDI ID
Segnala un’eccellenza Se conosci un’attività che reputi eccellente, puoi segnalarcela e fare in modo che ottenga il giusto riconoscimento
Segnala
Foto
ristoranti Pizzeria Ristorante Villaggio Della Fonte

Ristorante, pizzeria, bar, aree verdi e possibilità di giocare a calcetto.

Foto
ristoranti L'Antica Roma Ristorante Italiano

Cuisine Méditerranée, Pâtes, Fraiches, Pizzas, Viande et Poissons
Restaurant Fondé en 1991.
Le 1° Juillet 2005 le restaurant change de gestion;
Il est Repris par M.Buonopane Costantino et son Epouse jusqu’a ce jour.
Dans une ambiance Familiale nous vous proposons un vaste choix des plats et pizzas, servie avec générosité et Fraîcheur, avec des produit sélectionner soigneusement par le Patron.
   

Foto
ristoranti La Braceria Fratelli Scalea

Spécialités Italiennes viande suisse et poisson cuits au grill à charbon de bois,
nouveauté !!!!!!


Aussi pâtes et pizza sont disponibles désormais !!
Les frères Scalea vous accueil à la braceria.


Lieu unique entièrement dédié à la cuisson sur braise, pour les meilleurs viande de la grande boucherie du Molard (agneau du Limousin, Volaille de Bresse et porc GRTA) et des poissons frais élevés en pleine mer.


Les spécialités Italiennes étant mise à l'honneur vous retrouverez également des antipastis, des pâtes fraîches et des risotto.

Redécouvrez la véritable cuisine sur braises.


Dai 3 fratelli Scalea.

Foto
ristorazione Perla dell'Esaro

NON C’E’ IDENTITA’ SE NON C’E’ STORIA


Tutto comiciò mio nonno, Gustavo Crivella, che negli anni 60 iniziò con una piccola trattoria allora famosa per il  pollo e le patate in padella sul fuoco. Già ai tempi un punto di riferimento di quella cucina rustica e genuina tanto apprezzata dalla allora nuova borghesia della città di Cosenza, che abbinava alla  gita in campagna i piaceri della buona tavola.


Poi, nel 1987, mio padre Raffaele acquisì il Palazzo Borrello e con non pochi sforzi lo restaurò. I tempi si erano evoluti e così anche i costumi: sempre più famiglie sentivano il desiderio di festeggiare e condividere con i propri cari i momenti più belli della vita. Mio padre allora ricavò in questo Vecchio Palazzo una sala ricevimenti classica ed elegante.


L’atmosfera che si respirava era quella intima di una grande famiglia. Della quale facevo parte anche io, insieme a mio fratello Matteo e mia sorella Maria Luigia. Una famiglia che mi ha trasmesso tradizioni, cultura e la grande passione per questo lavoro.


Ecco perché abbiamo continuato ad investire in questo progetto incrementando i servizi e arricchendo la nostra offerta.



Due ampi giardini esterni per i ricevimenti all’aperto e adiacente una vecchia dimora che offre ai nostri ospiti un soggiorno rilassante e piacevole.


Uno scenario autentico assai raro, una molteplicità di colori che il sole accende nei diversi momenti della giornata, uno spettacolo sempre differente, stagione dopo stagione.


Una Perla custodita nel cuore della valle dell’Esaro.


L’incontro armonioso tra la natura e l’opera dell’uomo.