Il Caseificio
Nel centro del piccolo borgo montano di Sant’Eufemia a Maiella, incastonato tra le pendici del monte, sorge un piccolo caseificio artigianale, a conduzione familiare.

La storia di questa attività dedita alla produzione di formaggio risale al 1957. Dall’anno della sua nascita ad oggi i macchinari, le tecnologie e le normative si sono evolute, ma il cuore dell’attività è rimasta sempre la stessa: l’alta qualità della materia prima e la lavorazione artigianale.

Tramandato di padre in figlio, questo caseificio offre prodotti a chilometro zero, realizzati esclusivamente con latte fresco di montagna. Le mucche che lo forniscono pascolano liberamente tra gli splendidi territori del Parco Nazionale della Maiella, nel quale sorge l’attività.

Tra le prelibatezze che è possibile gustare nel negozio di Sant’Eufemia a Maiella troverete mozzarelle, bocconcini, trecce, nodini, ciliegine, stracciata, burrata, disponibili in diverse varianti, ripiene di crema al formaggio o speziate. Inoltre mozzarelle affumicate, anche farcite, ricotta, pecorino.


L’Azienda
Dal 1957 il Caseificio De Santis offre prodotti a base di latte fresco a chilometro zero. All’interno del negozio situato sulla via principale di Sant’Eufemia a Maiella è possibile trovare tanti gustosi latticini, sempre freschi.

La produzione è rigorosamente eseguita all’interno del caseificio, con latte 100% a km zero. L’artigianalità della produzione si accompagna alla modernità della lavorazione, effettuata nel rispetto delle più moderne normative del settore e con l’utilizzo di attrezzature di ultima generazione.

Tutto nel rispetto della natura incontaminata in cui l’attività sorge, con lo scopo di preservare il territorio e i suoi sapori.


I Nostri Prodotti

Il Caseificio De Santis di Sant’Eufemia a Maiella

La produzione si concentra prevalentemente su formaggi a pasta filata come mozzarelle, fiordilatte, nodini, trecce, ciliegine e stracciate a base di latte vaccino.

Inoltre è possibile trovare anche pecorini con diversa stagionatura e formaggi speziati al tartufo, alle noci, alle pere, al pistacchio, alle erbette di montagna, al rosmarino, al basilico, alla salvia.

Tutti i formaggi sono a base di latte di provenienza locale e caglio vegetale.





  CASEIFICIO DE SANTIS DI ANGELUCCI MARCELLO Via Roma 129
65020 Sant'eufemia A Maiella (PE)
italia
3771307607
caseificiodesantis@tiscali.it

ID ANTICONTRAFFAZIONE
N. 12790

Certifica la tua azienda. Richiedi ID anticontraffazione Certifica che la tua Azienda è in possesso dei requisiti richiesti per l’inserimento in Eccellenze Italiane e richiedere l’erogazione di un ID Anticontraffazione, che sarà impresso sul certificato e sulla vetrofania che provvederemo a consegnarti e potrai poi esporre al pubblico.
RICHIEDI ID
Segnala un’eccellenza Se conosci un’attività che reputi eccellente, puoi segnalarcela e fare in modo che ottenga il giusto riconoscimento
Segnala
Foto
caseifici Caseificio Le Grazie

Nell'Aprile del 2005 nasce il Caseificio le Grazie, diventando, da allora, una vera è propria meta obbligatoria per gli amanti della vera mozzarella. Il Maestro Casaro Domenico Musella, fondatore del Caseificio Le Grazie, può vantare un esperienza di oltre 25 anni nel settore. 


Esperienza acquisita lavorando per i maggiori caseifici della Terra dei Mazzoni,  zona dove la mozzarella viene prodotta fin dall'antichità e da dove proviene il latte esclusivamente di bufala con cui, oggi, il Caseificio Le Grazie produce le sue bontà. 
Foto
caseifici Caseificio Sapori di Puglia

Caseificio pugliese, trasformazione in diretta del latte fresco per la creazione di latticini, prodotti tipici pugliesi, pane pugliese


Qualità e bontà, prodotti di produzione artigianale e vendita di formaggi di latte vaccino, con ingredienti a Km 0.

Foto
caseifici Fior D'Agerola

Fu nel 1840 che Gennaro Fusco, antenato degli attuali proprietari, maestro casaro di provata esperienza, decise di aumentare la produzione e di allargare la distribuzione alla città di Napoli. L'eco della bontà dei formaggi e latticini dei Monti Lattari, e in particolare di Agerola, giungeva, infatti, nella Capitale del Regno delle Due Sicilie, ma non era facile soddisfare la richiesta crescente, soprattutto a causa della difficoltà dei collegamenti. Gennaro, raccogliendo la sfida e seguendo l'intuizione che lo avrebbe condotto ad ampliare la diffusione dei suoi prodotti, riuscì a rispondere alla domanda del mercato napoletano, guadagnandosi in breve tempo l'apprezzamento e la stima delle maggiori famiglie cittadine, che contribuirono ad accrescerne la fama.

I figli Giuseppe, Maria e Tommaso, coinvolti nell'azienda di famiglia, contribuirono attivamente al successo della stessa. Nel tempo, pur con gli ammodernamenti richiesti dalle esigenze dell'attuale industria alimentare, l'azienda casearia ha conservato i metodi di lavorazione artigianale, presentandosi, oggi, come una delle realtà maggiormente ancorate alla tradizione, anche per la capacità di mantenere intatto il sapore e la qualità che da sempre distinguono i latticini e i formaggi agerolesi. E' risaputo che l'intero territorio dei Monti Lattari (nome che deriva da Lactari Montes, vale a dire monti produttori di latte) fin dall'antichità remota, in epoca precristiana, forniva un latte di altissima qualità, grazie al fatto che i bovini ivi allevati allo stato brado o semibrado pascolavano liberamente nutrendosi delle erbe profumatissime tipiche del posto e di fogliame misto, fra cui cascame di castagno, che ne rendeva il latte particolarmente nutriente e gradevole quanto a sapore e odore. Gli abitanti di Agerola furono fra i primi a sfruttare questa risorsa naturale, facendo dell'allevamento la loro fonte primaria di sostentamento e associando ad esso la lavorazione del latte, trasformato in ricotte e formaggi il cui pregio divenne in breve noto in tutta l'Italia meridionale. Attraverso i secoli quest'arte antica è stata tramandata di padre in figlio, e i segreti relativi ai processi di lavorazione sono giunti fino agli odierni maestri casari costituendo un patrimonio di saperi alla base di un'Arte del Sapore tuttora ineguagliata. I Maestri Casari dell'azienda Fior d'Agerola hanno appreso quest'arte dai loro predecessori, e la praticano fedelmente, in specie nelle fasi di filatura e mozzatura del fiordilatte e di filatura e pezzatura dei provoloni e caciocavalli, custodendone il segreto che rende la pasta dei formaggi squisitamente morbida e delicata. Difatti, anche se gli odierni disciplinari igienico-sanitari relativi alla lavorazione dei prodotti caseari richiedono l'impiego di macchinari per alcune fasi, altre rimangono affidate alle abili mani dei casari.

La scelta di impiegare latte esclusivamente di provenienza campana e comunque, ove questo non dovesse essere disponibile in quantità sufficiente, proveniente dalle regioni lucane dell'Italia Meridionale, garantisce, inoltre, prodotti di altissima qualità, ampiamente riconosciuta nell'ambito delle convenzioni di settore. Grazie all'assoluta freschezza (il latte, consegnato entro 24 ore dalla mungitura, viene immediatamente lavorato), alle qualità organolettiche e nutrizionali che, per la loro ricchezza, costituiscono oggetto di studio e ricerca specialistica, al gusto unico per sapore e morbidezza al palato e al profumo, i latticini e i formaggi di Fior d'Agerola si inseriscono a pieno titolo nel numero dei prodotti tipici territoriali che esprimono una precisa identità, diventando simbolo del territorio stesso