... dal 1948 al vostro servizio
Affidare la riparazione del tuo veicolo a mani esperte, a chi si aggiorna ed investe con costanza nel progresso tecnologico, a chi ama il proprio mestiere e lo svolge con professionalità, a chi antepone a tutto il resto la qualità e la sicurezza, significa non soltanto restituire al tuo veicolo il suo valore economico originario ma anche, soprattutto, compiere una scelta responsabile per la sicurezza tua e di chi ami.



La Nostra Storia
La “CARROZZERIA MARCHESINI” venne fondata nel 1948 in Corso Casale, 2 a Torino da Antonio Marchesini, dove rimase per otto anni.
In seguito fu spostata in Via Cesare Balbo, 19 sempre a Torino e, dopo 12 anni, nel 1968, l'attività si trasferì definitivamente a Condove in Via Moncenisio,21 dov'è tutt'ora. L'attuale carrozzeria dispone di circa 350 mq coperti e di 450 mq scoperti, debitamente organizzati in base alle necessità lavorative (area smontaggio-rimontaggio, raddrizzatura, preparazione, verniciatura, ecc....).
Dalla sua fondazione ad oggi l'attività di famiglia ha visto il passaggio di tre generazioni.
Nel 1981 al padre Antonio subentra il figlio Roberto, che gestisce l'officina prima come autorizzato “ Lancia Autobianchi ” per tre anni,
e in seguito come autorizzato “ Renault ” per tredici anni, tenendosi costantemente aggiornato e attrezzandola secondo le innovazioni.
La carrozzeria negli anni è cresciuta, facendosi sempre più conoscere e stimare, non avendo paura anche di affrontare modifiche e riparazioni particolari e complesse.
Ne è l'esempio la ristrutturazione della “Littorina” dell'ex ditta “Moncenisio” del febbraio 1998 (emblema della costruzione delle carrozze ferroviarie), attualmente esposta nel cortile della fabbrica “Vertek” di Condove. Nel 2003, l'ingresso di Stefano, il figlio di Roberto, ha significato un ulteriore innovamento, introducendo lavorazioni particolari come la realizzazione di allestimenti estetici di ogni genere (il tuning), riparazioni e modifiche in vetroresina.

La Carrozzeria Marchesini, giunta alla sua terza generazione, è oggi più viva e attiva che mai!

  CARROZZERIA MARCHESINI Via Moncenisio 21
10055 Condove (TO)
italia
0119643504
carrozzeriamarchesini@live.it

ID ANTICONTRAFFAZIONE
N. 8387

Certifica la tua azienda. Richiedi ID anticontraffazione Certifica che la tua Azienda è in possesso dei requisiti richiesti per l’inserimento in Eccellenze Italiane e richiedere l’erogazione di un ID Anticontraffazione, che sarà impresso sul certificato e sulla vetrofania che provvederemo a consegnarti e potrai poi esporre al pubblico.
RICHIEDI ID
Segnala un’eccellenza Se conosci un’attività che reputi eccellente, puoi segnalarcela e fare in modo che ottenga il giusto riconoscimento
Segnala
Foto
luxury Orved SpA

Qualità, Affidabilità Tecnologica e Solidità distinguono le nostre Macchine Sottovuoto!

Foto
industria Sassatelli

SASSATELLI presenta l’unità di raddrizzatura per alberi, tubi e profilati diversi studiata e progettata per risolvere problemi legati alla raddrizzatura di profilati di vari tipi e dimensioni ad esempio viti ricircolo di sfere, alberi motori elettrici, barre filettate, semiassi o alberi di trasmissione moto, alberi a camme, coclee e travi.

Unità di raddrizzatura alberi, tubi Sassatelli Con questa unità è possibile raddrizzare pezzi in barra, grezzi, semilavorati o finiti, prima o dopo iI trattamento termico.


La macchina permette di ottenere una raddrizzatura con tolleranza centesimale in modo pratico e veloce.

A differenza della pressa in cui per controllare la raddrizzatura si deve spostare il pezzo, l’unità di raddrizzatura è dotata di un comparatore centesimale che si può muovere su tutta la superficie del pezzo.

Il pezzo è sostenuto da una coppia di contropunte nel caso in cui sia cavo o dotato degli appositi centri oppure da due supporti a rulli se il pezzo è pieno o senza centri.

I modelli RDAT 300-600-1200P sono completamente ad aria compressa.


Tutti i modelli sono alimentati con aria compressa 6+8 bar e non necessitano di collegamenti a corrente elettrica.

I modelli da 9 a 75 ton. hanno un azionamento idropneumatico, la spinta viene esercitata da una pompa moltiplicatrice di pressione con motore pneumatico con pressione fino a 700 BAR.

In tutti i modelli è possibile regolare con facilità la forza di spinta per la raddrizzatura grazie ad apposite valvole che possono aumentare o diminuire la pressione.


Utilizzo dell’unità di raddrizzatura

Per azionare la macchina vi è un’apposita leva che fa avanzare lo spingitore.

Quando viene in contatto con il pezzo, gli appoggi esercitano una spinta opposta spostandosi indietro.

Si ottiene così la deformazione del pezzo nella parte scelta regolando la distanza tra i ganci.

Appena si rilascia il comando la pressione si ferma ed il gruppo di deformazione ritorna nella posizione iniziale.


E’ possibile raddrizzare profili complessi con diversi diametri perché durante lo spostamento il gruppo di raddrizzatura si adatta alla forma dei particolari finchè entrambi gli appoggi non toccano il pezzo.

Solo in quel momento, nello spazio tra i due appoggi, il raddrizzatore esercita la sua pressione raddrizzando il pezzo.


EVENTI A CUI SAREMO PRESENTI

AMB 2018

BIMU 2018

Foto
industria Elettrica Mazzoni


Ci occupiamo di impianti elettrici civili / industriali, assistenza e installazione frigoriferi, installazione condizionatori , installazione assistenza impianti antenne digitale terrestre / satellitare.

Foto
tecnologia Burocco Industrial Valves Srl

La qualità del prodotto, la soddisfazione del cliente e l’innovazione tecnologica sono aspetti fondamentali della filosofia Burocco condivisi ad ogni livello aziendale.

A partire dalla progettazione CAD alla verifica delle sollecitazioni sui particolari, dalle lavorazioni meccaniche eseguite con macchine automatiche, ai controlli durante le fasi di produzione fino ai collaudi per la certificazione della conformità.