getCompanyVOById(10068104)
Azienda Agricola Mochi Allevamento Biologico

Garantire la qualità delle carni.

Il nostro punto di forza è l'allevamento di bovini allevati con metodo biologico allo stato semibrado.


L'azienda agricola Mochi si estende su una superficie di 470 ha nei comuni di Piobbico, Urbania e Apecchio, dal fondovalle sul fiume Candigliano alla vetta del Monte Nerone. L'attività principale dell'azienda è l'allevamento di bovini da carne secondo la linea vacca-vitello. Tutti i vitelli portati alla macellazione sono nati e allevati in azienda. I bovini per oltre 7 mesi all'anno vengono allevati allo stato brado inizialmente nei pascoli bassi attorno ai 600 m slm poi durante il periodo estivo, con una suggestiva forma di transumanza, in cima alla vetta del Nerone su un ampio pascolo di oltre 500 ha. La totalità dei foraggi e dei mangimi utilizzati per l'alimentazione dei bovini viene prodotta in azienda che da giugno 2015 è passata da convenzionale a biologico.


L' azienda è provvista di mulino per la macinatura degli alimenti principali (orzo, favino, mais). Tutti i prodotti, compresi fieno e paglia sono di produzione aziendale.


Dal punto di vista ambientale l'azienda risponde a tutti i requisiti di sostenibilità, basso numero di capi/ha (allevamento estensivo) utilizzo del letame per le concimazioni e delle sementi locali per la produzione di foraggi, autosufficienza dal punto di vista energetico grazie alla installazione di un impianto fotovoltaico nel tetto dei ricoveri attrezzi ed animali.


Per quanto riguarda la realizzazione dei pacchi ci impegniamo a garantire qualità, continuità, trasporto e consegna con mezzi a norma (autorefrigerati) dei prodotti (sottovuoto, vaschette, etc).




ID ANTICONTRAFFAZIONE
N. 10742

Certifica la tua azienda. Richiedi ID anticontraffazione Certifica che la tua Azienda è in possesso dei requisiti richiesti per l’inserimento in Eccellenze Italiane e richiedere l’erogazione di un ID Anticontraffazione, che sarà impresso sul certificato e sulla vetrofania che provvederemo a consegnarti e potrai poi esporre al pubblico.
RICHIEDI ID
Segnala un’eccellenza Se conosci un’attività che reputi eccellente, puoi segnalarcela e fare in modo che ottenga il giusto riconoscimento
Segnala
Foto
ristoranti Agriturismo Nonna Rina

Agriturismo immerso nel verde della campagna veneta.
Tredici camere ampie e spaziose, un ristorante con cucina tipica casereccia e un parco di animali che permette di rimanere in  contatto con la natura. Il tutto a pochi passi da Venezia.

Foto
aziende agricole I Borboni Aspirinio di Aversa

Nel 1998 la casa di famiglia, edificata su una grotta di tufo nelle viscere del centro storico di Lusciano, pazientemente recuperata secondo gli standard tecnici, ritorna finalmente ad essere la cantina dell'azienda. La cantina della famiglia Numeroso ha origine dai primi del novecento, e sin da allora ha allevato asprinio con il tradizionale sistema ad alberata. La tradizione che negli anni sessanta si affidava a una concezione di produzione piu quantitativa, converti i Numeroso in conferitori dell'azienda Buton con una fornitura di circa 100 tonnellate annue di asprinio quale vino base dei famosi spumanti e brandy in voga in quel periodo.


La prima fondamentale svolta fu dovuta alla felice intuizione dell'amico Gabriele Lovisetto, allora direttore della stessa Buton, che agli inizi degli anni settanta convinse la famiglia ad effettuare l'innovativa trasformazione su vasta scala dei vigneti passando dall'alberata ai piu moderni guyot o silvouz. Ma e verso la fine degli anni settanta che l'azienda Numeroso avvia le prime sperimentazioni nella spumantizzazione dell'asprinio che alla luce dei primi soddisfacenti risultati si traduce, nel 1982 nel marchio "I Borboni". Ed e proprio in questa fase che il carattere contadino del Cav. Nicola Numeroso si rivela in tutta la sua caparbieta, lancia infatti la sua sfida al recupero dell'asprinio ď'altrimenti condannato all'estinzione - fino all'approvazione della pratica di riconoscimento prima della IGT e finalmente, nel 1993, della DOC Asprinio.


Viene cosi recuperata la tradizionale vinificazione dell'asprinio nelle grotte, scavate a 13 mt di profondita sotto le dimore padronali, e uniche per i loro ambienti particolarmente adatti alla conservazione, in grado di assicurare fresco, giusta umidita, luce e temperatura costante nell�arco dell'anno. La scelta di riportare il processo produttivo negli impianti del centro storico rappresenta la ferma volonta di tutelare i legami con la tradizione che l'asprinio esige e che la famiglia non intende negare nonostante la innegabile praticita che gli ampi spazi della campagna consentono ma che modificherebbe i cicli e quindi la tipicita del prodotto.


Foto
aziende agricole Agriturismo Casale Del Marrone di Pucello Alessandra

Il Casale del Marrone: il bello ed il buono della terra
Passione, amore per la terra e per il territorio.


L’antico Casale, oggi completamente ristrutturato, era un tempo utilizzato come fienile, cascina, stalla, pollaio, magazzino e ricovero attrezzi.


Tutto intorno, nei terreni di famiglia, le attività agricole erano tramandate da generazioni: si producevano marroni (la tipica e pregiatissima qualità di castagna segnina, omaggiata dal nome stesso dell’agriturismo) e olive, da cui si estraeva un olio genuino e profumatissimo.


Mucche, cavalli, capre, maiali, conigli, pecore e galline punteggiavano il paesaggio con le loro inconfondibili silhouette. Il frutteto era un rigoglioso susseguirsi di sapori e profumi unici. Fichi, pere, mele, loti, ciliegie, melograni, pesche, nocciole, noci, prugne, visciole, amarene, giuggiole, corbezzoli, ribes, mirtilli, uva spina, lamponi: non mancava niente in questo lembo di terra incantato.


Oggi, nulla è cambiato. Portiamo ancora orgogliosamente avanti le stesse attività, affiancando alla tradizione le più moderne tecniche agricole, per garantire una qualità vera e senza compromessi, tanto da poterci fregiare del titolo di azienda agricola biologica.

Foto
agriturismi Agriturismo Torre Blaga

Sin dal 1969, a Ripa Teatina, nel cuore della più bella collina d'Abruzzo, nasce l'Azienda La Torre di Blaga e con essa i suoi vigneti adagiati a pochi chilometri dal mare ma fortemente influenzati dall'incombente sagoma della Majella. Da qui deriva una produzione enologica di livello più che eccellente con vini sapidi, minerali, pieni di forza ma anche di armonia. La cura maniacale dei vigneti e del processo di vinificazione si rivolge immutata verso la nuova attività che la famiglia Pantalone, con Rocco iniziatore e poi anche il figlio e i due nipoti, rivolgono verso l'attività agrituristica iniziata nel 2009 e sempre più sviluppata con successo.


A fine 2015 la svolta di introdurre la Pizza agricola basata esclusivamente sulla lievitazione lunga di minimo 72 ore, l'utilizzo di lievito madre e di farine antiche a bassa produttività in campo ma dotate di profumi e struttura impensabili rispetto alle normali farine industriali; il tutto è completato da una rigorosa selezione degli ingredienti di condimento a cominciare dal pomodoro.


LE NOSTRE MATERIE PRIME, I NOSTRI PRODUTTORI
Dietro l'Agriturismo, vi è un'attiva Azienda agricola che, nei suoi 26 ettari di estensione, mette a disposizione svariati prodotti. Non potendo produrre tutto quanto necessario a questo punto di ristoro, ci avvaliamo della collaborazione di qualificate altre Aziende agricole del territorio.
Anche negli acquisti di materie prime "esotiche" (cacao, cioccolato, caffè, ecc.) abbiamo scelto di fornirci direttamente da Aziende dei paesi del terzo mondo organizzate nella RETE DEL COMMERCIO EQUO E SOLIDALE a garanzia di qualità certa e del fatto che i proventi di questo commercio entrano direttamente nelle tasche dei piccoli produttori di quei paesi.