Benvenuto nel mondo a Km 0 - La vera dieta Mediterranea


Tradizione, genuinità, famiglia; tre pilastri imprescindibili della Famiglia Barbieri, mente e braccio dell’importante Hotel Barbieri e di tutte le strutture ad esso collegate. Il coraggio di chi ha deciso di investire nel sud Italia, puntando all’eccellenza e riuscendo a creare un virtuoso ciclo turistico in grado di essere riconosciuto in tutto il mondo. Osare e creare un marchio in grado di crescere con il passare degli anni, ottenendo sempre riscontri positivi da tutti gli ospiti che hanno soggiornato nella struttura.


Un lavoro, quello della Famiglia Barbieri, che iniziò con Italo, capostipite della famiglia, proseguì con Enzo e Patrizia e adesso, con l’impeccabile aiuto dei figli, Alessandra, Michele e Laura, continua ad implementarsi giorno dopo giorno.


La Famiglia Barbieri ha come obiettivo principale la soddisfazione del cliente. L’attenzione ai minimi particolari non è solo una missione aziendale, ma un vero e proprio stile di vita. L’intero Gruppo Barbieri si attiva per la valorizzazione del territorio organizzando rassegne culturali ed enogastronomiche durante tutto l’anno, nella convinzione che la crescita della comunità sia imprescindibile per una crescita turistica.


La struttura alberghiera e ricettiva è dotata anche di Ristorante, Cantina e Bottega. La Bottega di Casa Barbieri è un negozio arredato come le botteghe di un tempo, adiacente al ristorante, e offre al pubblico conserve, aromi, creme aromatizzate da abbinare ai formaggi, marmellate, legumi, miele. Tutti i prodotti della Bottega sono realizzati con ingredienti genuini e naturali, seguendo l’antica tradizione contadina.


Bottega Barbieri

La Bottega di Casa Barbieri è un altro marchio molto importante all’interno del gruppo, concepito per portare i sapori e i profumi dei prodotti di Casa Barbieri direttamente sulla tavola dei suoi ospiti. 

Offriamo al pubblico conserve, aromi, creme aromatizzate da abbinare ai formaggi, marmellate, legumi, miele. Tutti i prodotti della bottega sono realizzati con ingredienti genuini e naturali, seguendo l’antica tradizione contadina. 

La azienda agricola Barbieri è stata certificata Bio.




ID ANTICONTRAFFAZIONE
N. 9504

Certifica la tua azienda. Richiedi ID anticontraffazione Certifica che la tua Azienda è in possesso dei requisiti richiesti per l’inserimento in Eccellenze Italiane e richiedere l’erogazione di un ID Anticontraffazione, che sarà impresso sul certificato e sulla vetrofania che provvederemo a consegnarti e potrai poi esporre al pubblico.
RICHIEDI ID
Segnala un’eccellenza Se conosci un’attività che reputi eccellente, puoi segnalarcela e fare in modo che ottenga il giusto riconoscimento
Segnala
Foto
aziende agricole Le Nocciole Di Cascina Palazzo

Cascina Palazzo: due parole quasi in contrasto.
Sembra un gioco di uno scenografo teatrale: un palazzo signorile del ‘600 che spunta fra le colline dell’Alta Langa.

È un edificio completamente diverso dall’architettura tipica delle tradizionali cascine di Langa, perché fu costruito come residenza di campagna per una famiglia della nobiltà torinese.
Immaginiamoli, gli aristocratici torinesi barocchi, incipriati e imparruccati, salire sulla carrozza nel cortile del loro palazzo di città, dopo che i domestici avevano caricato i bauli, e partire verso le terre allora selvagge dell’Alta Langa.

È tempo di feste, di balli, di caccia, di quel breve periodo di villeggiatura spensierata che l’aristocrazia sabauda si concedeva fra gli affari e le guerre.


Nel 1915 il mio bisnonno Luigi acquista il palazzo da un discendente della nobile famiglia torinese e lo trasforma in cascina.
Immediatamente cambia lo spirito del luogo: non più feste e villeggiatura, ma il lavoro duro della campagna.
Pianta subito degli alberi di nocciole, ben 300, che colloca nei versanti di terreno più soleggiati.
All’inizio l’attività della cascina comprende anche l’allevamento di buoi da lavoro, l’animale più usato nella vita agricola del tempo. Mano a mano, con il progredire delle macchine e dei trattori, l’allevamento dei buoi si è ridotto, lasciando sempre più spazio alle nocciole.
Così mio nonno Alberto, poi mio papà Angelo hanno costantemente ampliato la superficie destinata alle nocciole.


Per chi nasce in una cascina dell’Alta Langa, le nocciole sono compagne di vita fin da bambino, prima per giocare ad arrampicarsi sugli alberi, poi per fare merenda con la torta di nocciole preparata dalla nonna.


Questa è stata la mia infanzia: andavo nel noccioleto con mio papà, che mi raccontava e mi trasmetteva le sue conoscenze su come lavorare e preparare il terreno, come potare i rami, come controllare gli insetti.
Adesso tocca a me. Insieme a mio papà Angelo, mia mamma Rosalia, mia moglie Elisa, e i miei figli Mattia e Andrea a cui sto insegnando come amare e prendersi cura delle nocciole.
Come ogni persona che mi ha preceduto, ho voluto dare il mio tocco personale a Cascina Palazzo: così ho deciso di aggiungere alla coltivazione e alla raccolta delle nocciole anche la tostatura e la lavorazione. Per ottenere la crema, la pasta, la granella, la farina di nocciole. Tutto fatto in casa. Da noi. Con le nostre nocciole.


Manuel Quazzo