Ristorante pizzeria con specialità di mare e di terra e farine speciali.


Tutti prodotti a km 0 sempre freschi.


Nuovo look e nuova sede in via Vittorio Veneto a Bisceglie.




  ANTICO GRANAIO Via Vittorio Veneto 14/a
76011 Bisceglie (BT)
italia
0803955584
ilaria.di.niso@gmail.com

ID ANTICONTRAFFAZIONE
N. 11696

Certifica la tua azienda. Richiedi ID anticontraffazione Certifica che la tua Azienda è in possesso dei requisiti richiesti per l’inserimento in Eccellenze Italiane e richiedere l’erogazione di un ID Anticontraffazione, che sarà impresso sul certificato e sulla vetrofania che provvederemo a consegnarti e potrai poi esporre al pubblico.
RICHIEDI ID
Segnala un’eccellenza Se conosci un’attività che reputi eccellente, puoi segnalarcela e fare in modo che ottenga il giusto riconoscimento
Segnala
Foto
ristoranti Ristorante San Lorenzo - Hotel Clitunno

Restaurant and Lounge bar

Foto
ristoranti Quadrophenia - Rock Restaurant & More...

Quadrophenia è un ristorante al di fuori degli schemi classici , nonostante un nome anglofono ed una location improntata sull’atmosfera British degli anni ‘70 la cucina parla strettamente Made in Italy , lo Chef Proprietario Marco “Prando” Prandini, propone dei piatti di altissima qualità e selezione, rivisitati nella sua personalissima chiave, contaminata dalle esperienze accumulate durante i 25 anni di professione e carriera .


Le cotture espresse , la freschezza delle materie prime e la fantasia degli abbinamenti fanno di questo piccolo ristorante in centro storico, un luogo dedicato al piacere del gusto, dell’armonia e del puro e semplice Feel Good .


Nel pre/dopo cena potrete poi coccolarvi nel salotto sotterraneo dove poter gustare un drink , una bolla , un distillato o che si voglia, avendo la possibilità di poter ascoltare la vostra musica preferita su un impianto a Vinile con una collezione di oltre 1000 dischi.

Foto
ristoranti Vere Italie

Raccontare l’eccellenza enogastronomica, il valore delle materie prime e la bellezza della tradizione alimentare del nostro Paese e in particolare della regione Marche. Vere Italie è uno spazio dove scoprire la cultura marchigiana a tavola e la meraviglia della biodiversità in un luogo culturale volto alla valorizzazione del territorio che lo ospita. Ristorante, caffetteria, aperitivo, bar, enoteca e bottega. Dal lunedì alla domenica, un percorso lungo sapori evocativi all’interno delle meravigliose mura del palazzo cinquecentesco Floriani Carradori.


Un viaggio alla riscoperta di ricette e preparazioni della tradizione contadina e non, adattandole sovente alle attuali tendenze gastronomiche. Prediligere l’agricoltura biologica, le materie prime da filiera corta e i piccoli artigiani locali con il piacere di raccontare volti, storie e usanze.


Vere Italie unisce una cucina marchigiana innovativa ad un ambiente spettacolare: nasce così un’esperienza culinaria con idee all’avanguardia, una miscela perfetta tra i sapori della memoria e la riscoperta della cucina del territorio. Luogo d’elezione per la gastronomia dove prevalgono leggerezza, semplicità e qualità nel rispetto dei più elevati standard culinari.


Il menu alla carta, strettamente stagionale, viene costantemente rinnovato e arricchito con piatti che includono le primizie offerte dai mercati locali per incontrare i gusti del pubblico maceratese e internazionale. Uno spazio dove si conserva intatta la passione per la cucina marchigiana, un’antica tradizione che ancora oggi non smette di incantare i palati più esigenti sempre alla ricerca di nuovi aromi e sapori genuini.


Per il pranzo e la cena piatti della tradizione gastronomica regionale, accompagnati da una carta dei vini con la miglior selezione delle grandi etichette regionali.
Il bar, punto di ritrovo per tutti coloro che amano e ricercano accoglienza, design, atmosfera e un’ampia selezione di cocktail magistralmente made in Italy.


Ripensato come spazio contemporaneo e accogliente, dove incontrarsi, mangiare, attingere al catalogo di raffinati prodotti locali selezionati, Vere Italie è un luogo che conserva tutt’oggi l’aspetto delle antiche e spesse pareti in mattoncino e i soffitti a volta, dove si respira un’atmosfera mista di storia, paesaggi e suggestioni, che ben si sposano nelle sale e salette ognuna di esse diversa fra loro. Si parte dagli interni con il bar, passando per il ristorante con la sala dello specchio, uno spazio dinamico con vista sulle vie di Macerata ideale sia per un aperitivo frugale che per una cena alla carta, la sala grande con affaccio sulla cucina a vista e tavoli dalle diverse forme e dimensioni, la sala dei dodici, un ambiente più raccolto adatto a pranzi e cene di gruppo per un’esperienza a diretto contatto con i cuochi, fino all’enoteca con oltre cento etichette di vini marchigiani e la bottega dove acquistare le eccellenze del territorio protagoniste dei piatti realizzati da Vere Italie. Per regalare momenti di ineguagliabile relax e tranquillità agli ospiti, il cortile, sviluppato intorno al pozzo storico del palazzo, offre un contesto romantico ed elegante per una cena a lume di candela, perfetto nel periodo primaverile ed estivo e riscaldato in inverno.


Il luogo perfetto per riposarsi mentre si visita la città, dove godersi un bicchiere di vino oppure condividere una buona bottiglia abbinata a salumi e formaggi freschi locali, tagliati e serviti al momento. Tutto a pochi passi dalla piazza principale e ai siti turistici della città.


Uno staff disponibile e professionale sarà lieto di ascoltare ogni richiesta e offrire consigli tra le numerose etichette esposte in cantina, e in bottega dove si possono acquistare olio di alta qualità, birra, pasta, marmellate, composte, miele e altre specialità marchigiane.

Vere Italie è un ambiente senza tempo, un luogo permeato dalla bellezza di Macerata.


Foto
ristoranti Pizzeria Fratelli D'Auria
Le nostre origini e la nostra passione

Il maestro Pizzaiolo Luca D’Auria,  gestisce la storica pizzeria Panuozzomania in San Giusto attiva dal 2000 famosa per l’asporto e la consegna a domicilio dell’impareggiabile pizza napoletana e ovviamente dei panuozzi.

Luca D’auria, pomodoro nelle vene e farina sulle mani, in una favola invece che sotto un cavolo, sarebbe stato trovato in un sacco della farina e avvicinando il naso alla sua piccola nuca avremmo sentito profumo di lievito.


D’Auria padre, ristoratore di Castellammare di Stabia in provincia di Napoli, si spostò con la famiglia a Pisa circa trent’anni fa. La pizzeria PanuozzoMania è nata dopo 25 anni di attività del ristorante-pizzeria di famiglia I Gemelli. Perché i D’Auria sono 5 fratelli di cui 2 coppie di gemelli e i 4 sono poi diventati tutti pizzaioli!

Luca è inoltre Tecnico Dimostratore per Grandi Molini Italiani primo produttore italiano di farina di grano tenero per uso domestico, professionale e industriale e tra i principali gruppi molitori in Europa.

 

Luca, ci dici di cosa vai fiero nel tuo locale?

Il prodotto. La mia pizza napoletana è veramente buona, sono i clienti a confermarmelo. E il segreto sono gli ingredienti: mozzarella fior di latte e mozzarella di bufala direttamente da Napoli, olio buono e basilico fresco. Sono Tecnico Dimostratore per Grandi Molini Italiani e mi ritrovo perfettamente nella filosofia che sta dietro alle loro farine. Il mio impasto base è composto con Farina “00” acqua, sale e lievito, rigorosamente poi cotto a legna direttamente sul piano del forno e non in teglia.


Com’è lavorare a Pisa?

Pisa è una bella città con tante opportunità anche se con una forte concorrenza.

Riaprirei qui il mio locale cento volte, (infatti nel 2013 ho aperto Pomodoro e Mozzarella pizza gourmet in collaborazione con mio fratello Giuseppe)ma conto di aprirne altri altrove: il mondo della ristorazione è sempre in fermento ed è importante stare all’erta e non rilassarsi troppo.

 

Che cosa ti ha convinto a entrare nella famiglia Lappetit?

Mi ha convinto l’idea innovativa: un servizio che permetta a noi ristoratori di lavorare bene e di offrire un prodotto e un servizio all’altezza delle aspettative dei nostri clienti. La mia è una clientela storica che ho abituato molto bene in termini di qualità e puntualità, ho famiglie che vengono da noi da 15 anni e tantissimi studenti che accompagno per tutta l’università e anche oltre.


Cosa conta di più nella tua attività la qualità o il prezzo?

È la qualità di ogni singolo ingrediente che ti permette di offrire un prodotto veramente buono. Ed è la qualità che ti porta avanti negli anni e che fa tornare le persone a mangiare la tua pizza, il prezzo viene dopo.

 

Il tuo motto o la frase che dici più spesso a lavoro?

C’è sempre da migliorare, quello che stai facendo lo puoi sempre migliorare. Se lo posso fare io lo possono fare tutti.

 

Più che un motto sembra un mantra…

Sì, come ti dicevo prima, ormai la ristorazione è sempre in evoluzione e non puoi perdere il passo perché chi si ferma è perduto! In generale bisogna essere consapevoli che si può sempre andare oltre il punto in cui siamo adesso e bisogna sempre cercarlo questo oltre, è importante per crescere e per migliorarsi.


Qual è la cosa che ti fa arrabbiare di più sul lavoro?

La poca professionalità e la poca attenzione al cliente. Se io mando via una pizza bucata o bruciata sto mancando di rispetto sia a te che l’hai ordinata sia ai miei collaboratori perché faccio il contrario di quello che pretendo da loro: qualità e cura nel lavoro. Per tornare al mantra di prima: è uno stimolo che do a me stesso prima di tutto perché nella mia pizzeria io devo dare l’esempio.

 

Qual è il tuo piatto forte o quello che ti piace di più? Non devi dire per forza pizza o panuozzo eh…?!

Ahahah! Io mangio la margherita! Saranno anni che non assaggio altre pizze… ma è per il controllo qualità! – ride – Scherzi a parte, quando sono a casa cerco di cucinare sempre cose diverse e non ho un piatto particolare perché in realtà il mio “piatto” è l’impasto.

 

La base, l’origine di tutto insomma…

Sì, esatto. Perché l’impasto è una scienza, ci sono talmente tanti fattori in equilibrio, tanti elementi in un impasto che basta cambiare di poco le temperature per cambiare tutto. Non è solo mescolare ingredienti, ci vuole un concetto alla base. Lo studio, la ricerca delle farine, conoscerle, imparare a capirle. Io uso Grandi Molini Italiani, farina a basso contenuto proteico, e il mio impasto tra lievitazione e maturazione, due processi ben diversi ma appartenenti alla stessa reazione,, riposa dalle 36 e 48 ore. Lo trovo un processo affascinante e bellissimo.


Via Domenico Cavalca, 28
56126 Pisa PI