Giovani talenti per proteggere il Made in Italy, Coldiretti lancia la Summer School

Pollica (Salerno) – La città campana che ha dato i natali alla dieta mediterranea è stata scelta come location per un’importante percorso formativo d’approfondimento a 360 gradi sulle tematiche collegate al Made in Italy: d’ambito socio-culturale, giuridico, produttivo, economico, commerciale, ma anche ambientale e comunicativo.

Quest’oggi martedì 9 settembre alle ore 18 si terrà presso il Castello dei Principi Capano la presentazione dell’iniziativa che vedrà 30 giovani eccellenti laureati sia italiani che stranieri, appositamente selezionati da un comitato scientifico tra oltre 300 domande pervenute, impegnarsi in una full immersion teorico-pratica della durata di quattro giorni.

Promosso da Coldiretti Giovane Impresa in collaborazione con l’Osservatorio sulla Criminalità nell’agricoltura e sul sistema agroalimentare e in partenariato con il Comune di Pollica, Inia formazione e sviluppo, Mural Sub Socia innovati on e Riaccreditabile, il progetto Summer School sull’ecosistema del Made in Italy punta a rafforzare la direttrice dell’identità e unicità dei prodotti italiani come modello di sviluppo che poggia le proprie fondamenta nel legame indissolubile con il territorio.

castello_pollicaIl Castello dei Principi Capano, dove si svolgeranno i quattro giorni di formazione

Partendo da questi presupposti, è emersa l’esigenza di incentivare la nascita di nuove figure professionali capaci di far fruttare al massimo livello le potenzialità del Made in Italy come brand di spicco sul palcoscenico internazionale.

Fra gli oltre 20 docenti convocati a far da guida ai ragazzi figurano esperti del sistema agroalimentare, professori universitari, imprenditori, magistrati e manager.
La didattica sarà strutturata seguendo le tre macro-aeree più attuali e urgenti che gravitano attorno al Made in Italy: legale, per la pianificazione di strategie volte al contrasto delle agro mafie e della contraffazione; social innovation per la creazione di nuove startup e l’upgrade agevolato delle aziende già esistenti; sviluppo territoriale sostenibile.

Fonte dell’immagine del castello: www.comune.pollica.sa.it

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *