La porchetta umbra di Bevagna consacrata dal New York Times come ghiottoneria irrinunciabile

Porchetta Sandwich
Il recente sondaggio indetto dal quotidiano New York Times ha portato alla ribalta fra i piatti tipici di tutto il mondo quelli che un uomo, almeno una volta nel corso della propria vita, dovrebbe assolutamente assaggiare.

A sorpresa, nella rosa dei cinque finalisti, figurando al fianco di svariate delizie provenienti da Messico e Medio Oriente, per i prodotti Made in Italy è risultata vincitrice la porchetta realizzata dalla Macelleria-Norcineria “Tagliavento” di Bevagna, borgo storico della verde Umbria.

Questa specialità tipica, per quei pochi che ancora non la conoscessero, vanta un’origine millenaria che viene fatta risalire al tempo degli Etruschi.
La porchetta – elaborata a partire da un maiale intero, disossato, svuotato e condito con sale, pepe, erbe aromatiche, e infine arrostito in forno – ha raggiunto la notorietà grazie ai pittoreschi chioschi dei venditori ambulanti che la servono a fette in gustosi panini imbottiti in occasione di feste paesane, sagre e celebrazioni ed è oggi ampiamente diffusa in tutta l’Italia centrale.
Nelle regioni dell’Abruzzo, Marche, Lazio, Umbria, Toscana e Romagna si tramandano infatti da sempre i segreti della sua preparazione e cottura, rivaleggiando con la scelta dei propri specifici condimenti e aromi per mettere a punto le migliori e più succulente ricette.

Considerata dagli intenditori nostrani prevalentemente uno street-food, da gustarsi all’aria aperta, magari accompagnata da un buon bicchiere di vino, la saporita bontà dalla crosta croccante ha letteralmente conquistato gli Stati Uniti, dove sono fiorite ultimamente numerose attività commerciali che l’hanno elevata a vero e proprio segno distintivo, trasformando un piatto semplice e genuino in un marchio di fabbrica riconoscibile in tutti e cinque i continenti.

Oggi sotto i riflettori la Macelleria “Tagliavento” di Bevagna (Perugia), la cui ricetta è stata premiata dai gourmand a stelle e strisce.

Molto suggestiva, e a tratti poetica, la descrizione che le è stata tributata dal quotidiano newyorkese:
…nell’antica citta’ umbra, in fondo a una stradina ventosa si trova una magnifica macelleria.
Dirigetevi attraverso il piccolo spazio interno dalla luce soffusa, profumato dai salumi appesi al soffitto, e troverete una vetrina di delicatessen farcite con ancor più carne.
Li’ troneggia lei: la portentosa porchetta (…) che di solito entro mezzogiorno e’ già andata a ruba.”

La Macelleria Tagliavento di Bevagna

Un vero motivo di orgoglio per i titolari Marco Biagetti e Rosita Cariani, che “dopo aver tagliato la porchetta a mano confezionano con cura il vostro il panino usando spesse fette di pane artigianale.
A quel punto potrete riprendere il vostro cammino socchiudendo le palpebre, sotto la luce scintillante del sole
“.


I titolari della Norcineria “Tagliavento” di Bevagna assieme a Gianfranco Vissani

Fonte dell’ immagine: www.facebook.com/tagliavento.norcineria

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *