L’universo donna al centro delle Eccellenze, nella memoria di Ipazia di Alessandria

donna_brain

Liguria – Sono le mille e più sfumature e sfaccettature dell’universo donna le protagoniste assolute del Festival dell’Eccellenza al Femminile, di scena a Genova e dintorni fino a martedì 25 novembre.

Quest’anno la tematica prescelta per fungere da filo rosso conduttore è denominata ”La conciliazione. Donne e uomini nel Terzo Millennio”, a sottolineare le innate doti di accoglienza, capacità di dialogo e interrelazione espressi dall’altrà metà del cielo.

Partecipano all’evento una moltitudine di nomi di spicco che raccontano l’ingegno e il talento colorati in rosa: la regista Lina Wertmüller, Milena Vukotic, Galatea Ranzi, Paola Quattrini, Lidia Ravera, Giulia Graglia, Fernanda Contri, Laura Dalla Ragione, Maricla Boggio, Marina Sereni e numerose altre.

Come cuore pulsante della manifestazione è stato designato Palazzo Doria Spinola, attuale sede della Prefettura e della Provincia e futura sede della Città Metropolitana, ma sono stati attivamente coinvolti anche 12 comuni limitrofi del genovesato (Cicagna, Torriglia, Tiglieto, Sori, Campo Ligure, Masone, Rossiglione, Santa Margherita Ligure, Rapallo, Arenzano, Mele, Rossiglione) che hanno così potuto mettere in campo le proprie risorse d’eccellenza.

palazzo-doria-spinolaLe sontuose sale di Palazzo Doria Spinola, a Genova

Si replica inoltre il Premio Ipazia alla Nuova Drammaturgia Contemporanea, che ha coinvolto in maniera trasversale variegate fasce di età ed è dedicato alla celebre filosofa neoplatonica di Alessandria d’Egitto, brutalmente trucidata agli albori del V secolo da un manipolo di fanatici religiosi, per la sola colpa d’essere rimasta fedele ai propri valori e convinzioni di donna libera e pensante.
Il concorso è stato intenzionalmente aperto sia agli uomini che alle donne.

ipazia_alessandriaLa filosofa e scienziata Ipazia di Alessandria,
magistralmente interpretata da Rachel Weisz nel film “Agora”

Per l’edizione 2014 il premio verrà conferito sabato 22 novembre alla regista siciliana Emma Dante, che ha divulgato la sicilianità a livello mondiale, e alla poetessa polacca Ewa Lipska, due donne del mondo della Cultura e dello Spettacolo che si sono distinte unendo al successo nella professione la rappresentatività del loro paese e del loro territorio di origine.

Martedì 25 novembre, Giornata Mondiale contro la violenza sulle Donne, la kermesse si chiuderà con una staffetta di testimonianze, contributi e momenti di riflessione a cui tutti, in particolar modo i signori uomini, sono invitati a partecipare.

Per leggere il programma completo: www.eccellenzalfemminile.it

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *