Perugia: Palazzo del Capitano del Popolo

palazzo_capitano_del_popolo

Il Palazzo del Capitano del Popolo (chiamato anche “ Palazzo del Bargello”), si trova in Piazza Matteotti ed è un elegante edificio rinascimentale ricco di connotazioni gotiche, in cui si svolgeva una parte del governo cittadino. Al Capitano del popolo erano, infatti, attribuiti poteri giudiziari e amministrativi, oltre che politici e militari, che venivano esercitati in rappresentanza del popolo, a contrappeso dei poteri del Podestà e del Collegio dei Priori, detentori del potere politico e amministrativo.
La costruzione dell’edificio risale agli anni il 1472 -1481 e fu realizzata da Gasparino di Antonio e Leone di Matteo, entrambi lombardi. Nella versione originale, l’edificio presentava – sulla sommità – una merlatura simile a quella del Palazzo dei Priori. Per i gravi danni subiti in seguito al terremoto del 1741, la merlatura fu definitamene demolita, mentre l’edificio fu consolidato e ristrutturato ad opera di Luigi Vanvitelli.
Notevoli sono le quattro bifore ornate, poste al primo piano e la loggia dei banditori, una loggia sorretta da ricchi mensoloni ed elegantemente ornata, dalla quale venivano letti editti ed ordinanze. Interessante e di pregio è anche il portale, ornato di colonnette ritorte e sovrastato da due grifi perugini che artigliano un vitello ed un montone e da una graziosa lunetta con al centro una scultura della Giustizia; quest’ultima è rappresentata da una donna armata di spada, che sorride in modo enigmatico. Allusiva ed emblematica è la scritta Iustitia virtutum domina (Giustizia signora delle virtù) che risale al 1472 ed è posta nella parte inferiore.
Nei primi anni dell’Ottocento, il Palazzo divenne sede degli Uffici giudiziari di Perugia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *